closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 07.05.2021

La proposta di Biden per la moratoria sui brevetti dei vaccini fa proseliti. Il via libera dei vertici del Wto e dell’Oms. D’accordo anche India e Sudafrica. Ma incontra anche ostacoli. Il No della Cina. L’Europa divisa. Von der Leyen: «Discutiamone». Merkel si oppone. Draghi attende

Giustizia, Salvini strappa ancora e abbraccia i referendum

Andrea Fabozzi

La Lega lunedì sarà al tavolo di maggioranza con la ministra Cartabia, ma il suo capo dice che «con Pd e M5S le riforme non si fanno». E sposa le proposte del partito radicale su separazione delle carriere, incarichi extragiudiziali e responsabilità civile dei magistrati. Raccolta di firme tra luglio e settembre

Internazionale

La «trasformazione» di Amlo non è per le donne

Claudia Fanti

L’ex sindaco di Acapulco Salgado Macedonio nonostante le svariate accuse di stupro e molestie è stato difeso da tutto l’establishment. «L’incapacità di prendere sul serio la violenza di genere segna in maniera profonda il governo di López Obrador», spiega il sociologo Ricardo Robles

Il dialogo tra Riyadh, Damasco e Tehran spiazza Israele

Michele Giorgio

L'Arabia saudita ha avviato contatti con i suoi storici nemici, Siria e Iran. L'Accordo di Abramo, con la leadership strategica di Israele nella regione, sembra già superato. Sullo sfondo c'è la volontà dell'Amministrazione Biden di rilanciare l'accordo sul nucleare iraniano

Visioni

Caparezza e il buon flow nel bosco

Stefano Crippa

«Exuvia» è l’ottavo album del rapper di Molfetta, una catarsi nel caos di un universo immaginario. «Tutto è cambiato, mi chiedo come è possibile sentire discorsi razzisti da persone del sud che ho difeso in passato. Ora è tempo di agire: alle foto sui social preferisco i bauli in piazza»

Commenti

Tra diplomazia, nucleare e «guerre ombra»

Alberto Negri

Insieme all’annuncio del ritiro dall’Afghanistan, gli Usa di Biden, diversamente da quelli di Trump, stanno lavorando per cambiare, almeno sul piano diplomatico, i rapporti di forza sul fianco sud-orientale della Nato

Un passo storico, ma ora bisogna correre

Vittorio Agnoletto

In difesa di Big Pharma è rimasta fino all’ultimo la Commissione europea e i Paesi dell’Ue, tra questi il governo italiano. Draghi non ha ancora risposto al Comitato italiano

Rieducare, retribuire risarcire. Le tre facce della giustizia

Guido Viale

L’arresto di alcuni latitanti italiani rifugiati in Francia da decenni e protetti dal “lodo Mitterrand” è sì un’applicazione “rigorosa” della legge, attribuendo però alla pena una finalità “retributiva”, cioè “afflittiva”, del tutto estranea alla Costituzione, che le attribuisce solo finalità rieducative (quelle che, come ha scritto Sofri, la Francia aveva ampiamente raggiunto)