closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 10.10.2021

Un sabato di guerriglia nel centro di Roma. Migliaia di No Green pass manifestano in piazza del Popolo al grido di «Draghi boia» e «libertà». Gruppi di squadristi fascisti assaltano la sede nazionale della Cgil e puntano su Palazzo Chigi. Landini: risponderemo con la partecipazione all'assalto squadrista

Sala presenta la nuova giunta: «Ora a Roma per i fondi Ue»

Francesca Del Vecchio

12 assessori: sei del Pd, due tecnici, sei donne: tra queste la giovanissima democratica Gaia Romani a cui andrà l’assessorato ai Servizi civici. Diverse le riconferme: in primis la vicesindaca Pd Anna Scavuzzo, alla quale andrà anche l’Istruzione

Spagna, l’ombra dei servizi segreti sugli attentati ai militanti baschi

Marco Santopadre

La registrazione pubblicata dal quotidiano spagnolo Abc, fa supporre il coinvolgimento dell'allora ministro degli Interni spagnolo nella spedizione di un pacco bomba a un attivista del gruppo Herri Batasuna. Nell'operazione, risalente al 1989, perse la vita per errore un postino di 22 anni

«Alle urne per difendere l’autonomia di Shengal»

Chiara Cruciati

Intervista a Fikret Igrek, co-presidente dell'Assemblea di Shengal all'estero: «Se il partito ezida Pade otterrà un seggio, avremo strumenti per ottenere il riconoscimento di uno status per la nostra società e un’indagine sulla sparizione degli aiuti umanitari internazionali»

Il no della rivoluzione: «Votare è legittimare un sistema corrotto»

Chiara Cruciati

Oggi gli iracheni eleggono il parlamento, ma per il movimento popolare non cambierà nulla: «Brogli, voto di scambio e armi per intimorire». Meno del solito i poster elettorali in strada: «La gente li strappa via come forma di protesta. L'unica via per il cambiamento è la piazza»

Muqtada Al Sadr il favorito già guarda al post voto

Michele Giorgio

Il leader religioso sciita punta a replicare il successo del 2018. Ha combattuto in armi gli Usa ma l'Occidente e diverse capitali arabe lo vedono come un elemento di stabilità opposto alle formazioni filo-Iran

Cultura

Direzione d’orchestra come atto politico

Franco Pulcini

Il 15 e il 16 ottobre un convegno internazionale al Teatro alla Scala. Cominciati gli studi dei famosi «foglietti», dove riassumeva le forme delle opere, mandate a memoria. Lo si è accusato di essere asciutto, logico, prudente nelle interpretazioni, a discapito dell’abbandono. La sua italianità è quella che proviene dalla lezione di Piero della Francesca

La rischiosa non-scelta di Biden

Guido Moltedo

Da diversi anni, in città come Los Angeles, Denver, Dallas, Phoenix, Washington, Boston, il giorno di Colombo è stato cancellato per essere sostituito con il giorno dei popoli indigeni e molte statue dell’esploratore genovese sono state rimosse o abbattute o imbrattate di vernice

L'Ultima

Let It Be Morning, un sogno Oscar che fa arrabbiare palestinesi e israeliani

Michele Giorgio

Diretto da Eran Kolirin e tratto dall'omonimo romanzo di Sayed Kashua, il film racconta di Sami un palestinese di Gerusalemme che torna al suo villaggio e si ritrova prigioniero dell'esercito israeliano. Gli attori palestinesi, come a Cannes, ne boicottano le premiazioni e i nazionalisti israeliani parlano di propaganda dell'Olp

Zabolockij, il giorno in cui un aratro prese la parola

Stefano Garzonio

Lo sconquasso della industrializzazione e della collettivizzazione delle terre, nella forma di un dialogo che risente del teatro sperimentale e della filosofia: «Il trionfo dell’agricoltura», Del Vecchio

Sean Carroll, la quantistica sposa l’armonia del racconto

Marco Mazzeo

La proposta di una teoria scientifica unificata circa la struttura dell’universo, dal Big Bang all’Homo sapiens, si concede all’armonia del racconto: «Sulle origini della vita, del significato e dell’universo», da Einaudi

A Gerusalemme irrompe Pompeo

Maria Grazia Ciani

63 a.C., il generale romano distrugge le mura della città e penetra nel Tempio, profanandolo e saccheggiandolo: Il tesoro degli Ebrei, un’appassionante indagine di Luciano Canfora per Laterza

«Pesanervi», il fantastico anni sessanta

Pasquale Di Palmo

Lucio Gambetti rievoca per SO Edizioni la collana di Bompiani che prese il nome da un libriccino di Artaud: fu ideata a Parigi da Ginevra, figlia di Valentino, con Agamben. La grafica era di F.M. Ricci

O’Keeffe, via americana con… Brancusi

Davide Racca

L'occasione francese suggerisce, al di là della vulgata, di riconsiderare le relazioni della pittrice con l’arte europea: i disegni di Rodin, Pont-Aven via Arthur Dow, l'Art Nouveau e, soprattutto, Brancusi

Battaglie come salsicce, e un nome

Luca Annibali

Il libro ricostruisce l’avvincente storia critica del vorticoso eccentrico fiorentino fra Leonardo e Michelangelo. Fino a oggi anonimo, gli fornisce anche un'identità anagrafica

Conquiste plastiche né corpo né anima

Thomas Pedrazzini

La mostra proviene dal Louvre: l’allestimento, purtroppo, frammenta e altera il senso della narrazione storico-stilistica. Un merito il riemergere di opere strepitose poco viste o conosciute: il «Compianto» dei Del Maino; un «augusteo» Luigi XII acefalo; il «Cristo alla Colonna» di Solari

Cavalli, misteri bianchi della vita ordinaria

Massimo Raffaeli

A sessant’anni dalla morte - occasione questa plaquette - un ritratto di Giuseppe Cavalli, il fotografo maestro di sintassi e di esattezze traslucide. Col suo «chiarismo», egli appartiene alla famiglia segreta e sulfurea dei Donghi e dei Trombadori

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.