closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 05.05.2018

In un clima infuocato, si apre il forno del Quirinale. Mattarella costretto a mettere la faccia su un governo tecnico a rischio di sfiducia per chiudere in autunno una legislatura mai iniziata. Di Maio e Grillo sulle barricate, Salvini verso il «no», Renzi e Berlusconi verso il «si»

Editoriale

Il capo dello stato con le spalle al muro

Massimo Villone

Mattarella, dopo aver rifiutato l’incarico a uno dei due soggetti vincenti (Lega e M5S) per la mancanza di numeri certi in parlamento, si troverebbe a mandare alle camere un governo quasi certamente privo di quegli stessi numeri, e per di più sostenuto dai perdenti (Pd e Fi)

Governo tecnico, la sfida di Mattarella

Andrea Fabozzi

Il presidente della Repubblica pronto a lanciare il "suo" esecutivo anche a costo di farlo bocciare dal parlamento. Braccio di ferro con i partiti che potrebbero scegliere di farlo partire uscendo dall'aula

Europa

Air France: «no» dei dipendenti al referendum del presidente

Anna Maria Merlo

Il presidente della compagnia aerea, Jean-Marc Janaillac, si è dimesso. Per aggirare la resistenza sindacale, aveva organizzato un referendum tra i 46.600 dipendenti. Che hanno detto "no" alla proposta di un aumento salariale del 7% su 4 anni. Chiedono +5,1% subito

Macron, un anno tra riforme e contestazioni

Anna Maria Merlo

Per il primo anniversario gli «insoumis» fanno «la festa» al presidente con una manifestazione a Parigi. Il ritmo accelerato delle riforme, per il momento soprattutto pro-impresa. La resistenza crescente, dalle ferrovie alle università

ITALIA-ISRAELE

Il Giro dalla parte sbagliata

***

La corsa, così concepita, asseconda l’esigenza israeliana di presentare una facciata ripulita da violazioni e violenze coniugandola con la ricerca di RCS Sport di capitali. In quanto ebrei, consideriamo tale operazione un vulnus ai valori di giustizia e di ricerca della pace su cui si fonda la parte migliore della nostra tradizione

Forze speciali Usa in Yemen. E Abu Dhabi occupa un’isola

Chiara Cruciati

Rivelazione del New York Times: berretti verdi stanno partecipando attivamente al conflitto, il Pentagono mente. A Socotra, intanto, scoppiano le proteste popolari contro la presenza (militare e turistica) degli Emirati

Cultura

I destini incrociati di Karl Marx

Paolo Favilli

La lunga stagione di una indagine teorica e di un pensiero che ha voluto essere rivoluzionario. La locuzione ricorrente secondo cui «Il capitale» sarebbe stato la «Bibbia» del movimento operaio è falsa e vera. Niente era più estraneo agli intendimenti del filosofo di Treviri

«Donne di conforto», una memoria senza pace

Guido Caldiron

Parla la scrittrice Mary Lynn Bracht, autrice di «Figlie del mare», un romanzo che dà voce alle 200mila giovani coreane e cinesi rapite dai soldati di Tokio durante la Seconda guerra mondiale e costrette in «bordelli-lager», spesso fino alla morte. Una vicenda ancora senza giustizia

Visioni

Dinamici assoli

Francesca Pedroni

«Soggetto perduto» è la creazione firmata a Luca Veggetti per il terzo corso dei danzatori del corso di teatrodanza della Civica Paolo Grassi

Chi domina sulle macerie del calcio

Luca Pisapia

Mentre il campionato si avvia all'epilogo con l'assegnazione del settimo scudetto consecutivo bianconero, si infiamma la questione legata ai diritti tv. Ci vorrà qualche giorno per ilverdetto sul ricorso presentato da Sky contro Mediapro

Biografie da palcoscenico

Gianfranco Capitta

Giovanna Daddi e Dario Marconcini portano in scena un nuovo spettacolo «Quasi una vita». Una riflessione fatta di visioni e interrogativi, sospesa tra finzione e realtà

Favole e misfatti

Mariateresa Surianello

All'India di Roma sono andate in scena «Pinocchio» e «Cenerentola», adattamento delle celebri fiabe nelle riscritture di Joel Pommerat per la regia di Fabrizio Arcuri

Lavoro e conflitto, una Babele dietro ai fornelli

Gianfranco Capitta

«La cucina» - un testo di Arnold Wesker, nel nuovo allestimento curato da Valerio Binasco. Un piccolo esercito di personale in un ristorante, attraverso le cui vicende l'autore disegna un mondo intero

La micro economia di Macron

Matteo Bortolon

Secondo l'Osservatorio Francese per le Congiunture economiche le riforme fiscali votate a dicembre 2017 favoriranno nel prossimo futuro il 2% dei redditi (quelli più alti) comportando a breve termine «la riduzione della fiscalità sul capitale, sui profitti d'impresa e l'innalzamento della fiscalità indiretta, (quella più iniqua), l'Iva»; e senza migliorare più di tanto i conti pubblici, (Ofce, nota del 15 gennaio 2018)

Il caso Alfie Evans è politico

Sarantis Thanopulos

Non ci sono soluzioni scientifiche alle questioni etiche. Accanto a un pregiudizio allarmante nei confronti della scienza, esiste una volontà di istituirla come giudice infallibile di ogni aspetto della nostra vita. Queste due opposte tendenze, che si combattono senza sosta, di fatto si riflettono l’una nell’altra, rappresentano il dominio dell’idea sulla vita, la paura di vivere

Maurizio Matteuzzi, il filosofo inattuale

Tiziana Drago

Docente presso l’Università di Bologna, attivista e collaboratore del manifesto, aveva dedicato lavori fondamentali alle logiche ‘post-hegeliane’ e alle filosofie della mente

Dalla terra delle foreste

Daniela Bezzi

Incontro con la scrittrice indiana Jacinta Kerketta.Esce in Italia "Brace", poesie dedicate al riscatto

Quattro in concorso

Matteo Boscarol

Estremo Oriente: maestri, debutti e il classico "Tokio Story" di Ozu

Drammatico il rapporto Europa – Mediterraneo, ma il futuro sarà multietnico

Luciana Castellina

C’è da meravigliarsi se oggi il problema dell'immigrazione è così drammatico? C’è da indignarsi perché le voci di chi aveva proposto progetti di co-sviluppo, vale a dire di politiche realmente condivise, sono state sotterrate. Il risultato è che il sud sta malissimo, ma il nord, si trova a fare i conti con i risultati catastrofici della sua miopia

Aiutiamoli a casa loro, la strage è invisibile

Alessandro Dal Lago

Oggi, grazie a Minniti, annegano meno migranti. Infatti, muoiono altrove, tra lager libici e piste nel deserto che non portano da nessuna parte. Lontano dagli occhi, lontano dal cuore, da ogni senso di umanità.

Dialoghi tra guerra e mare

Simona Bonsignori

Una collana di testi per offrire qualche strumento di riflessione e dibattito, per mappare il futuro politico del « Mare nostrum»

Scritture resistenti in festival

Daniela Bezzi

Personaggi leggendari, riviste in lingue senza mercato, temi tabù: una manifestazione in zona liberata, al di fuori dei grandi sponsor

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.