closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 09.03.2014

Migliaia di donne in piazza a Roma in difesa della 194. E da Strasburgo dura sentenza del Consiglio d’Europa contro l’Italia per violazione della legge sull’interruzione della gravidanza. Sott’accusa i troppi medici obiettori nelle sanità pubblica. Alla camera stallo sulla parità di genere. In Spagna proteste in difesa dell’aborto

Politica

L’Europa obietta l’Italia

Eleonora Martini

Il Consiglio d’Europa condanna lo Stato italiano per la violazione del principio di non discriminazione e del diritto delle donne alla salute. «L’elevato e crescente numero di medici obiettori di coscienza impedisce la corretta applicazione della legge 194». La ministra Lorenzin finge di non sapere e respinge le accuse. Con gli stessi argomenti del Vaticano

ITALICUM

Parità, Berlusconi verso il sì. Per il Pd un 8 marzo di passione

Daniela Preziosi

Week end di trattative con gli sherpa forzisti, papabile l'emendamento di mediazione, con i capilista 40/60. Il Cavaliere potrebbe accettare una soluzione-trucco, in combinato con le candidature plurime. Con una stessa donna presentata in otto circoscrizioni, passano i secondi. Maschi

E Rajoy fa finta di niente

Jacopo Rosatelli

La proposta di legge sull’interruzione di gravidanza è un boomerang per il Pp che cala nei sondaggi. Ieri mobilitazioni nelle principali città. Il premier, interrotto dalle femministe durante un congresso, parla d'altro

Italia

Roche e Novartis indagate a Torino per disastro doloso

Giorgio Salvetti

Pesanti ipotesi di accusa nell'inchiesta del pm Guariniello a carico delle due multinazionali farmaceutiche svizzere già multate dall'antitrust per aver fatto cartello e condizionato il mercato di farmaci salvavista. Si indaga anche per corruzione ma contro ignoti. Gli inquirenti vogliono verificare se ci siano state eventuali complicità da parte dell'Agenzia del farmaco (Aifa). Il ministro della salute Lorenzin annuncia che l'agenzia verrà riorganizzata, ma deve spiegare perché il suo ministero non ha agito per tempo per fermare una truffa costata 45 milioni al sistema sanitario nazionale solo nel 2012 e che ha negato le cure a 100.000 pazienti italiani che stavano perdendo la vista

La Toscana molla l’alta velocità

Riccardo Chiari

Alla Rete dei comitati, Enrico Rossi annuncia: "30 miliardi per la Tav, niente per i treni regionali. Ora basta". Asor Rosa: "Bene la Toscana sul governo del territorio, la sosterremo".

Visioni

La coscienza rock di Nada

Stefano Crippa

La cantante toscana parla del suo nuovo album dal titolo «Occupo poco spazio». Storie piccole e grandi, di amori, solitudini e scelte di vita difficili

Occhio ai dialoghi dell’underworld

Andrea Colombo

Paradigmatico dell’universo crime di Elmore Leonard, «Punch al rum» ruota intorno a una hostess che per arrotondare il salario contrabbanda soldi

Due scrittori armati di penna e di fax

Francesca Borrelli

Paul Auster e J.M. Coetzee si scrivono sull'amicizia, lo sport, la crisi della finanza, l'astio contrio i critici, e altri motivi di intesa

L'Ultima

Guerra o pace, la Colombia alle urne

Maurice Lemoine

Oggi la Colombia al voto. La principale posta in gioco è legata alla fine eventuale del conflitto armato. La sinistra è divisa. Spiccano gli «indignati», a favore dell’astensione