closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 06.01.2016

128 morti ammazzati in 5 giorni. Un Barack Obama in lacrime dice basta alla guerra civile americana e usa i (pochi) poteri della Casa bianca contro la vendita di armi da fuoco. Il presidente a fine mandato getta tutto il suo peso politico sul Congresso repubblicano e chi verrà dopo di lui

Politica

Alfano ha paura della “slavina”

Domenico Cirillo

L’inquietudine del ministro dell’interno, in vista della legge sulle Unioni civili. Ncd minaccia a vuoto la crisi e attacca la sinistra del Pd invitandola alla scissione

Lavoro

Lavoro «smart»: l’innovazione c’è per le aziende, ma non è per tutti

Roberto Ciccarelli

Arriva lo Smart work. Tra pochi giorni il governo approverà un Ddl insieme a quello del lavoro autonomo. Incentivi alle imprese che adottano la formula "agile" del lavoro subordinato. Il governo recepisce lo sganciamento del salario dall'orario di lavoro, ma ha una visione ancora ristretta dell'innovazione dei diritti.

La LyondellBasell non cede, Luca resta fuori

Antonio Sciotto

Si alza lo scontro con il colosso Usa dei polimeri: il delegato Cgil licenziato farà causa per comportamento antisindacale. Scioperi e assemblea aperta a Ferrara. E intanto l'azienda tenta i dipendenti con un "premio di partecipazione"

Ilva affittasi o vendesi fino al 10 febbraio

Gianmario Leone

Trenta giorni per conoscere il futuro del polo siderurgico più grande d’Europa, in prima fila Arcelor-Mittal. L’ipotesi italiana dei «capitani coraggiosi»: una cordata potrebbe rilevare l’impresa con Cassa Depositi e Prestiti

Internazionale

Obama, la stretta sulle armi

Giulia D’Agnolo Vallan

«La lobby delle pistole può tenere in ostaggio il Congresso, ma non il Paese», ha detto piangendo il presidente al ricordo del massacro compiuto nella scuola elementare di Sandy Hook, nel Connecticut, in cui persero la vita 20 bambini e 6 adulti

Spuntano le prove: l’Arabia saudita ha progettato il caos

Chiara Cruciati

In un documento dei servizi segreti sauditi si ammette la consapevolezza della destabilizzazione che sarebbe stata generata dalle esecuzioni. Il Kuwait ritira l'ambasciatore dall'Iran, l'Onu manda l'inviato per la Siria a Riyadh e Teheran

«Il gesto di Riyadh rivela debolezza»

Chiara Cruciati

Intervista ad Ali al-Ahmed, analista saudita e fondatore del Gulf Institute: «La petromonarchia voleva risollevarsi dalla crisi ma ha peggiorato le cose. Sulla Siria è isolata, in Yemen bloccata e a poco serve fomentare lo scontro sciiti-sunniti. La parabola saudita è ormai nella sua fase discendente»

Bahrain in bilico dopo esecuzione al Nimr, si rischia nuova ondata repressiva

Michele Giorgio

Intervista. Parla la giornalista Reem Khalifa del quotidiano indipendente al Wasat. «In pericolo il movimento per le riforme democratiche. Il mondo ci ignora. Pesa il ruolo che il Bahrain ha negli assetti strategici della regione. Ospitiamo la base della V Flotta statunitense e di nuovo una base britannica»

Cultura

Il lavoro centrifugato

Maurizio Ricciardi

«La fabbrica rovesciata» di Graziano Merotto, Una monumentale ricerca militante nel settore degli elettrodomestici made in Italy. Un avvincente affresco sulle trasformazioni industriali dal punto di vista operaio

Un media dagli effetti limitati

Paolo Montesperelli

«Radio: prove tecniche di misurazione». Una miscellanea su Paul F. Lazarsfeld. Considerato un testo minore, questo del sociologo viennese rivela invece una inedita capacità per capire le comunicazioni di massa

I linguaggi del suono a Umbria Jazz Winter

Gianluca Diana

Kurt Elling, Steve Wilson e Lewis Nash, Danilo Rea, Fabrizio Bosso fra i nomi in cartellone nelle cinque giornate dell’edizione invernale della kermesse

Che sballo il punk da balera

Luca Pakarov

Quattordici pezzi in Extraliscio, un torrido omaggio al genere. Un progetto nato dall'incontro di Moreno Conciffoni e Mauro Ferrara