closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 08.07.2018

Una grande ondata di umanità ha rotto l’indifferenza sulle tragedie dei migranti in mare. In decine di migliaia hanno risposto all’appello di Libera, Anpi, Arci e Legambiente scendendo in piazza in tutta Italia indossando magliette rosse. L’attacco di Salvini, Meloni e Di Battista

Commenti

Tante magliette rosse in nome dell’umanità

Giuseppe De Marzo

Quei bambini che muoiono nel mediterraneo, quelle donne e quegli uomini che scappano da guerra e da condizioni economiche e sociali su cui l’occidente ed i nostri governi hanno gravissime responsabilità, interrogano innanzitutto le nostre coscienze, il modello di sviluppo, la governance europea, i gruppi dirigenti della politica italiana degli ultimi 20 anni

Mamme subito, senza distinzioni di genere

Massimo Villone

Una sentenza della corte di appello di Napoli ne riforma una precedente che aveva rifiutato l’adozione a una donna che la richiedeva per il figlio della compagna cui era unita civilmente

Commenti

Rompiamo il silenzio sull’Africa

Alex Zanotelli*

Messaggio ai giornalisti italiani: parlate delle ragioni per cui gli africani scappano, della guerra civile in Sud Sudan e in Somalia, dei regimi in Eritrea e Sudan, dei jihadisti in Ciad e Mali, sulla denutrizione di trenta milioni di persone dall'Etiopia al Kenya

Migranti e impresa, Moavero a Tripoli: «Sfide comuni»

Red. Esteri

Ennesima missione-lampo nel paese nordafricano. Il ministro degli esteri incontra i vertici del governo di unità dopo la richiesta di Salvini di sospendere l'embargo di armi e la promessa di nuove motovedette alla guardia costiera

In Lettonia vogliono vietare l’insegnamento della lingua russa

Yurii Colombo

Il ministro dell'istruzione lettone Karlus Shadurskis ha definito “fantasie inaccettabili” persino la possibilità adombrata dall'ambasciatore russo a Riga di creare scuole russe nel paese finanziate dall'ambasciata in sedi di proprietà russe”

Cultura

Una connessione fatta di persone in carne e ossa

Andrea Capocci

A Cuba navigare su Internet è quasi impossibile. Ma i dati circolano lo stesso grazie a «El paquete semanal». Musica, film e altro distribuiti ogni lunedì in tutta l’isola su hard disk esterni o memorie usb. Solo un quarto della popolazione può accedere al web. Tuttavia vi sono altre strade. E spopola youtube

RUSSIA 2018

Quei giochi incompiuti

David Gallerano

Non sarà il Maracanazo del '50 e nemmeno il disastro con i tedeschi quattro anni fa, certo l’eliminazione del Brasile ad opera del Belgio genera più di qualche dubbio sul calcio verdeoro

Victor Jara, voce alta contro i fascismi

Flaviano De Luca

Nei giorni scorsi la condanna dei nove assassini del cantautore e regista cileno, ucciso nel 1973 dai militari che gli spezzarono le mani e lo finirono a mitragliate. «Quando canto - diceva - cerco di riflettere gli ideali del popolo»

Alias Domenica

Zumas, le ragazze inquiete dell’Oregon

Margherita Ghilardi

Nell’immaginaria, ordinata città di Newville Leni Zumas ambienta questa distopia (divenuta però attuale sotto Trump) sul corpo femminile, sulla maternità e sull’aborto: «Orologi rossi», da Bompiani

Berlino, culture rimosse e alba dell’uomo

Stefano Chiodi

Due mostre si interrogano sulla crisi dell’arte nel presente policentrico e visual: da una parte rendere leggibili le espressioni periferiche, vittime dell’eurocentrismo; dall’altra cercare nel Preistorico una leva anti-identitaria

Il Washington di Canova, eroe dissonante

Tommaso Mozzati

La mostra è incentrata sul ritratto a figura intera del primo presidente americano: andato perduto, esso è testimoniato dalla catena delle figure preparatorie. Lo scultore veneto guarda al generale rivoltosi all’«otium» campestre nel ritiro di Mount Vernon

Pontormo e i ragazzi repubblicani

Gennaro De Luca

Uno speciale focus sul breve sogno del governo antimediceo 1527-’30: che Jacopo da Pontormo interpretò con particolare attenzione al «sé» dei giovani patrioti aderenti alla Milizia

Leggere la voce ragionante del centauro

Niccolò Scaffai

Misura espressiva e ritegno formale: i testi delle Conversazioni e interviste 1963-1987, Einaudi, a cura di Marco Belpoliti, compongono una sorta di commento continuato, sul piano metaletterario (i libri di Levi) e storico-politico

Passaggi di frontiera, dalla mitologia alla forma dei fatti

Giorgio Mariani

Bruno Cartosio esplora tutte le diverse strategie attraverso le quali, già nel corso dell’800, vennero assegnati alla Conquista quei caratteri «monumentali» che segnarono l’identità nazionale degli Stati Uniti: «Verso Ovest», da Feltrinelli

Jean Echenoz, tutto cominciò in un cimitero

Isabella Mattazzi

Tra Parigi, la campagna della Creuse e la Corea del Nord, una spy-story che si avvia da un enigmatico rapimento: lo scrittore francese parla del suo «Inviata speciale», Adelphi

Dai paesaggi interiori al deserto ai motel persi nel nulla

Luca Briasco

In forma di romanzo, una immersione senza filtri nel mondo del drammaturgo americano, fatta di frammenti la cui tecnica e ambizione hanno sapore modernista: «Quello di dentro», un erratico percorso del protagonista nei meandri della memoria. Edito da La Nave di Teseo