closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 03.05.2017

Ieri mattina ci ha lasciato Valentino Parlato, del gruppo dei fondatori del manifesto. Direttore in molti momenti della storia del giornale, sempre accanto al collettivo e a questa impresa politica. Con lui se ne va un uomo gentile, un giornalista brillante, un intellettuale di rango, un comunista allergico alle trappole dell’ideologia

Politica

L’ultimo sorriso di Valentino Parlato

Eleonora Martini

Se n’è andato ieri mattina all’età di 86 anni, il fondatore e più volte direttore del manifesto. La camera ardente sarà allestita venerdì 5 maggio dalle 15 presso la Protomoteca del Campidoglio, dove alle 17,30 si terrà la cerimonia funebre

Editoriale

La nostra storia

Norma Rangeri

Come Pintor, Rossanda e Castellina, Valentino era un comunista. Profondamente, coerentemente, con i dubbi e le contraddizioni di un intellettuale libero. Semmai l’eresia è stata ed è appannaggio di chi, negli anni, ha persino cancellato la parola dai simboli e dalle bandiere. Fare il giornale gli piaceva, nessuno era troppo lontano per essere intervistato, nessuno troppo vicino per essere criticato

RIECCOLO

Pd, dopo le primarie per. Renzi scoppia la ’grana’ delle alleanze

Daniela Preziosi

Dietro il successo c’è la diaspora della sinistra Pd. Orlando apre e chiude le polemiche sul voto dei gazebo. «La mia piattaforma è una spinta per andare nella direzione utile al Pd: un centrosinistra inclusivo e in grado di parlare a tutta la società italiana|. Ma ora da Art.1 parte il pressing: «Renzi non vuole il centrosinistra?». Pisapia: pronto a un campo largo, no al partito di ex

Politica

Il richiamo tedesco

Andrea Fabozzi

Renzi fa una mossa "a perdere" per spaventare i grillini. Il sistema in vigore in Germania con soglia alta, uninominale ma anche liste bloccate, è un ammiccamento a Berlusconi. Ma i renziani sanno bene che non può passare e puntano a ritocchi minimi sull'Italicum

Milano, rastrellamenti democratici alla stazione centrale

Luca Fazio

A due settimane dalla gioiosa manifestazione per l'accoglienza sponsorizzata dalla giunta di Beppe Sala,spettacolare retata. Matteo Salvini filma il tutto e arringa i suoi via facebook mentre il Pd milanese applaude il questore

Bagnoli, stessa spiaggia stesso mare

Adriana Pollice

La propaganda di Renzi: promessa rispettata, restituito come promesso l'arenile nord. Con un telone sulla sabbia inquinata, mentre continua l'azione del mare inquinato

Commenti

L’altro mondo possibile oltre il mito del Popolo

Lea Melandri

elle coppie oppositive che abitano il lessico politico, quella tra sovranisti populisti e antipolitici democratici occulta la pratica democratica dei movimenti. Il filo rosso che lega i no-global a Nuit Debout è la ripresa di parola dei cittadini e la convergenza di pratiche sociali diversificate

Lavoro

Jobs Act, i disoccupati over 50 superano gli under 24

Roberto Ciccarelli

Precarietà in Italia. Boom dei senza lavoro ultracinquantenni. A marzo aumentano gli occupati tra i giovani. Il mercato del lavoro ristagna. Governo (Poletti) e Pd (Renzi) celebrano per l'aumento dell'occupazione giovanile. Cgil: «Gli scostamenti decimali non incidono sulla stagnazione del mercato». Continua il crollo delle partite Iva e la crisi tra i lavoratori 35-49enni

Scuola

Invalsi, oggi è sciopero. A rischio quello del 9 nelle superiori

Roberto Ciccarelli

La Commissione garanzia sciopero ha bloccato la protesta della prossima settimana. La reazione di Cobas e Unicobas. Il caso finisce in parlamento. Il Movimento 5 Stelle ha presentato un'interrogazione. Oggi braccia incrociate nelle scuole dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado

