closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:

Edizione del 10.08.2019

Salvini chiede al popolo i «pieni poteri», la Lega intanto presenta la sua mozione di sfiducia a Conte. Lunedì al senato si decidono i tempi della crisi: voto il 19 o il 20 agosto. Poi il Colle potrebbe nominare un governo di transizione elettorale che allontani il leghista dal Viminale. Ma circolano voci di altre manovre, come una proposta indecente di Renzi a Di Maio. Salvini strilla all’inciucio, Zingaretti lo scopre sui media e giura: non ci credo

Commenti

La priorità assoluta è un altro ministro al Viminale

Massimo Villone

Sul ministero dell’interno poggia il procedimento elettorale e al Viminale c’è il Salvini candidato premier che chiede pieni poteri agli italiani. Basta pensare che spot sarebbe per lui un barcone di disperati in cerca del porto sicuro, lo sgombero di un edificio occupato, il crimine piccolo o grande commesso da una «zingaraccia» o da uno straniero di pelle scura. Si porrebbe una fondamentale questione di par condicio nella competizione elettorale.

Commenti

Il decreto sicurezza bis è una manomissione illiberale della democrazia

Raffaele K. Salinari

Il Governo, o chi lo conduce verso questa strada, sa bene che le norme del Decreto sono incostituzionali, che ledono tutta una lunga serie di Convenzioni internazionali che il nostro Paese ha, sino ad ora, almeno cercato di onorare. Se non ci fossero proprio questi ampi margini di incostituzionalità e di violazione palese, che senso avrebbe avuto fare il Decreto? La posta in gioco è proprio il creare la lesione, portare sino alla massima profondità possibile il vulnus per modificare radicalmente un sistema di certezze

Europa

Friday for future, a settembre ondata di scioperi

Alessandro Gorini

Si è concluso con un documento politico il summit dei giovani attivisti, che ai governi chiedono: giustizia ed equità climatiche, di mantenere il riscaldamento globale entro 1,5 gradi dai livelli pre-industriali e di ascoltare la scienza. E promettono di tornare in piazza dal 20 al 27 del prossimo mese

Una «safe zone» contro curdi ed Assad

Michele Giorgio

Pace fatta tra Erdogan e Trump a spese di Damasco. L'intesa tra Ankara e Washington blocca le aspirazioni curde e indebolisce la Siria. Cavusoglu: avremo un centro di comando congiunto con gli Usa

Internazionale

«Estrattivismo e repressione, la lotta indigena è globale»

Gianpaolo Contestabile, Susanna De Guio

Intervista all’attivista guatemalteca Lolita Chávez, portavoce del popolo Maya Ki’che: «Multinazionali difese da esercito e gang. La cosmovisione Maya Ki’che è anti-capitalista e anti-patriarcale. Non è compatibile con i modelli di sviluppo dominanti»

Cultura

Camminando tra creature arboree

Angelo Ferracuti

«Giona delle sequoie», l’ultimo volume di Tiziano Fratus edito da Bompiani. Nel 2013 l’autore va a visitare i «giganti rossi» nordamericani dando vita al progetto di raccontarli. Tra i luoghi: dalla California alla Sierra Nevada, da Calaveras a Yosemite a Mariposa alla Giant Forest. Una serie di reportage saggistici, più riflessivi che narrativi, con cronologie, epoche, tra geografia profonda, letteratura, storia sociale, pensiero filosofico e molto altro

Trieste e il suo porto, una storia mobile

Isabella Mattazzi

Sono in corso i festeggiamenti nella Venezia Giulia: trecento anni fa, nel 1719 Carlo VI abolì i dazi doganali e rese quel porto franco: da allora divenne una rete di scambi anche culturali

Il passato riscritto dai «giusti»

Giulia D'Agnolo Vallan

«Yesterday Pop Culture Reconsidered Today», la nuova iniziativa del «New York Times» che riesamina vecchi fenomeni della cultura popolare alla luce del presente

Il Jova Beach Party a Vasto non si farà

Serena Giannico

Arriva lo stop della prefettura, in 30mila avevano già acquistato il biglietto per quello che veniva considerato l’evento dell’estate in Abruzzo

Alias

Indonesia, la guerra delle donne

Emanuele Giordana

Il caso di Nuril denunciata dal suo molestatore, una nuova legge sta per introdurre la poligamia nella provincia dell'Aceh: in un paese a maggioranza musulmana e tradizionalista la società civile è piena di fermenti coraggiosi e vede battaglie dure ma vitali

Zehra Dogan, tracce di sangue

Marica Fantauzzi

L'artista e giornalista curda Zehra Dogan, mentre si trovava in prigione in Turchia per aver documentato con i suoi disegni il massacro di Nusaybin, fu ritratta da Bansky sui muri di New York. Fa parte di un'agenzia di sole donne e in carcere ha continuato a dipingere

Cancellare la storia

Luca Celada

Il distretto scolastico di San Francisco ha deliberato di rimuovere dalle pareti del liceo George Washington i murales (realizzati nel '36). Motivo? Ritraggono il padre della patria anche come schiavista e istigatore del genocidio degli indiani

Le strade d’oro di Ed McBain

Michele Fumagallo

Esce nell'edizione italiana "Street of the gold" del celebre scrittore di polizieschi di origini lucane: Ruvo Del Monte (Potenza) gli rende omaggio il 13 aqgosto

Un genocidio dimenticato

Damiano Tavoliere

Rom, sinti, caminanti, korakhanè: campi di concentramento e forni crematori, viaggio nella memoria perduta dei massacri europei

Il sogno di Angelo

Maria Grosso

Gli autori raccontano la storia vera di Angelo Vassallo il sindaco pescatore assassinato

Atlante dell’anima

Domenico Sabino

Luigi M. Lombardi Satriani, "Vaghe stelle dell'orsa. Il passato è il futuro" (LuoghInteriori Editore, 2019)