closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 04.06.2013

Il premier turco Erdogan trema, da tre giorni i giovani sono in rivolta a Istanbul e nelle principali città del paese. Muore un ragazzo, travolto dai blindati della polizia, oltre 700 i feriti, 1.700 gli arresti. In fiamme le sedi dell’Akp. La protesta, partita contro la costruzione di un centro commerciale nel Gezi Park, unisce donne, ambientalisti, ultras e pacifisti. Il governo per la linea dura, l’esercito «sta a guardare»

Europa

Occupy Gezi: «Via Erdogan»

Fazila Mat

Monta la protesta contro Erdogan. Il governo islamista mobilita la polizia e minimizza: «Non è una primavera araba». L’esercito sta a guardare

Politica

C’è solo un presidente

Andrea Fabozzi

Napolitano dà il ritmo alle riforme. Vertice di governo al Quirinale: Quagliariello presenta il disegno di legge sulle procedure di revisione. Si impone l'opzione presidenzialista. Il Pd che l'anno scorso salì sull'Aventino ora è diviso, ma allineato

Praga con l’acqua alla gola

Jakub Hornacek

Con cinque vittime, torna lo spettro dell’alluvione del 2002, quando la Moldava straripò e sommerse parti rilevanti del centro della capitale ceca . Che, dopo tante promesse, è ancora indifesa e alza paratie costruite in fretta. Ora in Boemia si teme per l’Elba

Dopo Qusayr si prepara la battaglia di Aleppo

Michele Giorgio

Infuria la battaglia casa per casa per la conquista della cittadina di frontiera. La guerra civile siriana coinvolge sempre di più il Libano, scontri a Tripoli con sei morti

In carcere dal 2010, il soldato Manning affronta il processo

Ester Nemo

Dopo tre anni di carcere durissimo (e dichiarato tortura dall'Onu) inizia in Maryland il processo al soldato accusato di aver fornito ad Assange i "leaks" su Iraq, Afghanistan e Dipartimento di Stato. Ha 25 anni. E rischia l'ergastolo o la pena di morte.

Incendio in fabbrica, strage di operai

S. Pie.

Portone bloccato, uscite di emergenza ostruite, il rogo in un allevamento di polli uccide 112 persone. Norme non rispettate, funzionari corrotti, la turbo produttività non lascia scampo

HOWARD RHEINGOLD

Ecologiche connessioni

Benedetto Vecchi

La mente umana ha una capacità di adattamento al flusso di contenuti presente nel Web. Un’intervista con l’eclettico esponente della network culture per l’uscita del suo libro «Perché la rete ci rende intelligenti» (Raffaello Cortina)

Cultura

Come vivere degnamente online

B. V.

Dalle comunità virtuali alla neuroplasticità. Il corpo a corpo con il Web. Per Howard Rheingold bisogna essere addestrati, solo così ci si può inserire e evitare le insidie di quel sistema tecnologico universale

Kibirov, poeta da censurare

Claudia Scandura

Lo scrittore torna a scrivere un componimento in versi, ma l'ironia sul patriarca Kirill non è gradita