closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 08.09.2015

Aerei militari francesi in Siria. Dopo la Gran Bretagna, anche Parigi va in guerra contro l’Isis. A annunciarlo il presidente Hollande, che avverte anche Assad: «Deve andarsene». Renzi: «L’Italia non parteciperà ai raid». Sui profughi nuovo piano Ue sulle quote, mentre l’Ungheria caccia il ministro della difesa

Europa

Monsieur Hollande à la guerre

Anna Maria Merlo

La Francia interviene nei cieli siriani, prima aerei di ricognizione, poi attacchi. E' una svolta. Svolta anche sui rifugiati: sfidando i sondaggi, tutti contrari, Hollande annuncia l'accoglienza di 24mila profughi, sul diritto d'asilo, anima della Francia, il paese verrà giudicato dalla storia. La Gran Bretagna rivela un attacco aereo ad agosto in Siria

In Germania solidarietà e nuove ostilità

Jacopo Rosatelli

Secondo il governo tedesco «il regolamento di Dublino va mantenuto». Merkel e Gabriel chiariscono che «l’accoglienza di questi giorni resterà un’eccezione». Stop diarie e speranze di asilo azzerate per chi arriva dai paesi dei Balcani occidentali. Protestano i Verdi

Economia

Avanti sulle tasse, stop sulle pensioni

Antonio Sciotto

Renzi a "Porta a Porta" sembra di nuovo in campagna elettorale: conferma di voler cancellare Imu e Tasi nel 2016, "poi passeremo all'Ires nel 2017 e all'Irpef nel 2018". Ma rinvia la riforma dell'uscita "flessibile" dal lavoro. Cgil, Cisl e Uil: "E' un errore, intervenire già in legge di stabilità"

Politica

L’Aquila per una notte è free

Eleonora Martini

In 60 mila nel capoluogo abruzzese per l’evento voluto dal ministro Franceschini. La Woodstock italiana del jazz si trasforma in un festival annuale: appuntamento ogni prima domenica di settembre

Scuola

Buona Scuola: non solo referendum, boicottaggio subito

redazione scuola

I quesiti referendari contro la Buona scuola presentati nel 2017. La lunga marcia del movimento inizia in autunno con un'agenda fittissima di iniziative: mozioni nei collegi docenti, notti bianche, manifestazioni e scioperi. Non escluso un ricorso alla Consulta contro la "riforma"

Mezzo Golfo ha gli stivali in Yemen

Chiara Cruciati

Il Qatar manda mille soldati e 30 Apache contro gli Houthi. Violenta rappresaglia dopo l'uccisione di 60 soldati emiratini e sauditi: ammazzati decine di civili. E poi la beffa: 60 milioni da Riyadh per la popolazione

Netanyahu: no ad ingresso profughi siriani, sì a nuovo muro

Michele Giorgio

«Israele è un piccolo Paese - ha detto Netanyahu - e non abbiamo la profondità geografica e demografica (per assorbirli). Ecco perchè dobbiamo controllare le nostre frontiere». Una nuova barriera, la quarta, dividerà Israele dalla Giordania

La cecità cromatica del libero arbitrio

Maurizio Giufrè

Al Musée d’Orsay di Parigi «Dolce vita? Du Liberty au design italien». Una mostra che semplifica percorsi artistici difficili da ricondurre a sintesi. E che privilegia la tesi sulla inedita creatività artistica durante la modernizzazione avviata dal fascismo

Il lieto sodalizio tra immagini e parole

Daniele Barbieri

Da venerdì al 13 settembre il Festival della comunicazioner di Camogli. Tra tavole rotonde, mostre e lectio magistralis. Pubblichiamo l’intervento che aprirà la seconda edizione dell’iniziativa

Il cuore del jazz per L’Aquila

Luigi Onori

In una città ancora ferita dai danni, olre seicento musicisti animano diciotto luoghi al chiuso e all'aperto del centro storico

Tre passi decisivi per l’alternativa

Corrado Oddi

La consapevolezza di muoversi in uno spazio europeo, la relazione tra soggettività sociale e politica, le nuove condizioni di subordinazione che generano nuove forme di conflitto