closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 07.06.2020

Dieci giorni dopo l’omicidio di George Floyd da parte di agenti di polizia, l’America si ritrova in un unico grande respiro antirazzista, con manifestazioni in tutti gli Stati. Un milione a Washington di fronte alla Casa bianca, dove si è asserragliato Trump circondato da polizia e paramilitari

La protesta

Apriti scuola! A Roma genitori, bambini, insegnanti portano l’istruzione in città

Roberto Ciccarelli

Nell'ultimo giorno di scuola di un anno molto particolare una manifestazione innovativa organizzata da più di venti comitati di genitori e insegnanti della Capitale. Nei prossimi giorni altre iniziative previste a Genova e Firenze. Nel post-pandemia cresce un nuovo movimento nato dal lavoro di una vasta alleanza sociale, lanciato il progetto di una nuova unione tra educazione e salute. "I tempi sono strettissimi. Forte è il timore che a settembre saranno recepite solo le indicazioni più e restrittive. La protesta non finirà lunedì. Ci sarà una grande mobilitazione". "A Milano chiediamo il pungidito, un test sierologico poco invasivo. Continueremo tutti a scendere in piazza e ci opporremo anche dal punto di vista legale"

Sabato nero. A Roma in trecento tra Forza Nuova e (pochi) ultrà

Guido Caldiron, Luca Pisapia

Presentata come la rivolta degli ultras, alla fine per strada c’erano qualche centinaio di soliti noti che si sono messi a lanciare fumogeni e bottiglie contro gli agenti e hanno aggredito i giornalisti presenti - «giornalista terrorista» il coro più gettonato, accanto a «Duce, Duce». Non sono mancate anche le scazzottate tra gli stessi manifestanti. A fine giornata si contavano 13 fermi e due arresti per gli incidenti

I francesi in Mali:«Ucciso il leader jihadista Droukdal»

Stefano Mauro

Ma nel Paese cresce il dissenso nei confronti del presidente Keita e della missione militare Barkhane. Che aspetta i soldati italiani. Le opposizioni contro gli abusi dei soldati sui civili: «Fanno proliferare i gruppi armati»

Commenti

Dalla Nato al gruppo Visegrad, contro l’Europa che prova ad alzare la testa

Gian Giacomo Migone

La strada, impervia, imboccata dal governo italiano ha giocato un ruolo positivo sulla natura e l’entità della proposta von der Leyen di fronte al Parlamento europeo. La partita incontra la forte resistenza degli Stati contrari al rafforzamento della Commissione e del Parlamento. L’Europa più unita indebolirebbe la presenza statunitense

Reportage

Le comunità indigene contro le patologie del capitalismo

Susanna de Guio, Gianpaolo Contestabile

Quel che i popoli originari latinoamericani stanno mostrando, ancora una volta, è che il modello neoliberale globalizzato, oggi alle prese con la pandemia del coronavirus, non è sostenibile e minaccia i limiti della vita umana e naturale

Cultura

Il volto americano della necropolitica

Gennaro Avallone

Parla lo studioso dei sistemi alimentari, docente all’Università del Texas. Tra i firmatari dell’appello «Democratizing Work» analizza la crisi ecologica, la pandemia e le rivolte

L'Ultima

Intrigo di lusso all’ombra del Cupolone

Luca Kocci

Inchiesta scuote la Santa sede per una lussuosa speculazione immobiliare a Londra. Arrestato il broker Torzi: avrebbe ricattato la Segreteria di Stato. Coinvolti monsignori e faccendieri

Amori, addii e riti zigzagando nel ’900

Francesco Rognoni

Le digressioni autobiografiche di uno scrittore raffinato affidate post mortem a un giovane amico... Nessuno rivede Itaca (Bollati Boringhieri), il nuovo romanzo di Hans Tuzzi

Thomas Bernhard, trittico dell’esagerazione

Massimiliano De Villa

Esercizi di virtuosistica verbalizzazione nei racconti, di cui due inediti in italiano, di Thomas Bernhard, tra una natura aspra e sovrana, e frasi sincrone ai passi: «Midland a Stilfs», Adelphi

Smolin, lo spazio-tempo: non scena bensì esito

Giovanni Iorio Giannoli

Affinità e divergenze tra Lee Smolin e Albert Einstein, nella prospettiva di un affrancamento dall’ermeneutica della letteratura data: «La ricerca di ciò che c’è al di là dei quanti», da Einaudi

Indiretto libero nella provincia francese

Cecilia Bello Minciacchi

A Les Sables-d’Olonne una donna lascia il marito e i bambini piccoli. Vicenda scarna per un Bildungsroman breve, narrato dal punto di vista dell’ostinato protagonista: Il signor Cardinaud

Rubiu, fare critica con gli artisti

Giuseppe Appella

Brandi, il maestro, Sargentini, il fratello, Pascali, specchio ludico... Cinquant'anni di militanza alla ricerca dello «stile», fuori da protervie teoriche

Armfield, preraffaellita fra i grattacieli

Claudio Gulli

La Parigi di primo Novecento non lo distrasse dal suo ideale ruskiniano, che, fuori tempo massimo, produsse un biondo corpus illustrativo. Sposa una suffragetta, che lo trascina in progetti di ricreazione sociale: Londra, un villaggio nei Cotswolds, poi l’ebbrezza americana, e infine la disillusione neorinascimentale...

Wordsworth dall’infanzia alla Storia

Massimo Bacigalupo

«Il preludio», ora riproposto negli Oscar, è il vasto poema autobiografico di una mente che si affaccia alla Poesia al tempo della Rivoluzione francese