closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 07.03.2015

«Tra i 500 mila e un milione di migranti pronti a partire dalla Libia». Mentre la trattativa di pace dell’Onu segna il passo, il direttore di Frontex Fabrice Leggeri lancia l’allarme su un’improbabile invasione dal Paese nordafricano. Al punto che anche Gentiloni si sente in dovere di smentirlo: «Il suo è un inutile allarmismo»

Italia

Frontex le spara grosse

Carlo Lania

«Un milione di migranti pronti ad attraversare il Mediterraneo». Il direttore esecutivo dell’agenzia europea dipinge scenari catastrofici e chiede maggiori finanziamenti. Gentiloni: «Allarmismo inutile, piuttosto collabori»

Prove di primavera eritrea

Marco Omizzolo, Roberto Lessio

Proteste di piazza contro l’abbattimento di case, l’esercito spara. A migliaia in fuga dal regime di Afewerki. «L’Italia riconsideri l’apertura di corridoi umanitari sicuri»

Internazionale

Iraq, lo scempio di Nimrud

Chiara Cruciati

I jihadisti in affanno cambiano strategia. E dopo aver guadagnato milioni di dollari vendendo reperti archeologici trafugati distruggono i tesori dell’antica capitale dell’Impero assiro

Palestinesi come l’Isis, lo slogan per vincere le elezioni israeliane

Michele Giorgio

Gli ultranazionalisti accostano strumentalmente i palestinesi allo Stato Islamico pur di uscire vittoriosi dal voto del 17 marzo. Ieri a Gerusalemme un palestinese ha ferito cinque soldatesse a una fermata del tram. Ma nella campagna elettorale dominano anche i problemi sociali ed economici di tante famiglie israeliane che restano irrisolti.

Europa

Torna il rischio Grecia

Anna Maria Merlo

Atene ha rimborsato 310 milioni al Fmi. Ma a marzo ci sono altre scadenze, per 1,5 miliardi, e non ci sono i soldi. Bruxelles ha ricevuto la lettera di Varoufakis, con 6 impegni, ma storce il naso: non basta per sbloccare la tranche di 7,2 miliardi di aiuti, e comunque non sarà l'Eurogruppo di lunedi' a decidere, perché ci vuole il via libera della trojka. Contatti costanti Tsipras-Juncker. Allarme dalla Germania: la Grecia sta raschiando il fondo del barile per rimborsare il Fmi. Il governatore della Banca di Grecia cerca di rassicurare: nessun rischio sui depositi.

EDITORIA

Rcs, piatto pronto per l’appetito del Cav

Roberto Ciccarelli

Concessa la trattativa in esclusiva a Mondadori. Berlusconi arriverebbe a controllare quasi il 40% del mercato. Ma c’è il via libera del premier Renzi, che intanto guarda al direttore del Corsera

Lavoro

Mondadori e Rcs dovranno assumere i redattori precari

Roberto Ciccarelli

Mentre i due gruppi si avvicinano alla fusione, l'ispettorato del lavoro sana la condizione di decine di cocoprò. Scatterebbero i nuovi contratti a tutele crescenti, anche se per ora l'esito della vicenda non è certo. Una vittoria di Slc Cgil e della Rete Redattori Precari (Rerepre)

Salvini ultimo appello, ma Tosi strappa

Sebastiano Canetta, Ernesto Milanesi

Il leader incontra Berlusconi. Il sindaco di Verona invece ha già il patto con Passera ed ’ex’ di centro. Nel Carroccio è l’ora della rivincita degli epurati da Tosi, amici di Zaia

Cultura

I disincantati della metropoli

Fabrizio Denunzio

Un carteggio dimenticato tra Walter Benjamin e Erich Auerbach. Due intellettuali che hanno studiato l’avvento della città moderna a partire da campi disciplinari diversi. Con tesi di evidente attualità per sciogliere il nodo del rapporto tra razza e metropoli

Materiali viventi nella catena del valore

Cristina Morini

«Biolavoro globale. Corpi e nuova manodopera» di Melinda Cooper e Catherine Waldby. Il sangue, gli embrioni, lo sperma sono materie prime di un settore produttivo in ascesa. E chi le dona fa parte del nuovo «lavoro clinico»

Alessandra Ferri, anima e corpo

Francesca Pedroni

La danzatrice milanese ha ripreso nel 2013 a calcare le scene dopo sei anni di assenza e ora ha molti progetti fra cui una coreografia su Virginia Woolf al Covent Garde

Pasolini, agire politico e omologazione

Gianfranco Capitta

Daniele salvo costruisce la drammaturgia e la regia di Siamo tutti in pericolo, al Vascello di Roma, -atto unico in cui il pensiero dell'intellettuale friulano dimostra ancora tutta la sua attualità politica

Niente è perduto nella memoria musicale

Fabio Francione

Gianni Maroccolo parla del progetto con lo scomparso Claudio Rocchi. «Con Claudio ci si spingeva oltre, si cercava una scintilla da cui poter cominciare a creare»

Sante, rivoluzionarie, filosofe

Daniela Turco

L'alchiia del passaggio sullo schermo di Hannah Arendt, Rosa Luxemburg, Ildegard von Bingen, non racconti biografici, ma figure che prendono vita

Sotto il reale il simbolo

Ester de Miro

Dal convegno e dalla personale di Firenze dedicato alla regista, un intervento che riassume la sua vita per il cinema ed evidenzia i significati simbolici del suo lavoro

Sulle tracce di Trotula de Ruggiero

Maria Grosso

Nell'Xi secolo fu insignitadalla prestigiosa scuola medica di Salerno del titolo di medico e Magistra e fu la prima a scrivere un compendio di medicina femminile

Regina delle Amazzoni postumana

Alessandra Pigliaru

Lina Mangiacapre, femminista, cineasta e poeta ha fondato negli anni '70 un celebre collettivo, distillato miti classici dal territorio napoletano e ingaggiato battaglie politiche su temi di genere e normalità. un'intervista a Nadia Pizzuti che su di lei sta girando un documentarioun