closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 09.07.2015

Il leader di Syriza all’europarlamento: «L’austerità è fallita, finora avete salvato le banche, non certo il popolo». Atene presenta la richiesta di aiuti e insiste per la ristrutturazione del debito «per poterlo restituire». Domenica il vertice Ue

Europa

L’orgoglio di Tsipras

Dimitri Deliolanes

Il premier greco all’europarlamento difende le proprie scelte: «L’austerità è fallita, il salvataggio ha riguardato le banche, non il popolo». Poi rassicura l’Unione: «Resteremo nell’euro». La Grecia presenta al Mes la richiesta formale per il terzo piano di aiuti: previsti tagli alle pensioni baby e riforma fiscale

Il pilota automatico della Ue

Paolo Pini, Roberto Romano

Probabilmente la paura degli Stati uniti non è legata alla crisi greca, che nei fatti ha solo accelerato un problema di governo dell’economia europea, piuttosto nella perseveranza di politiche recessive e nei rischi geopolitici insiti nella crisi dell’eurozona

Francia contro il «Grexit», S&D prende le distanze da Schulz

Anna Maria Merlo

Ultimo gesto sprezzante della Ue: la proposta greca al Mes è esaminata dai "tecnici" del Tesoro (ma il presidente Regling vuole il parere di Commissione, Bce e Fmi). La Francia si schiera chiaramente contro il Grexit. Valls: "Indebolire la Grecia è indebolire tutti, la Francia non puo' abbandonare Atene". Voci discordanti tra i social-democratici, il gruppo S&D prende chiaramente le distanze da Martin Schulz e Sigmar Gabriel. Oggi le proposte greche dettagliate, domenica scade l'ultimatum, vertice decisivo.

Politica

Berlusconi condannato a 3 anni

Adriana Pollice

Sentenza di primo grado: «Pagato De Gregorio per far cadere Prodi». La prescrizione arriverà a novembre. Ma secondo il pm Fabrizio Vanorio questo «primo caso in cui si affronta il tema della corruzione parlamentare farà giurisprudenza». Stessa pena per Lavitola

La riforma Rai si tinge sempre più di azzurro

Micaela Bongi

Torna il 'presidente di garanzia', stempera i poter dell’amministratore delegato, meno poteri al «capo azienda» voluto da Renzi, rafforzato il consiglio d’amministrazione. Accolti gli emendamenti forzisti, in vista di un aiuto sulle riforme costituzionali

La riforma in aula solo a settembre

redazione politica

Non è la tabella di marcia che voleva la ministra Boschi. Ma sarebbe stato un azzardo persino per Renzi, con una parità in commissione, 14 senatori di maggioranza, 14 d’opposizione e almeno tre del Pd decisi a ottenere sostanziali modifiche, premere suull'acceleratore

Lavoro

I poveri di Renzi e Boeri

Antonio Sciotto

Secondo il rapporto Inps sul 2014, la metà degli over 65 vive con meno di 700 euro al mese. E sotto i 500 euro ci sono soprattutto donne. La crisi per gli anziani non è mai finita e per loro non arriva mai la stagione degli aumenti. Ispezioni sul lavoro: ben l’81% delle aziende è irregolare

Reportage

Quando Annibale calpestò Rafah

Michele Giorgio

Un anno fa Israele lanciava l'offensiva "Margine protettivo". Tra le pagine più insanguinate della scorsa estate c'è quella del 1 agosto a Rafah, quando i comandi dello Stato ebraico diedero il via libera al codice di condotta previsto quando un soldato viene catturato dal nemico: bombardamenti continui su tutta la zona. Fu strage nella città palestinese

Bambini di Gaza traumatizzati per generazioni

Eleonora Pochi

Circa il 98.3% dei bambini che vivono nella Striscia presenta sintomi riconducibili ad una diagnosi di PTSD (Post Traumatic Stress Disorder). I piccoli di Gaza si trovano chiusi in una spirale di traumi dalla quale non è possibile uscire perchè le uniche vie di fuga, le relazioni familiari e sociali, sono a loro volta compromesse e “traumatizzate”.

Cultura

Lo sguardo fra i lapilli

Valentina Porcheddu

La rassegna «Pompei e l'Europa. 1748- 1943», al museo archeologico di Napoli, racconta la fascinazione che la città sepolta dalla lava esercitò sugli artisti viaggiatori, nei secoli scorsi. E nell'Anfiteatro del sito, venti calchi di defunti sono stati racchiusi in una piramide ad effetto dall'architetto Francesco Venezia

La buona ricetta del «comune»

Jacopo Rosatelli

Da oggi a Chieri (Torino) il «Festival dei beni comuni». Da Rodotà a Negri, da Veloso a Gil: per tre giorni la cittadina ospiterà incontri e concerti

Presentato il rapporto Federculture

Roberto Ciccarelli

Pochi investimenti pubblici sui beni culturali, continua la crisi delle case editrici, tiene, ma rimane bassa, la presenza del pubblico nei teatri

L’assedio dell’uomo nero

Giona A.Nazzaro

«’Babadook» di di Jennifer Kent lavora sulle inquietudini più destabilizzanti. Tra Polanski e riferimenti al Caligari tedesco, la regista australiana costruisce uno spazio domestico di paura ossessiva

La poesia di una vita

Cristina Piccino

Incontro con Ferdinando Cito Filomarino,il suo film d'esordio «Antonia», ispirato alla poetessa milanese morta nel ’38, è stato presentato in concorso al Festival di Karlovy Vary. Più che un biopic un ritratto d’artista

«’71», la guerra oscura del soldato Gary

Mazzino Montinari

Yann Demange è uno di quei registi che ama mettere tutte le cose al loro posto prima di intraprendere un viaggio. Almeno sembra a giudicare dalla sua opera prima, ambientata nel 1971 in una Belfast devastata dal conflitto

Noi, indispensabili alla nuova casa

Massimiliano Smeriglio, Franco Giordano

C’è un processo costituente da incoraggiare, una sinistra socialmente utile da fare. Ma Sel non deve eccedere in generosità: niente ecumenismo, tutto contendibile, nome, forma, leadership. Senza paracaduti né clausole pattizie. Con l’orgoglio di chi porta nella nuova storia un patrimonio

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.