closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:

Edizione del 08.12.2019

Da Cagliari a Bari, da Brescia a Catania, le città d’Italia si colorano di sardine contro la politica dell’odio. A Napoli manifestano i rifugiati. Il movimento cresce, sabato prossimo appuntamento in piazza San Giovanni a Roma. E anche i papaboys si accodano

Italia

Oggi in Val Susa, come da 14 anni

Maurizio Pagliassotti

Alla manifestazione ha annunciato la sua adesione Legambiente “per ribadire il proprio no alla linea ad alta velocità Torino Lione, una grande opera inutile, costosa e che rischia di produrre danni irreversibili all’ambiente”

VERSO IL 12 DICEMBRE

Antisemitismo, la spina nel Labour

Leonardo Clausi

Il problema nel partito esiste, ma se ne sono accorti solo quando Corbyn è diventato leader: dal 2015 denunce, defezioni di deputati, lettere aperte d’intellettuali, miriadi di accuse su media di massa e sociali, non si contano più, ultima la condanna del rabbino capo Mirvis

Washington cambia idea e punisce l’hacker russo

Yurii Colombo

Lo "strano" caso di Evil Corp: il Dipartimento del Tesoro Usa sanziona il fondatore, ma per anni lo ha lasciato fare. Mosca, che ha goduto dei suoi servigi, accusa gli Stati uniti di non aver collaborato contro i pirati informatici

REPORTAGE

Etiopia-Eritrea, la pace è minata

Simone Vazzana

Martedì il premier etiope Abiy Ahmed riceverà il Nobel per aver chiuso la lunga vicenda della guerra con Asmara. Ma dall’altra parte del confine la grande fuga dal regime di Afewerki non dà tregua

Ebola, un virus tra guerra, pregiudizi e anticorpi

Andrea Capocci

Due nuovi farmaci in fase di sperimentazione ridurrebbero la mortalità al 33-35%, contro l’attuale 70-80%. È però nella società che si può sconfiggere l’epidemia. Diffuso in un’area africana sconvolta dalla violenza, fin qui il contagio è stato contenuto grazie allo sviluppo della risposta sul campo più che ai progressi scientifici

Voci e storie dalla cultura sotterranea dello spaccio

Rocco Marzulli

"Diversamente pusher. I battitori liberi dello spaccio si raccontano" di Pablito ed Driti per le edizioni Agenzia X. Un segmento di storia mai scritta, con testimonianze dirette, corredate da una esaustiva introduzione, un repertorio di fonti specifiche e un glossario per decodificare una parte del gergo inevitabilmente prodotto da una cultura clandestina

Il mistero degli uccelli cadenti

Eugenio Renzi

Una nuova serie dedicata al rapporto tra il cinema e i sentimenti contrastanti del nostro millennio. Cinque puntate, e una (quasi) top ten di film, capaci di interpretare al meglio desideri, angosce, catastrofi annunciate, spaesamenti attraverso quei segni che ancora raccontano il secolo scorso. Primo titolo, «Drôles d'oiseaux» di Elise Girard

Il manifesto “in frontiera” a Trieste

Luciana Castellina

Nell’ultima, e bellissima, Casa del Popolo rimasta, quella sulla collina di San Giacomo, la serata di sottoscrizione ritrova un pezzo di memoria. In una città, che se pure oggi è in mano alla destra, è sempre culturalmente impegnata, e dove la tradizione non si è affatto spenta

Alias Domenica

Il Settecento si fa periodico

Viola Papetti

Dal 1750 al 1752, due volte a settimana, Samuel Johnson pubblicava (e scriveva) «Il Viandante». Ogni articolo partiva dal motto di un classico. Aragno li ha tradotti in due volumi

Da Didone ai rostri: più stereotipi che novità

Valentina Porcheddu

La mostra Carthago intendeva rovesciare la prospettiva dei vincitori, ma la sintesi sulla civiltà fenicio-punica riesce un po’ scolastica. Assenti le recenti acquisizioni della ricerca

Clemens Meyer, un romantico nel XXI secolo

Luca Crescenzi

Le sue storie sfiorano il più crudo naturalismo, aprendosi tuttavia a voli surreali, persino metafisici, che innervano di tratti nuovi la grande tradizione di Hoffmann, Döblin, Thomas Mann

Saer, tra la fitta giungla del reale e un intrico di citazioni

Francesca Lazzarato

Nella sua lingua unica e con sfolgorante procedimento estetico, lo scrittore rioplatense scrive un saggio ibrido sul paesaggio desolato all’incrocio tra i corsi d’acqua Paranà e Uruguay: «Il fiume senza sponde», da La nuova frontiera

Caparrós, lingue e retorica del tango

Stefano Tedeschi

L'autore conosciuto in Italia grazie ai suoi libri-inchiesta presenta un noir ispirato alla tradizione sudamericana, «Tutto per la patria», da Einaudi

Dag Solstad, passività riflessiva di un impostore

Andrea Bajani

L'autore norvegese torna a proporre un titolo con passo filosofico, il cui protagonista deve chiedere l’aiuto dell’autore per riscattarsi dallo sfondo al quale si è autocondannato:«T. Singer», Iperborea

Le mostre con Ottani Cavina: shock of recognition

Giorgio Villani

Non tanto un ritratto della «stagione delle mostre», quanto esercizi di critica giornalistica, scientifica e antidogmatica. Un estro speciale per gli artisti sgusciati via dal proprio tempo: per esempio quelli del Settecento più anomalo e lunare

Bertoldo, fra alti conoscitori e chic newyorkese

Tommaso Mozzati

A Firenze fu ‘creato’ di Donatello nella seconda metà del Quattrocento, capo del celebre giardino di anticaglie nei pressi del convento di San Marco. La mostra sull'egregio scultore mediceo di bronzetti e medaglie: la tradizione degli studi (Bode, Draper) incrocia nuove, ambiziose mire collezionistiche