closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 07.03.2021

Nell’incontro a Najaf con il grande ayatollah sciita Ali Sistani papa Francesco stringe un patto contro guerre, armi e intolleranza, per la pace e il dialogo tra le religioni, in controtendenza con quello voluto da Trump. Un risultato straordinario sotto il segno di Abramo

Commenti

Il papa in Iraq sconfigge i potenti della terra

Alberto Negri

È suo il vero patto di Abramo che ieri in Iraq ha stretto con Ali Sistani, con tutti gli iracheni e anche con noi: basta guerre, basta armi, basta intolleranza. In poche ore Bergoglio in Medio Oriente sta facendo più di chiunque altro in un secolo di guerre e massacri, di falsi accordi e di pacificazioni effimere

8 MARZO

Più a casa e meno pagate, il lavoro delle donne europee

Anna Maria Merlo

Meno presenti sul mercato del lavoro degli uomini (11,7 punti di differenza), mentre il gap economico è del 14,8%. Emblematica la situazione italiana dove l’occupazione femminile durante il Covid è calata il doppio della media Ue. La Commissione sottoporrà una proposta al Parlamento europeo, una direttiva che gli stati membri avranno due anni per trasporre nei rispettivi diritti nazionali, sulla «trasparenza salariale»

Italia

«Essenziali sono le nostre vite». Lunedì lo sciopero femminista

Shendi Veli

La crisi sanitaria colpisce sopratutto l'occupazione femminile e i lavori di cura che pagano il prezzo di anni di tagli al welfare. In piazza nelle zone gialle, online dove il lockdown è più severo, la rete Non Una Di Meno si esprime: "La partita del Recovery è ancora aperta e ci riguarda da vicino"

Internazionale

In strada e sui balconi, in Cile è di nuovo sciopero femminista

Elena Basso

Tutto il paese si prepara alle iniziative di domani, organizzate dalla Coordinadora 8M. Parla la portavoce Nuriluz Hermosilla: «L’8 marzo scorso ha ridato animo ai manifestanti: oltre due milioni di persone solo a Santiago. La lotta femminista e la rivolta cilena hanno una connessione fortissima»

«Incapaci» per legge, le donne egiziane si mobilitano

Chiara Cruciati

Fatta trapelare alla stampa una controversa bozza di riforma del diritto di famiglia. Servirà il permesso di un uomo per sposarsi, decidere sulla salute dei figli e viaggiare. Le organizzazioni femministe: si torna indietro di 200 anni

L’8 marzo in Guatemala: non ci siamo tutte, mancano quelle assassinate

Gianpaolo Contestabile e Simone Scaffidi

Il movimento delle donne, che rivendica il diritto a una vita degna e all’autonomia delle proprie scelte riproduttive, si batte contro la storica repressione che violenta, uccide, criminalizza e opprime. In ricordo delle 41 adolescenti arse vive in una casa di accoglienza

ALICIA GIMÉNEZ BARTLETT

Delicado, genere donna detective

Guido Caldiron

La scrittrice spagnola Alicia Giménez Bartlett in «Autobiografia di Petra Delicado» (per Sellerio) racconta la sua ispettrice ribelle. «Diciamo che rigetta ogni stereotipo che le si voglia appiccicare addosso. In questo senso, fare la poliziotta era proprio una decisione che nessuno si sarebbe aspettata da lei»

La libertà di essere Maneskin

Francesca Angeleri

La band capitolina ha convinto pubblico e critica e si appresta a pubblicare il 19 marzo il secondo album. «Il nostro pensiero va a tutti i lavoratori dello spettacolo. Accendere un riflettore su di loro era importantissimo».

La Piazza Grande è diventata un Vicolo Stretto

Massimiliano Smeriglio

Siamo l’unico Paese europeo senza una forza politica di sinistra ambientalista visibile e forte. Capace di stare al governo, capace, se necessario, di animare l’opposizione. Addolcendo l’alternativa di società si è finiti in un cono d’ombra dove viene meno anche l’alternanza di governo

Rosenkranz e Zweig, l’ebraismo prima della fine del mondo

Massimiliano De Villa

Sedicenne raffinato, lo sguardo alla Palestina, Hans Rosenkranz si rivolge a Stefan Zweig: vuole diventare scrittore. Dal 1921 al 1933 le lettere tra i due evocano Herzl, Rolland, Schnitzler, Verhaeren, Freud...: da Giuntina

Schliemann e Napoli, appuntamento col destino

Giuseppe Pucci

Alla città partenopea, dove poi sarebbe morto nel 1890, il celebre scavatore donò una piccola collezione di strumenti litici trovati in Turchia. Umberto Pappalardo e altri hanno ricostruito i suoi soggiorni nel Golfo, per D’Amato editore

Belpoliti, opacità e trasparenza tra de Canistris e Ghirri

Francesco Baucia

Il monaco pavese che disegnava mappe visionarie, il fotografo che interpretava la nebbia, i CCCP, l’anguilla di Montale e Berger... Un viaggio intellettuale-affettivo di Marco Belpoliti nella Pianura (Padana), da Einaudi

Pomian, il museo nelle tombe

Paolo Martore

Istituzione laica, raccordo civico fra passato e presente, il museo avrebbe in realtà origini sacre: i tesori delle antiche civiltà... Il primo di un'opera in tre volumi dello storico polacco-francese: "Le Musée, une histoire mondiale". Enorme congerie di dati, penetrante analisi delle idee.

Fraterno duetto per disarmoniche visioni quotidiane: Berkson e O’Hara

Marco Fazzini

La pragmatica aderenza al reale di due esponenti della scuola di N.Y. in forma di recensione, litigioso carteggio, racconto erotico: a cura di Daniela Daniele, gli «Inni di St. Bridget», arricchiti da un video di Daniele Pomilio in allegato, con la voce di studiosi di quel mondo quasi scomparso: da Mimesis