closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 01.09.2013

A sorpresa, Obama chiede al Congresso di approvare l’intervento militare in Siria. In dieci giorni tutto è possibile. Onu e «volenterosi» non servono più. Anche Hollande, sempre più isolato, dovrà vedersela con il parlamento. Putin chiede un confronto al G20 di San Pietroburgo. E Damasco attende le bombe, oggi solo rinviate

Internazionale

Guerra di parole

Anna Maria Merlo

Il presidente Obama annuncia un «attacco limitato», ma chiede un dibattito in parlamento. Putin: se non mostrano le prove vuol dire che non le hanno. Gli ispettori Onu ora sono in Olanda, ma i risultati dei prelievi arrivano tra due settimane

Mediterraneo in guerra

Michele Giorgio

Americani e francesi concentrano nelle acque davanti alla Siria le forze incaricate di lanciare l'attacco. Damasco si dice pronta a difendersi. I ribelli pronti a entrare in azione in modo massiccio

Politica

Mai dire “ultimatum”

Micaela Bongi

Berlusconi tira e molla: nessuna minaccia al governo. Ma "assurdo restare al tavolo con chi vota per la mia decadenza"

Germania

Candeias (Linke): «Solo il Sud potrà salvare l’Europa»

Jacopo Rosatelli

Intervista a Mario Candeias, della Fondazione Rosa Luxemburg, think tank della Linke. «Il cambiamento non nascerà a Berlino, la spinta può arrivare solo dalla sinistra dei paesi europei meridionali. Non chiediamo la fine dell’euro, ma dei memorandum della troika, il controllo del movimento dei capitali e nuove istituzioni democratiche per l’Ue»

L'Ultima

Il critico visionario

Silvana Silvestri

A Venezia 70 le Giornate degli autori rendono omaggio a Lino Miccichè attraverso un documentario del figlio Francesco, che ne mette in risalto il talento e l'impegno politico