PRESIDENZIALI FRANCESI

Macron non convince gli «insoumis»

Anna Maria Merlo

Consultazione online degli iscritti della France Insoumise: il 65% è per l'astensione o il voto bianco. Un sondaggio: un elettore su 5 di Mélenchon e di Fillon voterà Le Pen. Macron sotto pressione non cambia programma. Marine Le Pen copia Fillon. Stasera il dibattito tv

Commenti

Il fragile vantaggio su cui può contare Macron

Fabrizio Tonello

Nel 2002, con Jean-Marie Le Pen al ballottaggio, ci furono manifestazioni di massa nelle piazze, un enorme aumento dell’afflusso alle urne per il secondo turno e la schiacciante vittoria di Jacques Chirac con l’82%. Oggi le cose stanno diversamente

Esplode il «caso Wang» e lo scandalo insidia Xi

Simone Pieranni

Sarebbe in atto uno duro scontro tra il leader cinese e il potenziale numero 2 del Pcc. A dirlo un personaggio molto particolare: il miliardario Guo Wengui, socio della Mar-a-Lago di Trump, che tentò la scalata della Founder Securities, una delle più importanti società di brokeraggio cinese

Hamas apre alla soluzione dei Due Stati ma nessuno lo vede

Michele Giorgio

Scarse le reazioni internazionali all'accettazione da parte del movimento islamico di uno Stato palestinese solo nei territori occupati da Israele nel 1967. Non c'è ancora il riconoscimento dello Stato ebraico. L'Unesco condanna di nuovo i progetti di Israele a Gerusalemme. L'Italia vota contro

Il partito-Stato è realtà: l’Akp «torna» a Erdogan

Dimitri Bettoni

Dopo il referendum che ha cambiato la costituzione, il presidente ritorna leader del suo partito, anche se di fatto non se n'era mai andato. Tensione con l'Europa: sempre più voci chiedono lo stop all'adesione di Ankara

Cultura

Il contagioso virus della società sfarinata

Marco Bascetta

Dall’Europa agli Stati Uniti, analisi del «Populismo 2.0» di Marco Revelli. Uno stato d’animo che invoca l’autenticità del popolo contrapposta al dominio delle élite e delle oligarchie. Un fenomeno politico ambivalente tra xenofobia e nostalgia «progressista» per la sovranità nazionale

Una Turchia che rinnega la sua storia

Chiara Cruciati

Parla il giornalista ed editore turco Ahmet Insel, ospite al festival dei diritti umani, a Milano. «Ogni discorso di Erdogan porta odio e vendetta, promette che il paese spezzerà il dominio cristiano del pianeta. E sfrutta un repertorio politico islamico-conservatore»

La fiducia di Arvo Part

Fabio Francione

Esecuzione del Greater Antiphones diretta da Carlo Boccadoro con l’Orchestra dei Pomeriggi al teatro Del Verme

Future Film Festival, storie dal Sol Levante

Matteo Boscarol

La rassegna di Bologna punta sul Giappone Tra i film imperdibili, «In This Corner of the World» e il restauro di «Belladonna of Sadness», capolavoro sperimentale del '73

L’eleganza di Chiara Civello

Stefano Crippa

«Eclipse» segna il ritorno della cantante romana sempre in bilico tra il Brasile e la tradizione italiana. Con molta freschezza negli arrangiamenti

L’arte dell’improvvisazione

Luciano Del Sette

«Doux Desirs» di Michel Godard e Ihab Radwan, un jazz in cui si fondono richiami ed evocazioni di stampo italiano, francese e dal Vicino Oriente

Sempre umani questi Gorillaz

Luca Pakarov

Esce «Humanz» che segna il ritorno della super band guidata da Damon Albarn. Un album al solito fitto di ospiti e collaborazioni, stilisticamente perfetto e politicamente scorretto...

Dalla via Emilia al Tenco, le canzoni di Guccini

Flaviano De Luca

Escono su disco le registrazioni di una speciale serata organizzata due anni fa dalla rassegna inventata da Amilcare Rambaldi, per celebrare il grande maestro dei cantautori italiani