closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 03.06.2015

Il neo-eletto governatore della Campania, Vincenzo De Luca, va in questura e denuncia la presidente dell’Antimafia Rosy Bindi. Che chiede, e aspetta, le scuse del Pd. Ma è la legge (Severino) a denunciare l’anomalia del candidato finito nella lista degli «impresentabili». Per Renzi va tutto bene e fatta la legge si troverà l’inganno

Caso Bindi, il Pd resta muto

Daniela Preziosi

La presidente dell'antimafia: la denuncia di De Luca è un atto infondato. Orfini: non avrei querelato, ma lei si scusi con la Costituzione

Politica

A giugno parte la corsa di Civati

Daniela Preziosi

Il 21 il primo appuntamento a Roma dell'associazione "E' possibile". L'ex deputato del Pd propone cinque referendum, e aspetta il Big Bang delle minoranze

Landini: «Bisogna unire ciò che la politica ha diviso»

Roberto Ciccarelli

Si riunirà sabato e domenica a Roma. Il suo ritratto secondo il segretario della Fiom Maurizio Landini: «L’obiettivo è ricostruire i corpi intermedi, oggetto dell’offensiva renziana, e riposizionarli in una società dove la rappresentanza è distrutta.Non sarà un organo della mediazione burocratica ma della democrazia diretta per difendere gli interessi comuni»

INTERVISTA

Aldo Bonomi: «Renzi non capisce la società di mezzo»

Roberto Ciccarelli

«Rottama i corpi intermedi ma non pensa alla rappresentanza delle vittime della crisi. Questo spazio vuoto lo devi riempire altrimenti qualcuno lo fa al posto tuo». Analisi del voto alle regionali: il rilancio del nazional-populismo della Lega di Salvini, il ruolo del Movimento Cinque Stelle. E la coalizione di Landini

FIFAGATE

Blatter si dimette ma resta in partita

Gina Musso

Assediato da più lati, screditato dall’inchiesta statunitense sulla corruzione dei suoi uomini, affondato dalle ultime rivelazioni del Nyt. Il quinto mandato dell’uomo che per 17 anni ha governato il calcio mondiale dura appena quattro giorni. E ora, «libero dai vincoli», penserà alle riforme che non è riuscito a fare da presidente

INTERVISTA ESCLUSIVA

Intervista esclusiva a Dilma Rousseff: «Non un passo indietro»

Dario Pignotti

La presidente del Brasile Dilma Rousseff difende il modello «di partecipazione» con cui Petrobras gestisce le risorse petrolifere del Paese e parla del processo per corruzione noto come petrolão, delle intercettazioni illegali dello spionaggio Usa, dei rapporti con il Messico, del disgelo tra Washington e L’Avana, di papa Francesco....

Intelletti al servizio delle macchine

Benedetto Vecchi

Dalla neuroplasticità alla utopia negativa dei chip intelligenti. Un sentiero di lettura sull’automazione a partire dal saggio «La gabbia di vetro» (Raffaello Cortina) di Nicholas Carr

I versi della prigionia

Claudio Canal

«Le livre du camp d’Aguila»: il canto del deportato Rajab Abuhweish, al confine tra Tripolitania e Cirenaica, che in Italia è stato sempre proibito

Freelance e (poco) domestiche

Roberto Ciccarelli

«Ripartire da casa» di Sandra Burchi, per Franco Angeli editore. Dieci donne raccontano i loro mestieri, fra le pareti proprie, con i computer, i social network, il cellulare e fuori dal mercato della disponibilità permanente

Visioni

La dance utopia di Giorgio Moroder

Stefano Crippa

«Deja vu» segna il ritorno discografico a trent’anni dall’ultimo album dell'artista alto-atesino, produttore, autore di colonne sonore di successo e padrino della disco

Ultimo ballo a New York

Cecilia Ermini

Fino al 15 luglio presso la galleria Bad New Business di Milano «Death Disko: Last Dance» di Lovett/Codagnone

Ma il gusto è una cosa seria

Luciano Del Sette

Non è una guida ai ristoranti, non è un saggio, non è un album dei ricordi tra menu e carte dei vini. E' il nuovo libro di Carlo Mura

L’invenzione di un Paese tra star e miti partigiani

Cristina Piccino

Tito, la Jugoslavia e l'avventura dell'Avala Film. «Cinema Komunisto» di Mila Turajlic rilegge la Storia jugoslava attarverso il suo immaginario ufficiale. Domani sera, giovedì, alle 20.45, anteprima alla Sala Trevi di Roma con la regista e Gianni Amelio

L'Ultima

China & Cigarettes

Simone Pieranni

Il primo produttore e consumatore al mondo di sigarette, mette al bando il fumo nei locali pupbblici. Alla prova un’abitudine storica, che ha avuto come protagonisti anche i grandi del passato, da Mao a Deng