closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:

Edizione del 10.07.2014

Israele «mira» ai leader di Hamas ma con i bombardamenti aerei uccide donne, bambini e tanti civili. I morti sono 52, almeno 450 i feriti. La tregua è un miraggio. Abu Mazen accusa: «È un genocidio contro i nostri fratelli». Il mondo tace

Internazionale

Il terrore di Gaza sotto i raid aerei

Michele Giorgio

Israele sostiene di prendere di mira leader e militanti islamisti ma ci sono soprattutto donne, bambini e tanti civili innocenti tra le vittime palestinesi dei bombardamenti aerei. I morti ieri sera erano 52, 450 i feriti. La tregua resta un miraggio

Politica

Il senato cambia e non si discute

Andrea Fabozzi

Entra in Costituzione una complicata legge elettorale per consiglieri regionali e sindaci che prevede liste bloccate e composizione ballerina della camera alta. Ma non c’è tempo per riflettere: oggi il testo in aula

Italia

A Trieste un suicidio assistito

Emanuele Giordana

Khalil Nazary, un ragazzo afgano di 26 anni, è morto annegato martedì a Trieste alle cinque del pomeriggio, durante l’ora del passeggio davanti a Piazza Unità, il salotto buono della città. E nessuno ha tentato di salvarlo.

Inferno in Abruzzo esplode fabbrica

Serena Giannico

Al momento dell’incidente - che è costato la vita a tre persone, tre sono i feriti, erano otto i presenti nell’azienda pirotecnica. È il terzo grave incidente degli ultimi quindici anni nella Marsica

Scuola

Inizia l’estate calda della scuola made in Renzi

Roberto Ciccarelli

La prossima settimana arriveranno in Consiglio dei ministri i provvedimenti sulle 36 ore di lavoro per i docenti, mentre si pensa di dare ai privati il ruolo di chi tiene aperti gli istituti fino alle 22, 11 mesi su 12. Ma il ministro Giannini nega che si parlerà dell'orario di lavoro. Il caos prodotto dal governo Renzi grazie alle interviste, poco avvedute, rilasciate dai suoi esponenti

Economia

Inail, meno morti sul lavoro ma è solo l’effetto della crisi

Giorgio Salvetti

Nel 2013 gli infortuni mortali sono stati 660, due vittime al giorno. E' una strage. Il tasso di mortalità sarebbe in calo, ma anche questo potrebbe solo essere uno dei tanti segnali della recessione economica: si lavora meno, dunque si muore meno. Non la pensa così il ministro Poletti, mentre i sindacati invitano a non abbassare la guardia

Rubriche

Sul carnevale

Giuseppe Caliceti

Un po’ di tempo fa a scuola c'è stata la nostra festa di carnevale. Cosa vi ricordate?

Agenti doppi a Berlino

A.M.M.

Scoperta una seconda spia in Germania che lavorava per gli Usa. Tensione con Washington. Ma Merkel non vuole che la crisi abbia conseguenze sul negoziato del Ttip. Hillary Clinton nella tappa tedesca: se avessi responsabilità politiche non firmerei "mai" un accordo di non spionaggio con la Germania

Cultura

La costituzione della buona vita

Giuseppe De Marzo

«Il territorio bene comune degli italiani» di Paolo Maddalena. Una via istituzionale per garantire la comunità politica e la tutela ambientale dal liberismo

L’hijab? Non è un problema

Manuela De Leonardis

Un'intervista con la fotografa yemenita Boushra Almutawakel, in mostra a New York presso la galleria Howard Greenberg. «L'occidente è pieno di stereotipi nei nostri confronti, pensa che siamo vestite di nero 24 ore su 24. E trovo inutile discutere se sia giusto o no portare il velo...Noi, abbiamo altro da fare»

Il segreto dei funghi

Adriana Pollice

In mostra alla fondazione Plart di Napoli «The Future of plastic», un progetto ideato da Maurizio Montalti, giovane designer italiano che vive a Amsterdam

Ironie in salsa islamica

Manuela De Leonardis

«Middle East Revealed», una mostra di fotografe dal Medioriente a New York, presso la galleria Howard Greenberg

Reportage

Brasile, pioverà ancora

Ivan Grozny

Il giorno dopo lo storico 1 a 7, il Paese galleggia in un limbo. Sulla graticola la verdeoro e l’intero sistema calcistico nazionale. Ci si aspetta che qualcosa domani accadrà. La gerontocrazia militare, che qui da sempre è padrona del calcio e dello sport, per la prima volta è accerchiata. In attesa del messaggio della presidente Dilma, che si è limitata a qualche tweet, i movimenti di protesta tornano a fremere e nelle favela di Rio si ricomincia ad accusare i politici degli sprechi. Per domenica prossima, diversi gli appuntamenti in programma. Domenica è il giorno della finale, avrebbe dovuto esserci la seleção, quasi per diritto divino