closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 08.06.2016

Il Pd non riesce a digerire la sconfitta elettorale e ingaggia una guerra di cifre con il Movimento 5 Stelle. E mentre da Milano a Torino i candidati dem lasciano intendere di non gradire interferenze del premier in vista dei ballottaggi, a Roma Giachetti accende lo scontro con la grillina Raggi sulle Olimpiadi del 2024

Politica

Il tonfo del Pd negato con cura

Andrea Fabozzi

Il Pd si attacca a una ricerca del Cattaneo. Che si riferisce alle coalizioni. L’autorevole istituto bolognese rimanda in circolo dopo 24 ore la stessa analisi, ma aggiunge un titolo che fa la felicità dei dirigenti renziani. Nel paragone col 2013 M5S perde in percentuale e il centrosinistra no, ma con gli alleati

ROMA

Ballottaggio all’Olimpico

Eleonora Martini

Roberto Giachetti non si perde d’animo e per il 19 giugno chiama a raccolta il «core» giallorosso, con l’assist di Totti. Endorsement del Capitano per chi sostiene le Olimpiadi. E il candidato Pd invita a trasformare lo spareggio con la favorita Virginia Raggi in una ola per la candidatura italiana

L’«effetto Renzi» ora preoccupa anche gli spin doctor

Andrea Colombo

I candidati Pd ai ballottaggi ora tengono Renzi a distanza. Basta sentire Beppe Sala: «Sarebbe ora di smettere di dire che io sono il candidato di Renzi». E Piero Fassino: «Qui si vota solo per il sindaco di Torino»

SINISTRA

Quando andavamo davanti alla fabbrica

Rita Di Leo

Quando, negli anni ’60 e ’70, in periferia a Roma, si respirava un clima di legittimazione della politica. Adesso sembra un sogno non la realtà vissuta da noi studenti che venivamo riconosciuti e accolti dagli operai

Milano, cercasi astensionista disperatamente

Luca Fazio

Come riconquistare migliaia di astensionisti di sinistra che domenica scorsa hanno deciso di punire chi ha scelto Beppe Sala per sostituire Pisapia? Questo è l'assillo del centrosinistra che si trova impreparato nel testa a testa contro Stefano Parisi. L'ex manager di Expo vedrà Cappato (radicali) e Rizzo (Milano in Comune), ma è difficile pensare che l'elettorato segua le indicazioni di voto calate dall'alto. A sinistra il dilemma è lacerante: astenersi e far vincere la destra o turarsi il naso e accettare il sindaco del partito della nazione?

Milano, per la giunta arancione il dente batte dove la zona duole

Emanuele Patti

Domenica scorsa il centrodestra di Stefano Parisi ha conquistato cinque municipi su nove, ribaltando il cappotto del 2011 quando il centrosinistra vinse dappertutto. Una sconfitta molto grave perché è proprio nei quartieri che si misura il gradimento dell'amministrazione cittadina. Non è un caso se Sala e Pd conquistano solo il centro città lasciando alla destra le periferie

NapoliGrad: un modello per tutte le città ribelli

Roberto Ciccarelli

Intervista a Eleonora De Majo, neo-eletta al consiglio comunale di Napoli, attaccata da Roberto Saviano in quanto esponente di "un'avanguardia di Hamas a sostegno del sindaco De Magistris". "Saviano strumentalizza un caso mediatico creato ad arte per attaccare la nuova politica napoletana". "Il modello Napoli ha le potenzialità di confederare realtà di base, associazioni, movimenti, partiti. È il modo migliore per costruire qualsiasi ipotesi di politica nazionale"

Casarini: «Disobbedirò ancora, mille altre volte»

Roberto Ciccarelli

Tre mesi ai domiciliari per occupazione di case. Negati i servizi sociali. "Ho occupato una casa perché penso che la battaglia per il diritto all'abitare contro il degrado delle case pubbliche sfitte sia giusta"

