closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 01.09.2016

Ospite Marchionne, intesa totale a Maranello tra Angela Merkel e Matteo Renzi su immigrazione, gestione post-terremoto e flessibilità nei conti. Che però tornano poco. Con il Pil in calo e l’occupazione in crisi la manovra è tutta da scrivere. Oggi la nomina di Vasco Errani a commissario alla ricostruzione

Italia

La Finanza negli uffici della Regione

Mario Di Vito

Sequestrati i documenti relativi ai lavori di messa in sicurezza effettuati ad Amatrice e dintorni negli ultimi anni. Blitz dei militari anche nella sede della Provincia di Rieti e negli uffici delle ditte che avevano vinto gli appalti a Rieti, Torino e Bari

Politica

Le slide appannate di Renzi

Andrea Colombo

Renzi ci riprova con gli slogan: 30 figurine per 30 mesi di governo per dire che va tutto meglio. Ma anche i dati sull’occupazione lo smentiscono e rendono più complicata la manovra, da riscrivere

Fertility day

E’ ora di un Governo day

Francesca Fornario

Il Governo ha scoperto la causa del crollo delle nascite: le donne italiane non fanno più figli perché non sanno che i figli vanno fatti entro una certa età. Ma forse sarebbe più utile una giornata per informare i ministri su quante cose potrebbero fare per incentivare la natalità

Scuola

Il disastro (voluto) dei «concorsoni»

Manfredi Alberti

Il governo cerca 500 dipendenti per i Beni culturali e oltre 63mila insegnanti. Ma entrambi i concorsi sono un clamoroso fallimento: quiz assurdi, algoritmi sballati, bocciature tanto elevate da diventare inspiegabili. Chi seleziona i selezionatori? In altri paesi le dimissioni dei ministri sarebbero un atto minimo dovuto

NIENTE TREGUA CONTRO I KURDI

Ankara sgretola la strategia Usa

Chiara Cruciati

La Turchia nega il cessate il fuoco con i kurdi annunciato da Washington: «Andiamo avanti». Convocato l'ambasciatore statunitense. La politica di Obama nel paese è l'ultimo fallimento: difficoltà a gestire gli amici e a contenere gli avversari

Internazionale

Mosca rivendica l’uccisione di al Adnani

Michele Giorgio

Il portavoce e teorico dello Stato islamico sarebbe stato ucciso martedì sera da un attacco di un Su-34 dell'aviazione russa. Per il Califfato è una nuova dura perdita. Al Adnani era tra i più vicini ad al Baghdadi

Rita Indiana e i luoghi disfunzionali

Alessandra Pigliaru

Un incontro con la scrittrice dominicana che questa sera sarà ospite del Marina Cafè Noir a Cagliari per presentare il suo romanzo appena tradotto in Italia, "I gatti non hanno nome" per NN editore

Visioni

A passo di danza dentro un sogno

Cristina Piccino

Emma Stone e Ryan Gosling protagonisti del film d’apertura - in concorso - della 73esima Mostra del cinema, «La La Land». Il magnifico musical di Damien Chazelle è un omaggio al cinema del passato, al sentimento della vita e alla «città delle stelle» Los Angeles. Ma il regista reinventa il genere con energia, senza porsi dei limiti

Commenti

Le «rivoluzioni» della destra, i «regolamenti» della sinistra

Alfonso Gianni

Mentre la destra pensava a come travolgere le regole e i confini di quel mondo che gli era stato consegnato dagli esiti della seconda guerra mondiale, la sinistra, non senza lodevoli e significative eccezioni, si prometteva di conservarlo, al massimo di fare opera di manutenzione, in qualche caso di troppo timida e fragile trasformazione. Una costruzione troppo debole per reggere l’offensiva avversaria

L'Ultima

Il golpista al Sisi ospite d’onore al G20 in Cina

Simone Pieranni

Tutto pronto ad Hangzhou per il meeting internazionale. Per la prima volta Pechino ha invitato alcuni «ospiti d’onore». Uno di questi è il presidente egiziano, il generale Al Sisi. La Cina punta a consolidare i rapporti con il Cairo in previsione degli investimenti per la nuova via della Seta. Nella città tirata lucido e sottoposta ai consueti sistemi di controllo, più che gli inviti alla crescita e all’economia «verde» peseranno i tanti incontri a margine su Siria e isole contese