closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 10.01.2015

Giornata da incubo in Francia. Nazione sotto choc. Finiscono nel sangue due diversi blitz delle forze speciali. Uccisi i killer di «Charlie Hebdo» e quello di Montrouge insieme a 4 ostaggi. Domani a Parigi la marcia per la libertà. Accorrono i leader di tutta Europa che annunciano nuove misure anti-terrorismo. E gli «irresponsabili» libertari si prendono l’Arco di trionfo

Europa

Parigi, doppio blitz nel sangue

Gina Musso

Dopo una giornata drammatica, forze speciali in azione. Uccisi i fratelli Kouachi e il loro complice Amedy Coulibaly, che si era asserragliato in un hyper cacher. Ma muoiono anche quattro ostaggi

Una marcia repubblicana contro i demoni

Anna Maria Merlo

Giornata folle in Francia, tra informazioni e false notizie. Doppio assalto a Dammartin (degli assassini di Charlie Hebdo) e alla Porte de Vincennes (di un loro alleato), finiscono con la morte dei tre terroristi. A Parigi attacco antisemita a un negozio casher, muoiono anche 4 ostaggi. Alla marcia repubblicana Hollande assieme a Merke, Renzi, Rajoy e Cameron. Polemiche sul Fronte nazionale. Pressing sulla comunità musulmana, perché prenda chiaramente le distanze (ma poi le rimproverano di essere troppo "comunitaria")

Arabia saudita, frustato in pubblico il blogger Raif Badawi

Michele Giorgio

Condannato a 10 anni di carcere e a una multa di un milione di Riyal (circa 225.500 euro), Badawi dovrà subire in totale 1000 frustate nelle prossime 20 settimane. Ma l'alleata Riyadh, responsabile di gravi violazioni dei diritti umani, resta intoccabile per i paesi Occidentali

I vigili di Roma ora minacciano lo sciopero

Antonio Sciotto

Migliaia in piazza sotto le finestre di Marino, alcuni gli urlano «Dimettiti». Lo scontro è sul salario accessorio: alla protesta potrebbero unirsi tutti i 24 mila dipendenti comunali. Ma il vicesindaco Nieri è ottimista: «Siamo a un passo dal trovare l’accordo». Si temono assenze (e disagi) anche per il derby Roma-Lazio di domani

Politica

Se nel gazebo arriva Alfano

Daniela Preziosi

Domani le primarie, Cofferati contro l’erede di Burlando, sostenuta dalla destra. Il candidato Cofferati: la mia sfidante accetta voti dai dirigenti avversari. Replica la ministra Pinotti: meglio con l’Ncd che con Sel. Ma il caso esplode. Fassina, Bersani, Cuperlo lanciano l’allarme: no all’inquinamento del voto

Italia

Nero uniforme

Saverio Ferrari

Dalla «Legione Brenno» ad «Aquila Nera» fino ai contractor di guerra, il fenomeno delle pericolose organizzazioni neofasciste costituite da ex carabinieri ed ex appartenenti alle forze dell’ordine

Europa

Chi ha davvero paura di Tsipras

Tonino Perna

Il crollo delle Borse ha ragioni più profonde della propaganda anti sinistra ellenica. Quello di Syriza è un programma serio che forse è l'ultima speranza per il Vecchio continente

L’Ue tratta con Syriza

Pavlos Nerantzis

I veri conti del Grexit frenano i falchi di Berlino. Che temono un contagio europeo e un effetto boomerang sul voto anticipato in Grecia

Cultura

Una fede non solo comunista

Michele Prospero

L'anima della sinistra di Claudio Sardo, per Editori Riuniti Internazionali. Una riproposta delle lettere fra il vescovo Bertazzi e Enrico Berlinguer

L’eredità e l’assenza

Guido Liguori

Un percorso di lettura per chiudere l'anno del cinquantesimo anniversario della scomparsa di Palmiro Togliatti

