closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 10.11.2019

Dopo sei mesi di stallo e con la questione catalana che brucia, la Spagna torna alle urne. Il leader socialista Pedro Sánchez si gioca il tutto per tutto, ma il rischio che non sfondi di fronte all’avanzata di popolari e fascisti di Vox è alto. La sinistra autolesionista spera in Unidas Podemos

Ex Ilva, il governo sulla strada minata della trattativa

Andrea Colombo

Domani o martedì nuovo incontro con l’azienda. Conte proverà a riaprire la partita. L’ipotesi: 2.500 operai in cassa integrazione. Se Mittal accetterà il confronto l’inevitabile ritorno dello scudo penale metterà a rischio la maggioranza

ILVA/INTERVISTA

«Basta alle multinazionali che prendono e se ne vanno»

Massimo Franchi

La segretaria generale della Fiom: «Bene il premier a Taranto, ma ora ci convochi assieme all’azienda. Solo la lotta degli operai Whirlpool ha dato risultati. Paghiamo venti anni di mancata politica industriale. Serve intervento pubblico temporaneo o strutturale come in Francia».

La polizia occupa i ponti di Baghdad e punta a Tahrir

Chiara Cruciati

Altri otto morti ieri tra Bassora e la capitale, mentre le forze di sicurezza distruggevano le barricate sul Tigri e si avvicinavano al quartier generale della rivoluzione. Poi il premier sventola la carota: riforme tra pochi giorni. Ma non dice quali

Cultura

Fabiola Gianotti, nomina con suspence

Andrea Capocci

La fisica italiana guiderà il Cern per altri cinque anni. Ma il futuro della Big Science europea è a rischio e il principale concorrente del mega-acceleratore si chiama Cina

Visioni

Robert Evans, il ribelle di Hollywood

Giulia D'Agnolo Vallan

Beverly Hills 2003: un’intervista al leggendario produttore recentemente scomparso. Successi del calibro de «Il Padrino» e «Love Story» accanto a magnifici flop come «The Cotton Club»

Alias Domenica

Chicago, praterie, e sperimentalismi

Caterina Ricciardi

26 poeti mai tradotti, tra cui quattro donne (Bang, McMahon, Niedecker, Schiff) e molti italoamericani: due volumi antologici a cura di L. Ballerini, G. Rizzo, P. Vangelisti, per Aragno

Eurasia, fra scambi concreti e oniriche affabulazioni

Amina Crisma

Più di ottanta studiosi hanno contribuito a «Le vie della seta» , suggestiva testimonianza del carattere intrinsecamente relazionale della esperienza umana: da Einaudi, con corredo iconografico di Susan Whitfield

Stoichita, dipingere l’identità occidentale

Andrea Cortellessa

Lo storico dell'arte rumeno stana l’alterità (o la differenza) nei dipinti dell’età moderna. Neri, giudei, gitani e musulmani: figure analizzate nel loro grado di assimilazione ai parametri europei

Cimabue e le favole nascoste in cucina

Simone Facchinetti

Un raro articolo del giovane Roberto Longhi ci introduce a una fattispecie - il capolavoro ritrovato negli ambienti «feriali» - che si arricchisce adesso (dopo il Caravaggio, o presunto tale, riemerso nella soffitta di Tolosa) del Cimabue di Compiègne

Giulio Romano, disegno sprezzato e funambolico eros

Massimo Romeri

Non un «terremoto internazionale», come John Sherman definì l’esposizione mantovana del 1989: il principale allievo di Raffaello è costretto a patire le logiche odierne. Una grande mostra di disegni e un’altra su Giulio e il desiderio: incongruamente prive di collegamento

Giardini d’Italia in un caleidoscopio

Andrea Di Salvo

Scene del potere e della sua simbologia, luoghi connettivi di trasformazioni, generatori di revival, i giardini analizzati in un libro "a snodi" e per "exempla" pubblicato da Jaca Book

La lingua di «Gelo» non può invecchiare

Mario Mancini

Il fotografo, regista e saggista Sepp Dreissinger ha raccolto, perlopiù attraverso interviste, 26 testimonianze sul primo romanzo dello scrittore austriaco, che uscì nel 1963 e fu accolto come una rivelazione: Immer noch «Frost», Album Verlag