closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 08.12.2017

I palestinesi rispondono nelle piazze al riconoscimento di Gerusalemme capitale d’Israele. Decine di arresti e centinaia di feriti. Lo sciopero generale paralizza i Territori. Oggi venerdì di preghiera e rabbia. Anp sotto pressione, Hamas chiama alla Terza Intifada

Politica

AAA coalizione cercasi

Daniela Preziosi

Renzi e Lotti attaccati al telefono, ma la pesca è scarsa. Fassino incontra Prodi ma il Professore resta scettico. Gentiloni garantisce ai Radicali l’ok alla modifica che dimezza le firme necessarie a presentare le liste

Collegi, i renziani blindati a Firenze

Andrea Fabozzi

Ok delle commissioni al parere del relatore Fiano. Alla fine anche Forza Italia, dopo aver ottenuto alcune modifiche, vota la proposta del Pd

Volantinaggio elettorale, il fuori programma di Di Maio

Giuliano Santoro

La campagna di presentazione delle proposte dei grillini parte dall'autoriduzione degli stipendi dei parlamentari. Poca gente in piazza. E il comizio si trasforma nella distribuzione di volantini nelle strade di Roma

La crescita è precaria: record del lavoro a termine

Roberto Ciccarelli

Nel terzo trimestre del 2017 il Pil è cresciuto dell'1,7% sull'anno, mentre aumenta l'occupazione a termine: la spinta viene dagli over 50. La crescita non produce occupazione fissa in un mercato del lavoro che penalizza la «generazione di mezzo» tra i 35 e i 49 anni. Più del Jobs Act, hanno fatto le «riforme» Fornero e Poletti. La prima ha prolungato l'età pensionabile, la seconda ha moltiplicato il numero dei rinnovi dei contratti a termine. E la disoccupazione resta stabile

Francia in lotta contro le barriere anti-senza tetto

Anna Maria Merlo

La Fondation Abbé Pierre denuncia la guerra ai poveri, fatta anche di barriere architettoniche. 143mila persone vivono in strada, 50% in più di dieci anni fa, 2mila morti ogni anno. La campagna "Soyons Humains"

Internazionale

All’orizzonte la terza Intifada palestinese

Michele Giorgio

A invocarla è il leader del movimento islamico Hamas, Ismail Haniyeh, ma in ogni caso potrebbe essere la conseguenza inevitabile del riconoscimento di Gerusalemme capitale di Israele fatto da Trump. Oggi si annuncia una giornata di tensioni e scontri. Netanyahu intanto si dice certo che altri Paesi seguiranno gli Usa.

Gerusalemme, il circo di Donald Trump

Zvi Schuldiner

Gli Usa dicono che la decisione non deve impedire i negoziati. Erdogan minaccia la rottura diplomatica con Israele, ma i paesi arabi hanno tradito i palestinesi e non esercitano alcuna pressione. E gli europei? Forse è arrivato il momento che comincino a elaborare una strategia a favore della pace

Il sapore delle case di Città del Messico

Arianna Di Genova

Un'intervista con la scrittrice di Veracruz Laia Jufresa, in tour in Italia per presentare il suo romanzo «Umami», edito da Sur. Domenica sarà ospite alla fiera Più libri più liberi

Visioni

Dentro la giungla di Calais, il desiderio del futuro

Giovanna Branca

Incontro con Nicolas Klotz e Elisabeth Perceval, autori del doc «L’Heroique Lande - La frontiere brûle» in concorso in questi giorni a Filmmaker. «La sensazione è che i media abbiano deformato la realtà, mostrando cose che facevano il gioco di chi come il governo francese voleva radere quel posto al suolo»

La parabola di Colin Kaepernick

Nicola Sellitti

Ha rotto gli schemi il giocatore di football americano che sta pagando caro - nessuno vuole più ingaggiarlo - la sua presa di posizione contro Trump. Ma ha rischiato di diventare personaggio dell'anno per la rivista Time

Sguardi al femminile sugli schermi giapponesi

Matteo Boscarol

Una serie di iniziative organizzate in Giappone e nel Regno Unito hanno contribuito a riportare il tema «le donne e il cinema nipponico» al centro dell’attenzione e della discussione cinefila e sociale