closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 03.02.2015

Oggi a Roma il neo premier greco Alexis Tsipras. È in Europa, con il ministro delle finanze Varoufakis per convincere Italia e Francia a rifiutare i diktat sul debito di Ue e Germania. Incassando l’appoggio di Obama e l’inattesa presa di posizione di Juncker, presidente della Commissione Ue: «È ora di trovare un’alternativa alla troika»

Europa

Juncker: «Bisogna trovare un’alternativa alla troika

Anna Maria Merlo

Juncker potrebbe accettare la fine della trojka. Varoufakis e Tsipras in viaggio, per trovare alleati in Europa. Italia e Francia corteggiate. L'obiettivo di Atene: trovare un nuovo accordo al massimo in sei settimane. Obama: ci vuole crescita per poter pagare i debiti. La partita in mano alla Bce

Politica

Da oggi Mattarella parla

Micaela Bongi

Alla camera l’attesissimo discorso del presidente «riservato». Il leader azzurro alla cerimonia sul Colle, invitato anche Grillo che ringrazia per la «considerazione» ma dà buca e chiede un incontro

Landini: «E adesso una rete per la sinistra sociale»

Daniela Preziosi

«Mattarella l’avrei votato. Renzi specula su Terni. Jobs act? Possibile il referendum». «Lavoro, beni comuni e lotta alle mafie per esprimere un punto di vista alternativo». «Guardo con rispetto le riaggregazioni dei partiti, ma penso a una cosa diversa»

Nazareno, le sette vite del patto

Domenico Cirillo

«Avanti con il turbo». Metodo Quirinale subito archiviato, Renzi promette un’accelerazione da supercar per Italicum e revisione costituzionale. E non dimentica la salva evasori.

SERGIO MATTARELLA

Un presidente, due buoni segnali

Alfio Mastropaolo

Si torna a guardare al Mezzogiorno, finito nell’angolo della politica nazionale. E alla prima Repubblica, da dove proviene quel po’ di personale politico decente che ancora circola

Italia

La scuola antifascista al tempo delle nuove destre

Luca Fazio

Centinaia di persone, tra cui molti studenti, ieri sera hanno presidiato piazza della Scala per protestare contro una manifestazione che Forza Nuova avrebbe voluto organizzare davanti a Palazzo Marino. Solo dopo la mobilitazione antifascista la questura ha revocato l'autorizzazione. Sabato scorso, davanti a un liceo milanese, nuova aggressione durante un volantinaggio. Gli studenti si interrogano su come mobilitarsi per chiudere spazi di agibilità ai militanti sempre più aggressivi delle nuove destre

La vita impossibile dei testimoni di giustizia

Marco Omizzolo - Roberto Lessio

L'ultimo caso è quello dell'imprenditore Di Palo, che per protesta si è dato fuoco davanti alla prefettura di Monza. Ma non sono infrequenti le storie dei collaboratori, e dei loro familiari, quasi del tutto abbandonati dallo Stato dopo che è stato attivato un programma di protezione

Lavoro

Cgil: “A Renzi chiediamo una legge per la legalità”

Antonio Sciotto

Il pulmino Cgil prima a Palermo e poi a Napoli, con il presidente dell'Anticorruzione Raffaele Cantone: "Servono nuove norme per riassegnare i beni confiscati alla mafia, contro l'evasione e per appalti trasparenti". Camusso: no alla "manina" del 3% nella delega fiscale

Internazionale

Squilli di rivolta in Giamaica

Flavio Bacchetta

Tumulti sulla strada che porta alla Mecca del turismo giamaicano, Negril, dopo la brutale uccisione di un ragazzo, l'ennesimo omicidio extra-giudiziario firmato dagli agenti

Mea culpa del Giappone, ma è la coalizione che arranca

Chiara Cruciati

Dopo l'uccisione di Goto, la Giordania tenta di riaprire il dialogo con il califfato, senza rovinare i rapporti con l'alleato Usa. Ma dopo 9 mesi di avanzata islamista, le uniche vittorie sono state archiviate dai kurdi

Il vuoto a rendere minaccia Netanyahu

Michele Giorgio

Sara Netanyahu, la moglie del premier, pretendeva che i suoi assistenti riportassero le bottiglie vuote al supermercato e le consegnassero i 10 centesimi del deposito. Soldi dei contribuenti che non avrebbe mai restituito allo Stato. Il "bakbuk-gate" (bottiglia-gate) rischia di limitare le chance di successo del Likud, a un mese e mezzo dal voto. Intanto Netanyahu blocca 100 milioni di dollari palestinesi.

Cultura

Günter Wallraff, un camaleonte con il dono dello scoop

Roberto Ciccarelli

Le mille identità di un reporter. Un incontro con il giornalista che fa tremare i governi della Germania, raccontando da 40 anni il paese reale. «Non siamo una società di classi ma di caste, dove ci sono gli oligarchi e gli intoccabili, soprattutto migranti che non parlano il tedesco»

Il vuoto che costruisce

Arianna Di Genova

«Wa», il Giappone fra tradizione e modernità, raccontato in trecento oggetti da Rossella Menegazzo e Stefania Piotti. Un prezioso volume pubblicato da Phaidon Press, London

L’architettura a volo d’uccello

Maurizio Giufrè

Dallo shock ferroviario fino all'avventura aerostatica, con tappa negli interni delle case degli architetti. Una carrellata tra passato e futuro negli scritti eruditi dello storico svizzero Jacques Gubler

I forzati di un eterno presente

Benedetto Vecchi

«C’è una vita prima della morte?» di Miguel Benasayag e Riccardo Mazzeo per Erikson editore. Giovani e anziani. Due condizioni biologiche negate da un esasperato giovanilismo

La trama della Storia tessuta in un tappeto

Cecilia Ermini

«Strade/Ways», l’installazione di Amos Gitai presentata a Palazzo Reale, è per il regista il punto di partenza del suo prossimo film, «Carpet», un viaggio nella memoria

La canzone si mette in ghingheri

Stefano Crippa

Irit Dekel e Eldad Zitrin in concerto il 3 a Roma e il 4 febbraio a Milano parlano del loro nuovo progetto «Last of songs»

Sessant’anni fra parole e musica

Luigi Onori

Evento editoriale per celebrare la rivista francese Jazz Magazine con un doppio numero in cui il direttore annuncia una «nuova trasformazione»

Reportage

Il pallone più australe

Stefano Fonsato

Una cittadina nella Terra del Fuoco che nasce al posto di un carcere con l’arrivo di 600 italiani, nel 1948. Una «fine del mondo» che prima terrorizzava e ora con i suoi panorami mozzafiato è diventata un brand. Una squadra di calcio, Los Cuervos del Fin del Mundo, i cui giocatori vengono ripagati solo dal divertimento e da «un meltin’ pot di ampio respiro»

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.