closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 09.06.2016

«Dimissioni? Non ci penso proprio. Se a Roma vince Raggi non si fanno le Olimpiadi», un premier in grande difficoltà dopo la batosta elettorale va in tv e, temendo il peggio ai ballottaggi, gioca la cartuccia dei giochi del 2024. E sul Pd il premier-segretario: «userò il lanciafiamme». Intanto a Napoli arrivano i carabinieri

Politica

Il sindaco d’Italia non si dimette

Andrea Colombo

Roma, Torino, Napoli. Tra sinistra interna e Ala centrista, Palazzo Chigi teme di finire azzoppato prima del «plebiscito» sulle riforme di ottobre. Dalla Gruber Renzi fiuta l’aria ed esclude dimissioni (da segretario) in caso di sconfitta ai ballottaggi. E minaccia la minoranza del partito: userò il lanciafiamme

Cofferati: «Sinistra così non va, serve una proposta»

Daniela Preziosi

L'ex pd: ai ballottaggi non possiamo dare indicazioni perché non abbiamo una politica delle alleanze. Per il congresso non possiamo aspettare fino al referendum. Dobbiamo essere un riferimento politico per chi abbandona Renzi

Giunta e olimpiadi: grane per Virginia Raggi

Giuliano Santoro

Dopo l’uscita di Totti valutazioni sfumate sui giochi del 2024 nel quartier generale del Movimento Cinque Stelle. Paolo Berdini ha sciolto le riserve sulla nomina ad assessore all’urbanistica della Capitale. Il resto è in alto mare

Milano, astensionismo e barbarie

Luca Fazio

Per la coalizione che sostiene Mister Expo si annuncia molto più complicata del previsto la caccia agli astenuti (122.991 voti in meno rispetto al 2011) e agli "arrabbiati" con la coda tra le gambe della sinistra sinistra (17.635 voti). Nel frattempo comincia a palesarsi una tendenza tra alcuni elettori del Movimento Cinque Stelle disposti a votare centrodestra pur di danneggiare il Pd di Matteo Renzi

Partiti trasparenti, fondazioni no

red. pol.

Passa alla camera una riforma piccola piccola. Che il Pd vota quasi da solo e che saluta con eccessiva enfasi: l'aspettavamo da 70 anni

Boschi: con la riforma saremo ricchi

Andrea Fabozzi

La ministra risponde a un'interrogazione prevedendo un risparmio di mezzo miliardo di euro con il nuovo senato. Numeri già smentiti dai tecnici e in qualche caso superiori anche ai costi attuali

Italia

Più sanità solo per chi paga

Roberto Ciccarelli

Per il Censis 11 milioni di persone hanno rinunciato alle cure per mancanza di soldi. Fuga (programmata dall’alto) dal pubblico.La povertà colpisce la salute di giovani e anziani

Sekine ammazzato tra le baracche

Silvio Messinetti

Il giovane bracciante maliano avrebbe ferito un carabiniere, che poi per difendersi gli ha sparato all’addome. La vita durissima dei raccoglitori nella tendopoli di San Ferdinando, le nuove leggi non bastano. La dinamica dei fatti è ancora lacunosa

«Cucchi torturato come Regeni»

Eleonora Martini

Dura requisitoria del pg contro i medici dell’ospedale Pertini. La pubblica accusa chiede la condanna dei sanitari che lo hanno «lasciato morire». E oggi nuova riunione dei periti dell’inchiesta sul pestaggio

Lavoro

La Cgil cova l’erede di Camusso

Antonio Sciotto

Giovane, competente e nemica giurata del Jobs Act: Serena Sorrentino è stata eletta segretaria della Fp (pubblico impiego). Un trampolino per la poltrona più ambita, ma intanto c'è il contratto, fermo da sei anni. A quando le primarie con Landini?

L’Onu grazia Riyadh e cancella i bambini yemeniti

Chiara Cruciati

Persa ogni credibilità: Ban Ki-moon toglie i sauditi dalla lista nera di chi viola i diritti dei minori dopo le minacce del Golfo. Il rapporto accusava la coalizione anti-Houthi di aver ucciso e ferito il 60% dei bambini vittime del conflitto. Violazioni anche in Iraq

Su Giulio Cambridge fa scena muta

Chiara Cruciati

Dopo la rogatoria della Procura di Roma i professori del ricercatore italiano si avvalgono della facoltà di non rispondere: «Quella ricerca è confidenziale». La delusione della famiglia che pochi giorni fa aveva partecipato alla commemorazione all'ateneo

Cultura

L’altra metà del made in Italy

Roberta Ferrari

«Fabbrice invisibili» di Tania Toffanin per ombre corte. Il lavoro a domicilio è svolto soprattutto da donne.Un’inchiesta nel distretto calzaturiero del Veneto

Gli spettri dell’ambivalenza

Lea Melandri

Il lavoro di cura e domestico, la centralità delle donne nella vita pubblica segnalano alcune contraddizioni delle teorie sull’emancipazione femminile. Una lettura sulla trasformazione delle relazioni tra i sessi

Riscrivere lo spaesamento

Andrea Colombo

«Corto Maltese e la poetica dello straniero» di Stefano Cristante per Mimesis. Una lettura sociologica di Hugo Pratt, che ha rovesciato i canoni della «letteratura disegnata»

Manuel Agnelli, «Il rock deve tornare a sporcarsi le mani»

Cecilia Ermini

Esce «Folfiri o Folfox», il nuovo album degli Afterhours. Un titolo che fa riferimento: «a due trattamenti chemioterapici a cui si era sottoposto mio padre», spiega il leader della band milanese che parla anche del suo ruolo come giurato a X Factor

Innamorarsi sulla Senna con un passo di danza

Cristina Piccino

Ritorna in sala il classicissimo musical di Vincent Minnelli con Leslie Caron e Gene Kelly. Vincitore di sei premi Oscar, «Un americano a Parigi» viene riproposto nella versione restaurata. Un’esplosione di colori e invenzioni coreografiche

Se tornano le gabbie salariali

Piero Bevilacqua

L’abolizione dei contratti nazionali ci riporta indietro, agli anni ’60, alla battaglia del sindacato contro le gabbie salariali che oggi vengono riproposte in linea con il Jobs act e con i desiderata di Confindustria. Come se il nostro Sud non fosse la terra dove vivono 2 milioni e mezzo di disoccupati

L'Ultima

Una vita in lotta contro la mafia

Alfredo Marsala

Addio a Pina Maisano, protagonista con i suoi figli e insieme ai tanti "nipoti" di Addiopizzo di una battaglia esemplare per la dignità della Sicilia. Venticinque anni trascorsi nel nome di Libero Grassi, da quel giorno maledetto in cui trovò suo marito morto sparato davanti al portone di casa, a Palermo. Un «cittadino onesto», diventato icona dell’antimafia per aver sfidato la logica del racket