closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 10.01.2021

Al via a Palermo l’udienza preliminare per il caso Open Arms. Salvini accusato di sequestro di 151 migranti e rifiuto di atti di ufficio. Diversamente da quanto accaduto al processo di Catania, il gup accoglie la richiesta di parte civile di 19 associazioni e di 7 profughi

Governo, il bivio di Conte

Andrea Colombo

Il Colle e il Pd suggeriscono al premier di stringere un accordo per una crisi pilotata. L’avvocato non si fida di Iv. Ma l’idea di approvare prima il Recovery non va giù ai renziani: «Così non cambia niente»

THE DAY AFTER

Stop Twitter e impeachment per sospendere Trump a vita

Marina Catucci

I democratici al lavoro per impedirgli di entrare ancora in un ufficio federale. E qualche repubblicano li appoggia, rischiando grosso: già due i senatori aggrediti dai supporter di Trump. I social mettono il presidente al bando: via anche da Snapchat, Reddit cancella il forum con il suo nome

Cile, i mapuche puniti e uccisi dallo Stato

Elena Basso

L’agente che assassinò Camilo Castrillanca, il giovane divenuto simbolo di lotta permanente nelle piazze, se l’è cavata con una condanna lieve. Durissima invece la repressione delle proteste

Il rettore è di Erdogan, professori e studenti si ribellano

Dimitri Bettoni

Bulu nominato dal presidente a capo dell’Università di Bogazici a Istanbul. Già 40 arresti, ma la protesta si allarga a tutto il paese. Da tempo l’Akp cambia volto alle istituzioni facendone calare dall’alto le leadership

Curde di Afrin vendute come schiave in Libia

Red. Esteri

Interrogazione parlamentare dell'Hdp al ministro degli esteri turco: centinaia di donne e ragazze del cantone curdo-siriano occupato da Ankara nel 2018 rapite per i mercenari a Tripoli

Cultura

Thomas Ligotti, quel placido orrore della vita quotidiana

Guido Caldiron

«Il mio lavoro non è ancora finito», l'ultimo romanzo dello scrittore americano pubblicato da il Saggiatore. Tra ossessioni e complotti, l’ufficio di Frank si trasforma in un luogo infernale dominato dall’odio. Erede di H. P. Lovecraft, protagonista del weird e della «poetica delle tenebre», lo scrittore muove dalla constatazione che il vero incubo risieda nell’«essere vivi»

Visioni

Michael Apted, storia di un filmmaker umanista

Antonello Catacchio

Addio al regista inglese della serie «Up» e di «Gorky Park», che ha saputo raccontare le differenze di classe. Il suo primo successo negli Usa è «La ragazza di Nashville», su Loretta Lynn

Commenti

Una piattaforma trumpista all’inferno

Fabrizio Tonello

Rimangono due problemi grandi come una casa: primo, Twitter ha ragione o torto nel bandire un personaggio pubblico? Secondo, che succederà a Trump il 21 gennaio quando i procuratori federali guarderanno con calma i video del suo comizio ai manifestanti e sentiranno la frase «andate e combattete»?

Meglio investire sul Parlamento che sul Presidente

Massimo Villone

Dall'assalto a Capitol Hill vengono fuori due lezioni: ogni democrazia ha ormai una quota di trumpismo; la forma di governo parlamentare si mostra più adatta ad affrontare in chiave di inclusione e di eguaglianza le società divise e conflittuali che l’attuale fase storica ci propone

Gli assi visivi del sesso a pagamento a Pompei

Valentina Porcheddu

Dimensioni ridotte ma progettazione ad hoc: al lupanare (affrescato) di Pompei, Sarah Levin-Richardson dedica uno studio tra archeologia, gender e architettura, da Carocci

Gerald Murnane, oltre i cavalli perdenti

Francesca Borrelli

Ambientato nel mondo delle corse, l’esordio dello scrittore australiano, datato 1974, alterna frasi elementari a periodi costruiti con scrittura contrappuntistica: «Tamarisk Row», da Safarà

Settis, dieci casi di «cucina» della tradizione

Marco M. Mascolo

Guttuso, Bill Viola, Bruskin, Penone, Bergman... In Incursioni (Feltrinelli) Salvatore Settis indica le diverse modalità di rielaborazione delle forme del passato nell’arte contemporanea

Rodari il mago illuminista della lingua

Massimo Natale

Da Collodi a Palazzeschi, ha ereditato una tradizione italiana di lavoro con il folklore e il materiale infantile: ma Gianni Rodari è stato forse il primo a imporre nitidamente una forma