closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 05.11.2014

Nel 2015 bassa crescita e debito record. Dopo il giudizio negativo di Bankitalia e Istat su Renzi precipitano le previsioni nere di Bruxelles. E Juncker bacchetta: «Non siamo solo burocrati». Sul Jobs Act opposizione dura della Cgil: «Siamo al disastro sociale». Ma il premier va a Ballarò per l’ennesima televendita

Europa

Previsioni Ue, tensioni con Roma e Parigi

Anna Maria Merlo

Juncker a Renzi: "Non sono a capo di una banda di burocrati". Parigi: le previsioni "non significano nulla". Francia e Italia batteranno dei record negativi, deficit per Parigi, debito per Roma. Mentre la Ue plaude al "modello" Grecia e all'Irlanda. Anche la Germania in calo, deve "investire". Lettera minacciosa di Berlino, firmata da Schäuble ma anche da Gabriel (Spd): la Commissione punisca i paesi che sforano i parametri

Politica

La tagliola del jobs act

Andrea Fabozzi

In diretta a Ballarò nonostante lo sciopero degli operatori. Saltano tutte le altre trasmissioni Rai, ma per trasmettere il premier dietro le telecamere arrivano i funzionari e persino il vicedirettore di Rai2

Il sindacato che piace a Beppe Grillo è quello di polizia

Giuliano Santoro

Di Maio e gli altri grillini ribadiscono la linea: «Gli uomini in divisa hanno avuto e avranno sempre il nostro sostegno». Suscitando, si suppone, l’imbarazzo di deputati come Marco Scibona, che funge nei piani grillini da ufficiale di collegamento tra i 5 Stelle e i No Tav della Val Susa

Editoriale

Cari sindaci, scegliamo la pace

Renato Accorinti

Il sindaco di Messina invita tutti i sindaci d'Italia ad unirsi in "un gesto simbolico, silenzioso, nella memoria e in nome di tutti i caduti in guerra, esponendo durante la cerimonia del 4 Novembre la bandiera della pace"

JOBS ACT

Cgil: “Brutali contro Renzi”

Antonio Sciotto

Danilo Barbi, vice di Camusso: «Risponderemo a chi attacca l’articolo 18». Il sindacato ha una finanziaria alternativa: «Patrimoniale sui ricchi per 10 miliardi: sarebbero 740 mila nuovi posti»

I pensionati non sono sereni

Massimo Franchi

Tre manifestazioni per chiedere di estendere gli 80 euro, come promesso da Renzi. Ma il premier si è rimangiato l’impegno preso in campagna elettorale. Manifestazioni a Milano, Roma e Palermo. Primo obiettivo raggiunto: il governo rifinanzia fondo «non autosufficienza»

Ex Lucchini, gara alla pari

Riccardo Chiari

Incontro al Mise per le Acciaierie. Il commissario Nardi chiede altri dieci giorni per decidere fra le proposte di Jindal e di Cevital: "Entrambe meritevoli". Il gruppo algerino è osteggiato da Federacciai ma ha un vero piano industriale. Maurizio Landini: "Noi sappiamo che le offerte sono diverse, per investimenti e occupazione".

Politica

Per il Vaticano è indegna la libera morte di Brittany

Luca Fazio

Anatema di monsignor Ignacio Carrasco de Paula, presidente della pontificia accademia per la vita, contro la 29enne americana malata di cancro al cervello che ha scelto di morire liberamente. "Il gesto è da condannare, il suicidio non è una morte con dignità". Queste le ultime parole della giovane scritte il primo novembre, giorno della sua morte: "Addio a tutti i miei amici e alla mia famiglia che amo. Oggi è il giorno in cui ho voluto morire con dignità"

Lady Pesc si affida alla speranza

Michele Giorgio

Appena nominata Federica Mogherini, nuovo Alto Rappresentante della politica estera dell'Ue, comincia il suo mandato con una visita in Israele e nei Territori palestinesi occupati. Auspica che nasca lo Stato di Palestina entro cinque anni

Reportage

Burkina Faso, diario di una rivoluzione

Francesca Di Stefano

Storia di una settimana fatale per Compaoré. Il lavoro duro? Lo ha fatto la popolazione. Dimissioni del tiranno e un governo civile: la piazza ha ottenuto il massimo e nessuno poteva prevederlo

Internazionale

La transizione e l’eredità di Sankara

Cristiano Lanzano

Balai Citoyen, il movimento leader della rivolta, si fida più dei militari che dei partiti di opposizione. Senza dubbio, la cacciata di Compaoré è dovuta a una mobilitazione popolare senza precedenti, che ora potrebbe scatenare un effetto domino. Secondo l’antropologo Mathieu Hilgers «paradossalmente Blaise ha unificato il malcontento»

La sanità si è fermata a Ebola

Massimo Zucchetti

Quanto mai potrà costare un ospedale con cinque tende e 22 posti letto? Ce lo chiediamo leggendo il diario di Gino Strada dalla Sierra Leone

Il tracollo della modernità

Marco Gatto

L'ultimo libro di Antonio Tricomi, «Nessuna militanza, nessun compiacimento. Poveri esercizi di critica non dovuta». Qui l’Italia è vista come una piccola Weimar, laboratorio politico per la distruzione della collettività

La servitù coatta dei creativi

Valeria Graziano

L’arte contemporanea è un settore florido che non è stato scalfito dalla perdurante crisi economica globale. La sua «base di massa» è costituita dal lavoro gratuito di giovani in cerca di visibilità che possono citare sul proprio curriculum la partecipazione a «eventi» artistici

FREESTYLE E IMMIGRAZIONE

Senza paura, la vita sospesa di uno skater

Luca Pakarov

Si chiama Elmehdi Contaki, un giovane immigrato dal Marocco diventato uno dei più forti skater in circolazione. Nonostante i «disagi» (e i disastri) della Bossi Fini. «Il visto è un incubo, capita che mi scada sempre all'inizio dell'estate quando ci sono le gare»

Rubriche

Editoria a rischio ko

Vincenzo Vita

Delitto "perfetto" del governo Renzi. Mentre decine e decine di giornali chiudono, il governo azzera il fondo editoria nella legge di stabilità 2015. Nemmeno il fascismo aveva osato tanto con la libertà di informazione