closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 02.07.2016

La Corte costituzionale austriaca annulla il risultato del 22 maggio scorso, quando il verde Der Bellen si era imposto come presidente per soli 31mila voti. Irregolarità riscontrate in 94 seggi elettorali su 117 denunciati dalla Fpoe. Prossimo voto tra settembre e ottobre. Esulta la destra xenofoba di Norbert Hofer

Europa

Austria, ballottaggio da ripetere

Angela Mayr

La Corte costituzionale annulla il risultato del 22 maggio quando Der Bellen si era imposto come presidente per soli 31mila voti. Irregolarità riscontrate in almeno 94 seggi elettorali su 117

Editoriale

Brexit, il tempo degli sciacalli

Marco Bascetta

Intanto si comincia a stilare l’inventario del possibile bottino proveniente dal sacco di Londra. Apre le danze Easy jet che, per non rischiare di perdere i diritti di volo comunitari, si è messa alla ricerca di una sede europea dove trasferire la sua base londinese. Virgin e Ryanair potrebbero seguire. Il settimanale tedesco der Spiegel elencava l’altro ieri una succulenta serie di possibili migrazioni finanziarie e imprenditoriali post Brexit

«Brutus» Gove futuro leader a prova di «euroscetticismo»

Leonardo Clausi

Preoccupano non poco la scia di episodi d’intolleranza e razzismo che si registrano un po’ dappertutto, che non si limitano a colpire la popolazione immigrata ma prendono di mira cittadini perfettamente britannici da generazioni: come a Coventry, dove a una reporter della Bbc di origine caraibica è stato detto di tornarsene «al suo paese»

Spagna: la sinistra perduta è perdente

Felice Besostri

La necessità di un «Fronte popolare» per ritrovare il senso di un’identità alternativa alla destra. Un problema soltanto spagnolo? No di certo: europeo

Politica

Panico da referendum

Andrea Colombo

Confindustria descrive scenari apocalittici in caso di vittoria del No. Grillini e Fi all’attacco sulla riforma. Per Demos M5S stacca il Pd e vince di netto il ballottaggio. E nel Palazzo è già totopremier

Commenti

La crisi di Renzi e il gioco dell’oca

Alberto Burgio

Dopo la sconfitta del Pd nelle città gli ex dirigenti affondano il colpo contro il premier, dimenticando che anche lui è una creatura dell’Ulivo. Perché sperano di riprendere imperterriti una storia decotta

Cgil, tre milioni di firme contro il Jobs Act

Antonio Sciotto

Ultimata la raccolta, i quesiti passano in Cassazione: il voto potrebbe arrivare in maggio-giugno 2017. Fino a settembre restano aperti i banchetti per la Carta dei diritti. Intanto il sindacato tratta con il governo per pensioni e contratti del pubblico impiego

Lavoro

A maggio tornano a crescere contratti a termine e precari

Roberto Ciccarelli

Istat. A maggio crescono i dipendenti con un contratto a termine (+37 mila), il lavoro «fisso» di 11 mila unità. Disoccupazione giù all’11,5%, quella dei giovani stabile al 36,9%. Sull'anno ci sono 299 mila occupati in più, di cui 248 mila "dipendenti stabili". Nel secondo trimestre tornano ad aumentare i precari, in coincidenza con l'estate quando aumentano i voucher e i lavori occasionali. Nel frattempo Renzi imbroglia sui numeri: Dal febbraio 2014 il Jobs Act ha portato a 497 mila occupati in più. Non è vero: dall'entrata in vigore della riforma (7 marzo 2015) gli occupati sono poco più di 300 mila

Bracciante ‘a nero’ ferito e abbandonato

Gianmario Leone

In provincia di Taranto un lavoratore straniero è stato lasciato davanti ad un ospedale dopo un incidente. L'ultima storia a pochi giorni dalla manifestazione nazionale di Bari, indetta da Flai Cgil, Fai Cis e Uila Uil per dire basta allo sfruttamento in agricoltura

Cesame, il lavoro rinasce in cooperativa

Alfredo Marsala

I dipendenti riaprono lo storico stabilimento di sanitari investendo la cassa integrazione. I suoi pezzi anche nel bagno di Madonna. Ma nel 2007 era arrivata la crisi. Cgil e Federmanager: «La tenacia premia»

