closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 03.07.2015

Su Atene soffia il vento dell’incertezza e dei ricatti a tre giorni dal voto popolare sull’austerità della troika. Il ministro Varoufakis pronto alle dimissioni «se vince il Sì». Da Bruxelles tutti in coro contro Syriza. Il Fmi calcola in 50 miliardi il taglio necessario al debito greco

Europa

I greci alla prova del no

Angelo Mastrandrea

Syriza nelle piazze e nei quartieri per far leva sulla «dignità», i sostenitori del sì non si vedono ma si appoggiano ai media amici. Facendo leva sulla paura

GRECIA

Grecia, nell’attesa la morsa si stringe

Anna Maria Merlo

Negoziati bloccati, ma i tiri si concentrano per scaricare tutte le responsabilità sul governo Tsipras. Hollande chiede un "si'", se vince il no si va verso "l'incognito". Per l'Fmi, i bisogni finanziari di Atene si sono aggravati a causa di "importanti cambiamenti politici": c'è bisogno di altri 50 miliardi di qui al 2018 (oltre a una ristrutturazione del debito). Tispras e Varoufakis evocano le dimissioni se vince il si'. Cristina Kirchner a fianco dei greci: "è come l'Argentina nel 2001"

Europa

Referendum in Grecia, un no contro l’umiliazione

Mario Pianta

Le politiche dei memorandum europei hanno fatto perdere al paese un quarto del Pil in sei anni: con il «sì» ai tagli di spesa, la depressione sarebbe senza fine. Se invece vincesse il «no» all’austerità, il governo Tsipras otterrebbe un mandato più forte per negoziare con i «creditori»

Perché non è arrivato l’accordo con i creditori

Euclid Tsakalotos

Presentiamo qui il briefing che illustra i negoziati finali e la rottura avvenuta la scorsa settimana tra Grecia e Europa preparato da Euclid Tsakalotos, coordinatore della delegazione del governo greco.

Paralisi Ue, Bce al comando

Anna Maria Merlo

Basta un gesto di Mario Draghi e una decisione del consiglio dei governatori per strozzare Atene

Comunque vada, sarà un fallimento

Andrea Baranes

Ma non della Grecia. La questione è molto più seria e riguarda il falso dogma secondo cui la finanza pubblica è il problema, quella privata la soluzione

CAMPANIA

De Luca, sospensione congelata

Adriana Pollice

Il Tribunale di Napoli accoglie il ricorso contro il provvedimento di Renzi. Il 9 luglio si terrà il primo consiglio regionale e il governatore potrà nominare la giunta

Lavoro

Whirlpool, sospiro di sollievo

Adriana Pollice

Nessun licenziamento, solo esodi incentivati. Landini (Fiom): «Ora sì che è fantastico». Nuovi investimenti e un rimpasto delle commesse tra estero e Italia permettono il «miracolo». Alcuni siti verranno comunque ridimensionati. Soddisfatto il premier Renzi

Commenti

Democrazia e jihad, viaggio alle origini della contraddizione tunisina

Fabio Merone

Svanita l'opportunità di creare un vero soggetto rivoluzionario dopo le sollevazioni del 2010-2011, la piazza dei quartieri popolari è stata lasciata ai salafiti. E le misure adottate contro associazioni e partiti di matrice islamica dopo il recente attacco a Soussa sono la prova di quanto sia difficile per il governo e una parte della società comprendere il fenomeno jihadista in Tunisia

Cultura

Insorgenti dentro i Big Data

Daniele Pizio e Silvano Cacciari

Una ricerca di tre università sull’uso dei social network da parte dei movimenti evidenzia il fatto che l’elaborazione dei tweet e dei post degli attivisti sono uno strumento di controllo poliziesco e un settore economico in forte ascesa nella Rete

L’età della carta non tramonta mai

Enrico Terrinoni

Un incontro con Gabriele Frasca, critico letterario e traduttore di Beckett, in occasione della seconda edizione del suo saggio «La lettera che muore». «Attraverso l’avvento dei media elettrici si assiste, col tramonto della civiltà tipografica, a una sorta di ritorno della cultura orale e persino gestuale»

Cinque «dagos» con il cappio al collo

Niccolò Nisivoccia

«Storia vera e terribile tra Sicilia e America» di Enrico Deaglio per Sellerio. L’avvincente ricostruzione del linciaggio degli italiani nella citta di Tellulah in Louisiana alla fine dell’Ottocento. Uccisi dopo un diverbio per dare una «lezione» ai migranti

Cinema e territorio

Giuliana Muscio

Proiezioni, incontri e anteprime a Ischia Film Fest che ha organizzato un convegno sul rapporto tra identità culturale e media che ha evidenziato luci e ombre

Bombino, rocker indaco del deserto

Grazia Rita Di Florio

Domani a Varese l'artista nigerino: «Il termine world-music - dice - non significa nulla. Tutta la musica è ’del mondo’ o no?»

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.