closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 05.01.2016

Renzi e Marchionne insieme a Piazzaffari ma senza trionfare. Ferrari arriva in borsa e «spolpa» il titolo Fca (-4%). Tra il politico e il manager pioggia di elogi: «Grazie per aver sfruttato fino in fondo il Jobs Act», «Grazie per quello che fai per il paese»

Politica

Renzi, Marchionne e la falsa partenza

Andrea Fabozzi

«Grazie per quello che fai per il paese». «Grazie di sfruttare il Jobs act». Scorre il miele sui problemi dell’auto. Il duetto tra il premier e il manager sul «paese che va» rovinato dall'andamento del titolo.

Economia

Nuovo tonfo della borsa cinese: le tre cause del crollo a inizio 2016

Simone Pieranni

Esordio con il botto per il «circuit breaker», la soluzione pensata da Pechino dopo la travagliata estate, che permette di sospendere per 15 minuti le contrattazioni quando le azioni dell’indice Csi 300 (i trecento maggiori titoli quotati) calano del 5%. Se alla ripresa si scivola al -7% si chiude del tutto la giornata

La Ferrari va, Fca in mare aperto

Riccardo Chiari

Nella giornata nera delle borse di tutto il mondo, la Rossa esordisce a Piazza Affari e va in positivo poco sopra l'1%. Peggiora Fiat Chrysler, che in Italia vende più auto ma ha bisogno di nuovi modelli, visto che negli stabilimenti di casa perdura la cassa integrazione. L'operazione finanziaria fa guadagnare subito a Fca 2,25 miliardi delle casse di Maranello, che diventa "il" brand del lusso.

Cento (Sel): «L’alleanza? Questione chiusa»

Daniela Preziosi

«Scissione? No, ma se in Sel c’è chi vuole la coalizione lo dica chiaro». «Noi con Fassina, discutiamo su come si apre a tutta la città. Il Pd non punti sulle nostre differenze»

Milano, primarie un filo drammatiche per la sinistra milanese

Luca Fazio

Mentre la gara a tre per scegliere il successore di Giuliano Pisapia sta entrando nel vivo secondo un copione già scritto, i milanesi di Sel stanno ancora disperatamente cercando di convincere Pierfrancesco Majorino ad abbandonare la scena: "Solo così possiamo battere Sala"

Sinistra prigioniera del tempo breve

Paolo Favilli

L’unità di ciò che c’è è il punto di partenza. Ma senza lungimiranza e pensieri lunghi, c’è il rischio di nuove divisioni e il persistere dell’irrilevanza

Lavoro

Il popolo del web sta con Luca

Antonio Sciotto

La LyondellBasell licenzia un delegato Cgil nel pieno di un negoziato, i social si mobilitano. A Ferrara la multinazionale Usa dei polimeri da mesi fa muro sull’integrativo. L’appello del sindaco e della segretaria Camusso

Giubileo formato Expo: lavoro gratis nei beni culturali

Roberto Ciccarelli

Il caso dei 29 «volontari» nei beni culturali della Capitale. L'analisi dei bandi reclutano 1000 giovani per i 9 mesi dell’evento con funzioni che si sovrappongo a quelle dei professionisti. E inizia la mobilitazione.

Internazionale

Crisi aperta tra Riyadh e Teheran

Chiara Cruciati

L'Arabia saudita sospende le relazioni diplomatiche con l'Iran e caccia l'ambasciatore dopo l'attacco alle ambasciate saudite nella Repubblica Islamica. Seguono a ruota Bahrein, Emirati e Sudan. Mosca si propone come negoziatrice

Esplode la rabbia araba contro i Saud

Chiara Cruciati

Manifestazioni di protesta in Iraq, Bahrein, Turchia, Libano. Un morto nella regione saudita di Qatif a maggioranza saudita. La comunità internazionale si limita a sterili condanne

Diventerà un museo la casa di Ali Dawabsha ucciso dai coloni

Michele Giorgio

L'annuncio segue l'incriminazione di due coloni israeliani accusati del rogo che la scorsa estate a Kfar Douma uccise il bimbo palestinese e i suoi genitori. Nei territori occupati nessuno crede che i "terroristi ebrei" saranno giudicati da Israele con la stessa severità riservata ai "terroristi palestinesi"

Attaccato il consolato indiano in Afghanistan

Emanuele Giordana

IPakistan aveva già irritato i Saud quando, all’inizio della guerra nello Yemen, aveva risposto con una certa freddezza alla chiamata di Riad, limitandosi a frasi di rito ma rifiutando di inviare soldati. Poi, quando i Saud si sono inventati la coalizione islamica anti terrorismo, il Pakistan ha addirittura fatto sapere di non essere stato consultato. Mentre cerca di evitare una guerra a oriente Riad gliene propone una a occidente

Cultura

Werner Sombart e il militare costituente

Massimiliano Guareschi

Pubblicato da Mimesis «Guerra e capitalismo» di Werner Sombart. Un saggio che ha costituito per il Novecento la bussola nell’analisi su come l’organizzazione degli eserciti abbia influenzato la vita «civile». Fattore che non può essere proiettato sul presente, dove il complesso digitale-militare-industriale fa suoi i modelli produttivi e politici dell’economia postfordista

La mondanità vitale di Montaigne

Mauro Trotta

«Sono socievole fino all’eccesso» di Ugo Cornia per Marcos y Marcos. Tra divagazioni sull’amicizia e sulla tortura, la vita e l’opera del filosofo francese

La dialettica impossibile di George Bataille

Alessandra Pigliaru

«Piccole ricapitolazioni comiche», una raccolta di scritti di Georges Bataille per Aragno. Anche se presenza costante nei suoi scritti e più volte letto con attenzione, Hegel costituirà l’oggetto polemico del filosofo francese

Visioni

Vilmos Zsigmond, l’occhio instancabile della New Hollywood

Giona A. Nazzaro

Oscar per «Incontri ravvicinati», Vilmos Zsigmond - morto a 85 anni - ha illuminato film come «I cancelli del cielo» e «Il cacciatore». È stato il direttore della fotografia anche di Altman e De Palma, dopo gli inizi nelle strade di Budapest fra i carri armati sovietici