closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:

Edizione del 03.12.2013

Nelle fabbriche del lavoro sommerso italiane si muore come in Cina: sfruttati e senza diritti. Il giorno dopo la tragedia di Prato, Napolitano scrive al governatore della Toscana: «Stop allo sfruttamento». E nel sindacato qualcuno denuncia: «Tutti sapevamo, siamo rimasti in silenzio»

Italia

Così muoiono i nuovi schiavi

Riccardo Chiari

«Come a Auschwitz», accusa il presidente della Regione Enrico Rossi. «Una tragedia annunciata» dice il procuratore. La situazione era nota, ma tutti tacevano

Il terzo mondo è qui

Simone Pieranni

A Prato le condizioni dei lavoratori sono identiche a quelle di Bangladesh,Cina, Cambogia e Vietnam

Un’odissea a lieto fine per puro caso

Silvio Messinetti

Tratti in salvo i 126 siriani alla deriva su un barcone con il mare forza 9. Grazie a un telefono cellulare. Il sindaco di Crotone plaude al salvataggio, poi sbarra le porte della stazione a 200 senzatetto immigrati

Politica

Alta protezione per il governo

Andrea Fabozzi

Tutto fermo sulla legge elettorale per non infastidire Alfano. Oggi la parola sul Porcellum passa alla Consulta. Può partire un’altra giostra di rinvii. Il premier al Quirinale concorda un nuova fiducia

Tav, convegno censurato

Mauro Ravarino

Dopo le proteste della Procura, negato il Palazzo di giustizia ai Giuristi democratici

Lavoro

Colf, aumentano le italiane laureate

Roberto Ciccarelli

Assindatcolf: la maggioranza (82%) delle lavoratrici è rumena, ucraina, filippina. A Roma o Milano fanno le baby sitter o il dopo-scuola, nel Nord-est si dedicano all’assitenza agli anziani o ai lavori domestici

Lavoro

La Jabil licenzia 440 operai a Marcianise (Caserta)

Luca Fazio

Dopo la smobilitazione a Cassina de'Pecchi, la multinazionale americana annuncia una ristrutturazione "lacrime e sangue" anche nello stabilimento campano. Ma la Fiom Cgil non ci sta: "Sciopero generale del settore il 12 dicembre"

A Kiev il governo è sotto assedio

Matteo Tacconi

La protesta filoeuropea diventa nazionalista e anti-Yanukovich. Barricate nella capitale, occupato il Comune. In piazza l’ovest ma critica anche l’est russofono. Il premier sospeso tra Ue e Russia

Internazionale

«Dodici accordi», contro la Palestina

Emma Mancini

Espansione delle colonie, Muro dell’apartheid, furto di terre, cacciata dei beduini? No, all'incontro intergovernativo con Netanyahu. Letta tace sui Territori occupati e firma con il premier israeliano una dozzina di patti bilaterali

Internazionale

Altro che olivo di pace

Manlio Dinucci

Nei territori occupati, le autorità e i coloni israeliani hanno sradicato e rubato o bruciato circa 3 milioni e mezzo di olivi per colpire a morte l’agricoltura palestinese, privandola allo stesso tempo dell’acqua

Cultura

Lo scatto invernale

Manuela De Leonardis

Un incontro a Roma con il fotografo finlandese Pentti Sammallahti, che espone presso la galleria Del Cembalo

Lo specchio opaco del sacro

Massimiliano Guareschi

La ripubblicazione delle «Forme elementari della vita religiosa» e di molti altri scritti dello studioso francese segnala il rinnovato interesse per la sua opera. In particolare per la sua analisi del divino, scelto come l’ambito che svela i legami tra il singolo e il collettivo

Il Medioevo si racconta

Marina Montesano

«Nel nome del signore» di William Chester Jordan e «La memoria e la voce» di Paolo Galloni

La notte profonda della nostra storia

Rinaldo Censi

Con «Pays Barbare», Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi proseguono il lavoro di studio e analisi degli archivi e delle tracce violente lasciate nel '900