closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 09.12.2018

Sei morti e decine di feriti, molti in gravi condizioni. La strage dei ragazzi alla discoteca di Corinaldo dopo il panico causato da uno spray urticante. Al concerto del trapper Sfera Ebbasta venduti più del doppio dei posti disponibili. Misure di sicurezza sotto accusa

Politica

La marcia dei 60 mila No Tav. Sfida ai Cinque Stelle:ora fermate il cantiere

Maurizio Pagliassotti, Mauro Ravarino

Grande corteo No Tav a Torino e formidabile risposta all'operazione mediatica della manifestazione delle "madamin". Una piazza decisamente di sinistra, mentre i Cinque Stelle sono in forte difficoltà. Alberto Perino: «Non accettiamo nessun tunnel. Tutto queste deve finire». Lele Rizzo: «Noi abbiamo la vera idea di futuro. Siamo motivati non da interessi personali, pensiamo alla collettività»

Editoriale

La sinistra c’è in piazza

Norma Rangeri

Quella di Torino è l'opposizione migliore perché trasversale, frequentata da giovani e vecchi, alimentata da una lunga lotta, nutrita non dalla chiusura nella piccola valle ma dalla continua raccolta di studi e da uno sguardo lungo sul mondo che brucia il pianeta a colpi di Pil

ITALIA-ISRAELE

Salvini il sionista

Moni Ovadia

Il ministro dell'Interno ancor prima di arrivare in Terra Santa, dove è atteso, ha spiegato che la colpa è tutta dei palestinesi e nella fattispecie dei «nazisti» di Hamas. Ammiratore di Trump e di Orbán, è naturale consideri Bibi Netanyahu un grande

Summit nel Golfo ad alta tensione tra Riyadh e Qatar

Michele Giorgio

Si apre oggi in Arabia saudita il vertice del Consiglio di Cooperazione del Golfo. Al centro lo scontro tra Riyadh e Qatar. Il principe saudita Mohammed Bin Salman proverà ad apparire più potente che mai nonostante l'oltraggio globale per l'assassinio del giornalista Khashoggi

Cultura

Un collettivo ridens di iene

Andrea Capocci

Fra i pochi esempi in cui la femmina domina sul maschio. E non per forza fisica. Nonostante la pessima fama, è un animale complesso che si organizza, capace di costruire alleanze. In Tanzania, 22 anni fa, due ricercatori dell’Istituto Leibniz di Berlino hanno cominciato a studiarle. Gli scienziati dello «Ngorongoro Hyena Project» hanno scoperto che la gerarchia tra i sessi non deriva da una supremazia fisica, bensì dal supporto sociale ricevuto dal gruppo

Il senso di una ritualità priva di oggetto

Paola Colaiacomo

Una coppia di yuppie a New York, una donna che più delle figlie perdute rimpiange la chiesa: questi i personaggi dei due racconti di cui si compone «Gli inconvenienti della vita», da Adelphi

Memorie di una figlia di deportati russi

Raul Calzoni

Sulle tracce dei genitori, costretti durante la seconda guerra ai lavori forzati per supportare i soldati tedeschi del fronte orientale, Natascha Wodin riapre una pagina rimossa: «Veniva da Mariupol», L’Orma

Joan Sales, belli gli ideali che restano tali

Francesco Benigno

Grande classico della letteratura catalana, «Incerta gloria» è un epico romanzo epistolare, i cui protagonisti sono tre volontari repubblicani, durante la guerra civile: da Nottetempo

Mould, le oscure trame della creatività

Paolo Martore

Con taglio prevalentemente sociologico viene analizzata l’ideologia liberista che si annida nel mantra del lavoro creativo, foriero di discriminazioni e nuove solitudini attraverso le tattiche dell’"artwashing"

Il bal masqué di Leonor Fini

Tommaso Mozzati

In mostra le opere più ambiziose della pittrice surrealista, che impose i suoi travestimenti a guerra finita, fra savoir-vivre della vecchia aristocrazia e nuovo jet-set in technicolor

La visione periferica di Marina Ballo Charmet

Stefano Chiodi

Un catalogo di «cose» indefinibili, anodine, riprese spesso in primissimo piano e non a fuoco: «Mi interessa il momento in cui il controllo dell’occhio si allenta: la "visione periferica", per citare un autore a me caro, Anton Ehrenzweig»

Il pop scatologico di Mike Kelley

Andrea Cortellessa

L'artista americano, a partire dagli anni settanta, vuole enucleare l’angolo rimosso della pop art. Lo si vede dai pastelli e disegni di allora: allegri, isterici, psicotici

Rien ne va plus, sperando di perdere tutto

Elena Spandri

Esibendo in una fitta rete di rimandi la sua tecnica narrativa, Lawrence Osborne rivisita l’intrattenimento esotico: «La ballata del piccolo giocatore», da Adelphi