closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 02.02.2014

Sono arrivate da tutta la Spagna a bordo dei «treni della libertà» per fermare la legge anti-abortista dei governo Rajoy. Nella grande manifestazione che ha attraversato ieri Madrid, la rabbia delle donne di fronte al balzo nel passato fatto sulla loro pelle per accontentare la Chiesa e la destra reazionaria

Europa

Sul mio corpo «Yo decido»

Giuseppe Grosso

La rabbia delle donne spagnole contro la legge anti-abortista del ministro Gallardón esplode in una grande manifestazione. Sono arrivate da tutto il paese a bordo dei «treni della libertà» per fermare il balzo nel passato del governo Rajoy che piace alla Chiesa e alla destra

E il Partido Popular va in tilt

Luca Tancredi Barone

Sempre più lontano dalla realtà sociale del paese, il destino di Rajoy e del suo governo sembra ormai segnato

Il Bds morde, Netanyahu pianifica contromisure

Michele Giorgio

Il governo israeliano si riunirà la prossima settimana per decidere come rispondere alla campagna internazionale di boicottaggio delle sue politiche di occupazione e colonizzazione dei Territori palestinesi

I nuovi cittadini in Cina

Simone Pieranni

Xu Zhiyong ha fondato un movimento che chiede di rendere pubblici i patrimoni dei funzionari. Condannato a 4 anni, ha raccolto intorno a sé esponenti della nascente società civile

CINEMA - LUTTI

Miklós Jancsó, piano sequenza sulla Storia

Silvana Silvestri

Addio al regista protagonista della nouvelle vague ungherese. Tra i suoi film , I disperati di Sandór, Scirocco d'inverno, Roma rivuole Cesare, La pacifista, con Monica Vitti, un omaggio aperto al Antonioni che considerava il suo maestro

Quarant’anni dagli interni di una vita

Luca Briasco

Da ufficiale di marina a editor di successo, passando per amori più o meno felici. Ma «Tutto quel che è la vita» di James Salter non si limita alla storia di un uomo, serve invece allo scrittore americano per allestire una vera e propria opera mondo