OLTRE IL FEMMINICIDIO

Essenzialmente corpi

Lea Melandri

Finché sono identificate con la sessualità e la maternità, considerate dall’uomo doti femminile «al suo servizio», o a lui finalizzate, è scontato che esploda la possessività nel momento in cui le donne decidono (separandosi) di non essere più quel corpo a disposizione

Ricambi agli F16, Il Cairo «infastidito»

Chiara Cruciati

L'Egitto definisce incoerente il voto del Senato italiano che mercoledì ha sospeso la fornitura di pezzi di ricambio per gli aerei da guerra. Un'approvazione che non mette però in discussione la vendita di armi al regime

Ankara alle strette: ondata di arresti e raid contro l’Isis

Mariano Giustino

Dopo l'attacco kamikaze contro l'aeroporto di Istanbul, il governo ha lanciato operazioni in tutto il paese per individuare cellule islamiste, lasciate proliferare in passato. Presa di mira "l'autostrada del Jihad" nel nord della Siria

Si riaccende l’Intifada

Michele Giorgio

Ieri a sud di Hebron ucciso in un agguato palestinese un rabbino-colono. Feriti la moglie e i figli. Netanyahu promette nuove espansioni agli insediamenti ebraici nei Territori occupati mentre il Quartetto per il Medio Oriente, nel suo rapporto, condanna la colonizzazione

Cultura

Il giocoliere delle immagini

Angelo Ferracuti

I reportage di Mario Dondero ritrovati nell’Archivio di Altidona, che raccontano attori, artisti di strada, acrobati, mimi e clown raccolti in una mostra alla galleria PhilosopArte di Montegranaro

Sardegna, la Cuba mediterranea

Lorenza Pignatti

«Codename: Osvaldo» al Centro culturale svizzero di Parigi. Marco Poloni ricostruisce la protesta dei pastori di Orgosolo che impedì di trasformare i pascoli in poligoni di tiro

La fitta trama dell’impunità criminale

Claudio Vercelli

«I segreti del Quarto Reich» di Guido Caldiron, edito da Newton Compton. Fuoco del libro sono le Ratlines, i circuiti di salvataggio di nazisti e fascisti dal 1945 in poi

Napoli è un cocktail avvelenato

Andrea Colombo

«Indagine su un mago senza testa» di Enrico Caria, per Piemme. Nella città descritta dall’autore, l’unico lieto fine possibile è salvare la pelle. Pretendere di fermare turpi giochi di potere sarebbe troppo

Visioni

Brutte favole e streghe cattive

Gianfranco Capitta

La bocciatura del Decreto Franceschini e il ministro che risponde sospendendo rimborsi e pagamenti. Le visite di cortesia della neosindaca di Roma. Due episodi di cronaca istituzionale che si intrecciano

Duecento ragazzi e le liriche urlanti di Majakovskij

Matteo Marelli

Il documentario di Alessandro Penta «Eresia della felicità» sullo spettacolo di Marco Martinelli. La forza del film è quella di riuscire a catturare la bellezza dei corpi dei giovani, quelle facce e quelle voci non ancora segnate dai livori dell’età adulta

Tutto l’amore comincia dal sesso

Andrea Prandolini

Olivier Ducastel, regista insieme a Jacques Martineau di «Theo et Hugo dans le même bateau» che ha aperto Festival Mix, racconta con il protagonista Geoffrey Couet la genesi del film

Orban dorme nel nostro letto

Angela Mayr

Intervista a Edit Andras curatrice della Mostra itinerante nei paesi dell'est "private nationalism" in allestimento al Festival di Vienna

L'Ultima

A Bolzano c’è una Comune che si ispira a Franca Rame e Dario Fo

Ernesto Milanesi

Fondata l’11 gennaio 1972 in frontiera è l’unica manifestazione del progetto di Franca Rame e Dario Fo. Per 45 anni laboratorio culturale di riferimento delle contro-culture teatrali e musicali della contestazione e dei movimenti. Paolo Conte e Giorgio Gaber, Fabrizio De Andrè e Paolo Rossi hanno portato i loro concerti e spettacoli. Oggi la provincia sembra intenzionata a non garantire più il suo sostegno, mettendo a rischio un’esperienza storica