Internazionale

Intervista: «Pechino non può procedere in solitaria»

Alessandra Colarizi

Rohan Gunaratna è professore di Security Studies e capo dell’International Centre for Political Violence and Terrorism Research presso la Nanyang Technological University di Singapore. Precedentemente è stato Senior Fellow presso il Combating Terrorism Centre della United States Military Academy

Daesh in Asia orientale tra emuli e propaganda

Emanuele Giordana

A Oriente del subcontinente indiano, si tende a negare o a esagerare la presenza del Califfato, «partito» che - in leasing, per adesione ideologica o per comodità di sigla - appare e sparisce seguendo in parte le sorti della «Casa madre» in Siria o in Iraq

Il corpo e la mente del mondo

Alberto Giovanni Biuso

«Le radici della razionalità critica: saperi, pratiche, teleologie», a cura di Dario Generali per Mimesis. Un volume collettaneo dedicato ai sessant'anni di Fabio Minazzi

L’imputato Tacito si alzi

Federico Condello

Il dibattito sullo studio del latino e greco prosegue, con toni sempre più accesi. Ora per tentare di orientarsi c'è anche un libro appena uscito per il Mulino: «Processo al liceo classico», a cura di Ugo Cardinale e Alberto Sinigaglia

I terminator del lavoro

Giuseppe Nicolosi e Fabrizio Fassio

Nel futuro la disoccupazione sarà generalizzata. È la previsione che segue le analisi sull’automazione delle attività produttive. Una tesi che ritorna ciclicamente, da oltre cinquant’anni, ogni volta che viene annunciata qualche innovazione tecnologica.

Visioni

In viaggio con i Mau Mau

Luca Pakarov

Dopo dieci anni di silenzio si riaffaccia il gruppo piemontese, «8000 km» è un disco cantato in varie lingue e con tanti riferimenti musicali. «Non chiudiamo i confini - spiega il front man Luca Morino - il confronto fra culture è alla base di tutto, e il concetto di purezza è falso»

Ventura è il nuovo ct, ma Lippi resta al palo

Nicola Sellitti

Tavecchio annuncia per il dopo Conte, l'avvento sulla panchina degli azzurri dell'ex allenatore del Torino. Un intoppo burocratico impedisce al trionfatore di Berlino 2006 di accomodarsi alla scrivania di Coverciano come direttore tecnico

Alle radici del reggae, nati sotto il segno del dub

Grazia Rita Di Florio

Tra le ristampe dell’etichetta Vp Music Group una raccolta di Augustus Pablo. Riedizione anche per «In The Light», l’album più celebre di Horace Andy, con foto inedite e note storiche a cura di Harry Wise

Tra i media e Donald una love story sadomaso

Giulia D'Agnolo Vallan

La co-dipendenza di tv e stampa nei confronti di Trump. I principali network dedicano al candidato repubblicano il doppio del tempo dedicato a Hillary Clinton

Che suoni nel ranch dei Discoverland

Stefano Crippa

Il duo formato da Roberto Angelini e Pier Cortese, licenzia il secondo album: «Drugstore». Otto cover e un inedito nel segno del divertimento e dello stravolgimento. «Perché nel nostro piccolo mondo - spiegano - non ci sono regole, c’è semplicemente il desiderio di giocare con la musica, stimolando noi stessi e di conseguenza chi ci ascolta».

L'Ultima

A scuola di sfruttamento

Emanuele Giordana

C’erano una volta i bambini siriani scolarizzati al 99%. Oggi il caso dei più piccoli tra coloro che sono stati costretti a fuggire in Turchia presenta una realtà dai numeri impressionanti. A fine 2015 meno di un terzo dei 700mila ragazzini in età scolare arrivati negli ultimi quattro anni avevano diritto all’educazione. E gli altri? Ingoiati dal mercato illegale del lavoro e costretti a cucire borse anche per le grandi "firme" occidentali, senza controlli. Le denunce dell’Unicef e di Human Rights Watch