closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 10.06.2016

Gli Europei di calcio debuttano in una Francia nel caos per le proteste contro la riforma del lavoro. Tra scioperi nei trasporti e cumuli di immondizia nelle strade, il governo implora i sindacati di sospendere le agitazioni. E con gli hooligans alle porte c’è l’incubo della figuraccia mondiale

Politica

Ora lo fischiano anche in platea

Domenico Cirillo

Renzi contestato dai commercianti: gli 80 euro non hanno rilanciato i consumi. Il presidente del Consiglio comincia malissimo la campagna per i ballottaggi. Decide di restare lontano dalle città cruciali. Il venerdì decisivo sarà in Russia

«Silvio, ora basta politica»

Andrea Colombo

Berlusconi ha rischiato di morire, spiega il suo medico personale, Zangrillo. Che gli consiglia: «Non tornare a fare il leader»

Rubriche

Firma day

a cura del comitato del no al referendum costituzionale

Rubrica a cura del comitato del no al referendum costituzionale

Lavoro

L’articolo 18 vale per i dipendenti pubblici, ma non per i neo-assunti con il Jobs Act

Roberto Ciccarelli

Una sentenza della Corte di Cassazione ha stabilito che l’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori del 1970 si applica ai licenziamenti nel pubblico impiego e impone la reintegra del lavoratore. Per i neo-assunti del Jobs Act invece no. I giuslavoristi: «Una disuguaglianza pubblico-privato insostenibile dal punto di vista costituzionale». Bisogna garantire l'articolo 18 a tutti. La Cgil raccoglie le firme per abolire la norma voluta da Renzi

L’ideologia di Renzi: la libertà di licenziare non ha tolto i diritti

Roberto Ciccarelli

Jobs Act. Istat: +242 mila occupati su base annua, ma per il governo i conti non tornano. Visto che i tagli degli sgravi alle imprese hanno diminuito le assunzioni nel 2016, Renzi trucca le carte. La stella polare è il liberismo: la libertà di licenziare permette agli imprenditori di assumere. Falso: gli imprenditori hanno assunto qualcuno perché Renzi gli ha dato 14-22 miliardi a spese del bilancio statale.

Europa

Calcio d’inizio, è caos a Parigi

Anna Maria Merlo

La Francia in stato d'emergenza accoglie il calcio europeo tra gli scioperi. Il governo tuona contro i sindacati. Persino Martinez (Cgt) ha dei dubbi: «Non è la migliore immagine che possiamo dare». La destra scatenata. Polemiche sull'inno, perché in inglese

Cambridge si difende. Zero pressioni sul Cairo

Chiara Cruciati

L'università britannica nega di aver rifiutato di collaborare con la Procura di Roma ma resta il silenzio dei quattro accademici convocati. L'Egitto parla di «relativa calma» nei rapporti con l'Italia. E mentre l'Eni trova un altro giacimento di gas, Palazzo Chigi non reagisce

Pugno duro di Israele dopo l’attentato a Tel Aviv

Michele Giorgio

Il governo israeliano invia rinforzi all'Esercito in Cisgiordania e revoca il permesso di ingresso a 83 mila palestinesi. Il ministro della difesa Lieberman blocca la restituzione alle famiglie dei corpi dei palestinesi uccisi nei mesi scorsi

STATI UNITI

Obama in campo per Clinton

Luca Celada

In uno spot attentamente coreografato dalla campagna di Hillary, Barack Obama sceglia la sua ex segretaria di stato e prova a mediare tra le "anime" del partito. Sanders, ricevuto alla Casa bianca, non vuole concedere un assegno in bianco all'ala istituzionale del partito

Un’isola della mente che è approdo della vita

Corrado Bologna

Alla «Tempesta» che stravolge le esistenze, ma ridà senso alla «passione del vivere», Shakespeare dedicò, nel 1611, il più alto dramma della sua ultima stagione. Oggi Nadia Fusini ne dà una rilettura empatica, per Einaudi

L’origine del male nell’America profonda

Mazzino Montinari

Ogni lunedì in onda in seconda serata su Fox (Sky) «Outcast», la serie scritta da Robert Kirkman autore di «Walking Dead». Demoni e e esorcismi in Virginia, l'apocalisse è a un passo. Ma il vero mostro è un essere che abita dentro di noi

Il cannibale e la società nella nebbia

Matteo Boscarol

Paradossi: il caso del serial killer giapponese che uccise e divorò una ragazza belga. Rimpatriato in patria, diventa una star: vende libri, va in tv e tiene una rubrica di cucina

Mélanie De Biasio, voce fuori dal tempo

Paola De Angelis

Ritorna l’artista italo-belga con «Blackened Cities», una suite di 24 minuti. Un album penetrante, gesto di sfida verso l’attitudine usa e getta dell’industria discografica. «Non accetto compromessi, se sento che una cosa è vera combatto. Sono molto influenzata dalle immagini, il mio metodo di scrittura si avvicina al cinema»

Quando la musica sposa il teatro

Mario Gamba

Al Fast Forward Festival virtuosismi contemporanei in una curiosa contaminazione. Tra gli eventi «Blank Out», opera di eleganza sonora e visiva. In «Empty moves» le provocazioni del coreografo Preljocaj

L'Ultima

I lati oscuri di un calvario

Annamaria Rivera

Un mese fa il raid punitivo nel quale veniva torturato e ucciso a Parma il trentenne tunisino Mohamed Habassi. L’inchiesta prosegue, ma uno dei misteri legati al caso resta il silenzio dei media nazionali su una vicenda così estrema. Un delitto sul quale aleggia l’ombra del rimosso non sublimato della nostra società