Un’America pop

Sabrina Ragucci

Il libro di ContrastoBooks dedicato a Stephen Shore, con i suoi ritratti, le nature morte, i paesaggi, la pubblicità e le gite di famiglia

Piccoli danzatori per grandi teatri

Arianna Di Genova

Alcune esperienze coreografiche particolari: dal «Ballo del Qua» di Bertoni e Abbondanza ai «Cerbiatti» di Virgilio Sieni

Visioni

Signori, cala il sipario sull’ultimo spettacolo

Gianfranco Capitta

Tra nebbie burocratiche e una nuova riforma sale storiche e piccoli spazi si trasformano in baracconi d’arte varia.Un reparto culturale di primaria importanza. ma governato attraverso nomine politiche basate sulla spartizione che fanno temere la catastrofe

Quell’immagine troppo rassicurante

Michele Ciavarella

L’anno si apre con la presentazione e le sfilate della moda maschile per l’inverno 2015-16 dove sarà proposto tutto il nuovo possibile con cui vestire la figura maschile che da anni barcolla tra il desiderio di allontanarsi dall’immagine del Novecento e la paura di tuffarsi in qualcosa di nuovo

Stelle vagabonde e culto dei presagi

Raffaele Salinari

L'adorazione del sole e della luna era considerata dai greci una usanza da barbari, con Pitagora inizia una certa reverenza nei confronti dei pianeti, a cui Platone attribuisce natura divina. poi arriva Roma sotto il segno del Toro

Fabbrica del ricordo per Pia Valentinis

Maria Grosso

Nella graphic novel "Ferriara" l'autrice racconta la storia del padre operaio con un paziente lavoro di raccolta di testimonianze ed elaborazione artistica

Pixel e dintorni il pensiero videoludico

Francesco Mazzetta

Marco Pellitteri e Mauro Salvador esplorano il mondo dei videogiochi tra il fascino ispiratore del fumetto e le avvertenze sul processo evolutivo. Con qualche riserva rispetto all’approccio di pedagogisti e psicologi

Sul cucuzzolo della montagna…

Luciano Del Sette

Fino al 19 Aprile il Museo Nazionale della Montagna di Torino ospita la mostra "L'Italia di Grand Hotel. Il sogno della montagna" venti anni di copertine della popolare rivista

Alias

Sheila Rock, l’occhio del punk

Francesco Adinolfi

È la più nota fotografa musicale in circolazione. Ha documentato l’alba del movimento britannico ed è stata al cuore della rivista «The Face». «Amavo i Clash, avevano il look, le canzoni piene di cultura giovanile, l’atteggiamento. Non ho ritratto i Sex Pistols all’inizio, solo in seguito. Il problema era Malcolm McLaren»

Rubriche

La rondine greca

Sarantis Thanopulos

C'è una domanda di primavera che porti alla ridefinizione del contratto europeo e del rapporto tra i potenti e i popoli, alla parità dei contraenti sul piano del desiderio

Commenti

Per una sanità sovversiva

Ivan Cavicchi

Il liberismo sta provocando l’infarto del sistema sanitario occidentale. L’unica risposta di sinistra all’altezza è mettere «sotto/sopra» le norme e le prassi attuali, per rilanciare l’idea stessa della «salute pubblica» e battere definitivamente l’«ariformismo passivo» del partito democratico

Rubriche

Il piano greco

Chiara Filoni*, Marco Bertorello

Guardare al progetto economico di Syriza e non solo a quello strettamente politico, un'opportunità per l'Europa, un’occasione per tutti i paesi che del proprio debito sono vittime

Quinto Bonazzola, un comunista compiuto

Aldo Tortorella

Allievo di Antonio Banfi, del suo razionalismo critico e del suo problematismo, ingegno acuto e sottile, abbandonò gli studi alla vigilia della laurea per immergersi a tempo pieno nella resistenza prima e nell’attività di partito, sindacale e giornalistica poi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.