closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 03.10.2019

La guerra dei dazi fa un passo avanti. Il Wto dà ragione agli Usa: potranno imporre la cifra record di 7,5 miliardi di dollari sulle importazioni europee. Il segretario di Stato Mike Pompeo: «Vino e parmigiano potrebbero essere colpiti». Allarme dei produttori italiani

Commenti

Le cattive acque dell’economia e la manovra «speriamo che me la cavo»

Alfonso Gianni

Se si aumentano le aliquote per i beni di lusso bisognerebbe assicurarsi che la già elevatissima evasione fiscale non cresca del pari. Quindi avere un piano perché i dati raccolti elettronicamente non giacciano inerti ma vengano sottoposti ai necessari incroci per scovare gli evasori grandi o piccoli. Purtroppo l’evasione fiscale in Italia non riguarda solo i grandi ricchi ma è assai diffusa e anche per questo è difficile da combattere

Economia

Dazi amari, gli Usa spaventano l’Europa

Anna Maria Merlo

Il Wto riconosce a Washington la possibilità di imporre diritti doganali sui prodotti dell’Ue fino a 7,5 miliardi di dollari. Un record. Ora Bruxelles attende la risposta contro le sovvenzioni statali a Boeing

Traini, confermata la condanna a 12 anni

Mario Di Vito

Strage aggravata dall’odio razziale, la Corte d’assise d’appello ha accolto la richiesta del procura generale per il trentenne militante leghista che il 3 febbraio de 2018 aprì il fuoco e ferì sei africani

RIDUZIONE DEI PARLAMENTARI

Un impegno scritto per votare il taglio dei parlamentari

Andrea Fabozzi

Come dal notaio. Il vertice di maggioranza stabilisce che non ci saranno emendamenti condivisi con i testi delle norme di "garanzia". Ma solo un patto firmato dai capigruppo entro lunedì, la vigilia dell'ultimo sì alla legge bandiera dei grillini. Su alcuni punti c'è l'accordo, su altri si deve ancora trattare. E la legge elettorale è lontanissima

Cultura

Arcipelaghi della devastazione

Michela Becchis

La 16ma edizione, visitabile fino al 10 novembre, è dedicata al «Settimo Continente», ovvero plastiche e detriti. Tra il Msfau, il Pera Müzesi e l’isola di Büyükada è curata da Nicolas Bourriaud. Il parallelo è tra l’ambiente misto, destrutturato eppure molto compatto e il momento in cui viviamo

Il rischio di ritrovare il popolo attraverso la nazione

Francesco Antonelli

Nel suo ultimo saggio, "Il socialismo è morto, viva il socialismo. Dalla disfatta della sinistra al momento populista" (Meltemi) Carlo Formenti declina il localismo in chiave anti-capitalista. Secondo l'autore, la sinistra dovrebbe opporsi alla modernizzazione globalista per recuperare le proprie radici sociali

Commenti

Sulle spalle dei ragazzi un doppio debito

Tonino Perna

La categoria dello “sviluppo sostenibile”, che a suo tempo Alex Langer e Wolfgang Sachs criticarono aspramente e che in tempi recenti Latouche ha definito un ossimoro, deve essere abbandonato

L'Ultima

L’arte di sopravvivere alle frontiere d’Europa

Alessandra Briganti

Un manuale di istruzioni per attraversare le barriere naturali e artificiali che le «persone in movimento» incontrano sulla "rotta balcanica", pieno di informazioni pratiche e riflessioni eversive sul ruolo dell'artista rispetto al tema delle migrazioni. L’ultima opera del bosniaco Mladen Miljanovic

Raoni, vita da Nobel per la pace

Francesco Bilotta

Raoni Metuktire, simbolo vivente della lotta dei popoli indigeni, è stato proposto per il Nobel per la Pace. E’ riconosciuto nel mondo come il maggiore rappresentante per la difesa dell’Amazzonia

Quando camminare è un atto politico

Alessandro Pirovano

L’Associazione proletari escursionisti ha festeggiato i cento anni di vita con un campeggio nel lecchese. La resistenza sociale va in montagna