closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 03.01.2015

I vigili di Roma disertano in massa il lavoro la notte di Capodanno: 8 su 10 presentano certificato medico. Il sindaco Marino accusa: «È uno sciopero selvaggio». La Cgil condanna le assenze ma altri sindacati le difendono. Renzi coglie la palla al balzo e prepara un Jobs Act anche per il pubblico impiego

Lavoro

Vigili urbani chiusi per malattia

Antonio Sciotto

Otto su 10 assenti la notte dell’1 gennaio a Roma. Presentano certificati medici, di donazione del sangue e per la legge 104 sui disabili, e subito esplode la polemica. Renzi pensa a un "Jobs Act" speciale per il pubblico impiego, la Cgil condanna chi non si è recato al lavoro: «Un boomerang, ma niente strumentalizzazioni»

Politica

Renzi cinguetta di gioia

Andrea Colombo

Il premier coglie la palla al balzo per licenziare i dipendenti pubblici. Ignazio Marino: è statouno sciopero selvaggio contro di me

SINISTRA EUROPEA

I nove passi per ripudiare il debito pubblico

Guido Viale

La tenuta del progetto di «rinegoziazione radicale» lanciato da Syriza (e dell’Altra Europa) è l’unica chiave per superare la crisi devastante dell’eurozona. Uscire dalla moneta unica come vogliono Salvini e Le Pen, infatti, massacrerebbe soprattutto lavoratori e famiglie

È fatta, palestinesi formalizzano adesione alla Cpi

Michele Giorgio

L'ambasciatore Riyad Mansour ha depositato ieri i documenti per accedere a 14 convenzioni e trattati, tra cui lo Statuto di Roma della Corte Penale Internazionale. Pronte le ritorsioni israeliane e, forse, anche quelle americane

Coloni ingrati, accolgono a sassate diplomatici Usa

Michele Giorgio

Gli americani sono stati ricevuti da una pioggia di pietre quando si sono avvicinati ai terreni dove tre giorni fa erano stati divelti da "sconosciuti" 5.000 alberelli d'olivo piantati dai palestinesi per impedire la confisca delle loro terre.

Cuba balla con l’anno nuovo

Roberto Livi

E' subito polemica sull'happening che l'artista Tania Bruguera voleva organizzare nella piazza della Rivoluzione. Un meeting politico per dare un primo schiaffo al governo cubano. E alla linea del dialogo di Obama

Cultura

La chance avvelenata

Leonardo Clausi

Un incontro con Jo Littler, autrice di un libro in corso di pubblicazione che attacca il concetto di meritocrazia, smascherandone l'inganno classista e le politiche neoliberali che lo appoggiano. Una lettura consigliata anche a Matteo Renzi

Meritocrazia: il privilegio è solo di classe

Roberto Ciccarelli

Torna fra gli scaffali, con le edizioni di Comunità, «L'avvento della meritocrazia» di Michael Young. Il libro, che uscì nel 1958, già smontava l'idea della scalata sociale, paventando uno stato totalitario post-orwelliano

Michele con la febbre da cavallo

Arianna Di Genova

«Certe volte un bambino» di Riccardo Tomassini. Un romanzo che racconta in forma di diario la storia di Michele, ragazzino colpito da una malattia terribile. L'autore ha pubblicato il suo libro con la tipografia cooperativa Magazzino, che dà lavoro a chi soffre di disagi psichichi. I proventi andranno all'

La ricreazione è servita

Fulvio Loreffice

«A casa del popolo» di Antonio Fanelli, per Donzelli. Una ricerca antropologica sul campo per rintracciare le origini dei luoghi di associazionismo operaio e proletario

L’ultimo battito di ali

Samir Hassan

Il libro di Giorgio Cremaschi «Lavoratori come farfalle», per Jaca Bok, mette in evidenza le contraddizioni della politica renziana e la distruzione dei diritti

Eastwood e le scelte di guerra

Giulia D'Agnolo Vallan

La storia del cecchino Kyle raccontata da Eastwood in «American Sniper» con Bradley Cooper. Dall’altra parte del mirino le conseguenze del conflitto

Battiato, la disciplina del viaggiatore

Fabio Francione

L'artista siciliano parla dei suoi progetti, dal recente recupero del suo passato sperimentale con Joe Patti's garage alla passione per il grande schermo

La squattrinata serie A alla stagione dei saldi

Nicola Sellitti

Aperte ufficialmente le trattative invernali del calcio mercato con pochi soldi. Il Napoli su Gabbiadini mentre il Milan si assicura Cerci, reduce dalla disastrosa esperienza con l'Atletico Madrid

Alias

Miguel Ferrari, esordio a Caracas

Geraldina Colotti

Il primo regista venezuelano a vincere il prestigioso premio Goya con il film "Azul y no tan rosa", un po' dramma un po' commedia giocata sul filo dell'ironia realizzato in un continente dove si è ancora ben lontani dall'accettare la libera scelta sessuale

Leone Pompucci questioni di etica

Aldo Colonna

"Storie che non raccontano la verità non sono profondamente interessanti e finiscono nel tempo pernon essere più viste"

Conversazione con James Marsh

Rita Di Santo

Il regista racconta lo scienziato Stephen Hawking nel suo The Theory of Everithing, nelle sale il 15 gennaio

La bellezza delle piccole cose

Manuela De Leonardis

Un incontro a Parigi con il fotografo giapponese Masao Yamamoto che affida ai suoi scatti in bianco e nero la poesia del mondo

La rivoluzione di Stella Jean

Francesca Angeleri

La giovane stilista ha iniziato con l'unire l’eleganza delle camicie maschili agli abbaglianti colori e tessuti dei Caraibi, e ha proseguito nella sua azione di "controcolonizzazione"