closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 01.10.2014

La crisi più grave dal dopoguerra non trova vie d’uscita. L’Istat lancia l’allarme: i giovani disoccupati raggiungono il record del 44, 2%. Più di 88 mila under 25 hanno perso il lavoro nell’ultimo anno. Il Cnel: dal 2007 bruciato per sempre un milione di posti. Crolla il potere d’acquisto dei salari e il Pil calerà ancora

Lavoro

Giovani e precari, è record dei senza lavoro

Roberto Ciccarelli

Istat: nuovo record dei senza lavoro tra i 15 e i 24 anni: siamo al 44,2%. Secondo il Cnel è impossibile tornare ai livelli occupazionali pre-crisi. Ieri la protesta dei precari che parteciperanno allo sciopero sociale del 14 novembre: "Jobs Act? Non nel nostro nome"

Economia

Disastro Def, slitta il pareggio di bilancio, il Pil crolla a -0,3%

Roberto Ciccarelli

Il governo ammette di avere sbagliato tutti i dati macroeconomici. Nella nota di aggiornamento del Def le cifre: aumenta il debito pubblico, la crescita sempre più negativa, il deficit sale. Le privatizzazioni saranno inferiori a quanto annunciato. Ma le politiche di austerità continueranno

Democrack

È tregua nel Pd, Ma Renzi spara

Daniela Preziosi

D’Alema? «Se parla lui cresco nei sondaggi». La Cgil? «Non mi preoccupa». Il premier attacca, la sinistra mantiene gli emendamenti. Sacconi insorge contro il reintegro per licenziamento disciplinare, ora il governo deve fare la mediazione della mediazione

«Europa vergognosa sui migranti»

Carlo Lania

La denuncia di Amnesty international: «La mancanza di azione dell’Unione europea ha contribuito ad aumentare il numero di morti nel Mediterraneo. Mare nostrum unico itervento a favore dei profughi»

Europa

Paradisi fiscali, l’Ue a caccia di Fiat, Google e Apple

Anna Maria Merlo

L'ottimizzazione fiscale considerata un "aiuto di stato" illegale, che falsa la concorrenza nel mercato interno. Nel mirino di Bruxelles, Fiat Finance and Trade in Lussemburgo, Apple in Irlanda, Starbucks in Olanda. Google rischia una multa miliardaria in Europa

Editoriale

Guerra ai “mostri”, una vera passione

Gian Paolo Calchi Novati

Gli Stati Uniti sono ossessionati dalla ricerca dei "cattivi". Se non esistono in natura li creano loro stessi, armando governi o movimenti per contrastare il nemico del momento, a costo di far sorgere presto o tardi un’altra "minaccia"

Cultura

Segnali anarchici

Arianna Di Genova

Al Macro, le immagini dei ribelli schedati dalla polizia dell'Italia Unita. Vagabondi compresi

Metamorfosi da incubo

Manuela De Leonardis

Al Macro, un incontro con il reporter Roger Ballen: nel suo «Asylum of birds» ha intercettato per anni una comunità di emarginati che convivono con animali, ritraendoli in pose surreali. «Le mie foto sono geologiche, scavano in profondità e disturbano le persone perché hanno a che fare con le loro paure»

Amazon bannato da mille scrittori

BenOld

«Discrimina autori e editori che non si piegano alle sue politiche commerciali». Le accuse allo store digitale di alcuni premi Nobel e altri mille scrittori

INTERVISTA

Richard Gere senza tetto a New York

Giulia D'Agnolo Vallan

«Time out of Mind» di Oren Moverman, presentato al New York Film Festival con Richard Gere nel ruolo di un homeless. «Ci si trova - spiega l’attore - a scendere in zone spaventose della propria coscienza. Un buco nero in cui sei risucchiato»

Visioni

Le parole silenziose di Cristina Donà

Stefano Crippa

«Così vicini» è il sesto album di inediti della cantante milanese. «Cantare e comporre è molto terapeutico per me. Ho iniziato a scrivere proprio per gestire le emozioni»

L'Ultima

Margine criminale a Gaza

Luisa Morgantini, Luigi Daniele, Emanuele De Franco

Il Tribunale Russell accusa Israele per l'offensiva contro la Striscia: armi proibite e civili colpiti deliberatamente, esecuzioni sommarie e inutili devastazioni. Onu, Ue e Usa complici

Silenzio attonito in aula, chi c’era racconta

a cura di Luisa Morgantini e Beatrice Bartolomei

Alcune delle drammatiche testimonianze raccolte dal Tribunale Russell per la Palestina: l'ex sergente, il giornalista, il medico e il fotoreporter. Orrore nella Striscia, mentre la società israeliana urla vendetta