closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 04.11.2014

In questa crisi sempre più nera, nell’asfissiante conformismo dell’informazione, per un milione di ragioni (e di euro) lanciamo la nostra campagna più difficile. Dobbiamo, vogliamo ri-diventare «padroni di noi stessi». Entro la fine dell’anno i liquidatori metteranno all’asta la testata «il manifesto». C’è il rischio che finisca in altre mani. Perciò ci serve davvero l’aiuto di tutte e tutti

Editoriale

E’ il momento di riprenderci la nostra testata

Norma Rangeri

In questa crisi sempre più nera, nell’asfissiante conformismo dell’informazione, per un milione di ragioni (e di euro) lanciamo la nostra campagna più difficile. Dobbiamo, vogliamo ri-diventare «padroni di noi stessi». Entro la fine dell’anno i liquidatori metteranno all’asta la testata «il manifesto». C’è il rischio che finisca in altre mani. Perciò ci serve davvero l’aiuto di tutte e tutti

Politica

Il patto del Nazareno incartato

Andrea Colombo

Accordo sul premio di lista a un passo, Denis Verdini, fresco di rinvio a giudizio, sempre attivissimo. Il voto sui giudici costituzionali dovrebbe certificare l’intesa. Ma si ritira Alessandra Sandulli e tutto si complica di nuovo

BRESCIA

Gli operai fuori dalla porta

Andrea Tornago

Contestazioni per la visita di Renzi agli industriali nello stabilimento della Palazzoli, i cui dipendenti sono stati mandati in «ferie collettive». Sfila la Fiom, una delegazione attende di essere ricevuta dal premier, che non si presenta: «Ci ha fatto aspettare mezz’ora e più». Cariche al corteo di studenti, centri sociali e sindacati di base

Politica

Nella mirabolante città dell’Expo caccia aperta a chi occupa le case

Luca Fazio

Destre, Ncd e Corriere della Sera in campagna elettorale strumentalizzano l'emergenza abitativa agitando lo spettro degli stranieri che rubano le case agli italiani. Ermanno Ronda (Sicet): «La stragrande maggioranza delle occupazioni ha una storia ventennale e l’impegno della giunta Pisapia è insufficiente»

Economia

Mps va ancora sul mercato. Mentre un fondo va su Mps

Riccardo Chiari

Il titolo frena la sua caduta dopo l'annuncio di Rocca Salimbeni dell'ennesima ricapitalizzazione per 2,1 miliardi. Nessuna dilazione del rimborso dei Mondi bond rimasti (1,1 miliardi) e dei relativi interessi. Da Hong Kong si fa avanti il fondo Nhl: "Dieci miliardi per ristrutturare il capitale".

Europa

Podemos irresistibile, primo partito in Spagna

Giuseppe Grosso

Sorprendente sondaggio commissionato da «El Paìs»: in testa con il 27,7%. Nato sulla scia del 15M, il movimento di Pablo Iglesias è già in grado di aprire una breccia nel bipartitismo iberico

Droni misteriosi sulle centrali nucleari

A.M.M.

Il governo e Edf minimizzano, ma 13 centrali sono state sorvolate da droni non identificati. E' un altro elemento di tensione con gli ecologisti, traumatizzati dalla morte di Rémi Fraisse. La diga di Sivens probabilmente non verrà mai costruita. Nel week end manifestazioni di protesta e molti fermi

Riscaldamento climatico: allarme Onu

Anna Maria Merlo

"Bisogna agire subito" affermano gli esperti, per sperare in un riscaldamento che non superi +2 gradi. A dicembre riunione preparatoria a Lima in vista del summit mondiale del 2015 a Parigi. L'economia non subirà conseguenze se il mondo si impegna, in caso contrario c'è un rischio catastrofi. ma gli egoismi nazionali hanno ancora il sopravvento

L’asse con al-Nusra spinge in avanti il califfato

Chiara Cruciati

A Diyarbakir cresce il sostegno a Kobane, insieme alla repressione turca. I qaedisti avanzano a Idlib e minacciano la frontiera tra Siria e Turchia. Attentati dell'Isis a Baghdad durante l'Ashura sciita

Bagnasco a Gaza: «Vedo una terra che vuole vivere»

Michele Giorgio

Il presidente della Conferenza episcopale italiana ha ribadito l'impegno della Chiesa contro la guerra e a favore della realizzazione delle aspirazioni palestinesi. Domenica a Qalandiya ferita una volontaria italiana dell'Ism

Cultura

Metti un’arena al Colosseo

Valentina Porcheddu

L'anfiteatro Flavio e l'arena da ricostruire. Un caso mediatico, rinforzato dal tweet del ministro Franceschini. L'idea è di Daniele Manacorda: aberrazione o suggestione?

Il fantasma del condottiero

Valentina Porcheddu

Seguire il work in progress degli scavi di Amphipolis è diventata una mania. Lì si sogna sia sepolto Alessandro il Grande. Un'intervista con Emanuele Greco, direttore della scuola archeologica italiana di Atene. «Prima della sua morte, era troppo immerso nel mondo asiatico e nei costumi orientali, per poter immaginare la costruzione della sua futura tomba in terra macedone»

Quelle ferite aperte nello stato di diritto

Alessandro Dal Lago

«Crimini contro l’ospitalità. Vita e violenza nei centri per stranieri» di Donatella Di Cesare per il melangolo. Le visite della filosofa italiana al Cie di Ponte Galeria sono il punto di partenza per una analisi sulla sistematica violazione della dignità dei migranti

Visioni

Le ombre in trincea dei traditi della Storia

Cristina Piccino

«Torneranno i prati» di Ermanno Olmi nelle sale da giovedì: omaggio ai soldati caduti nella grande guerra e feroce atto di accusa. Un film intenso che stride con le celebrazioni del centenario e che guarda invece nella vita e nella morte delle persone

L’impresa impossibile di Simon Boccanegra

Fabio Vittorini

E' uno dei capolavori più complessi di Giuseppe Verdi. Nel nuovo allestimento per la regia di Federico Tiezzi - alla Scala fino al 19 novembre - manca però la grandeur originale e non sempre gli interpreti risultano all'altezza

TokTok, la satira politica in strada

Giuseppe Acconcia

E' una delle realtà più interesanti, eredità delle rivolte del 2011. Una rivista sociale e umoristica che racconta il disagio delle periferie e i contrasti tra i due sessi

LEGGE DI STABILITÀ 2015

L’immoralità devastante degli sprechi sanitari

Ivan Cavicchi

Il malgoverno delle regioni si salda con gli appetiti della sanità privata in una enorme mangiatoia dove i cittadini ci rimettono due volte: per i tagli ai servizi e per i rincari dei costi. Cosa vuole fare la ministra Lorenzin per proteggere la salute pubblica dalla corruzione e dalla speculazione?