closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 01.08.2018

Una nave italiana riporta in Libia 101 migranti. È la prima volta che succede e il «salvataggio» potrebbe essere in realtà un respingimento collettivo vietato dal diritto internazionale. Fratoianni (Leu) dalla OpenArms accusa Roma. Ma per Salvini è «tutto regolare»

Lavoro

I contratti a termine non finiscono più, battuto il record di oltre tre milioni

Roberto Ciccarelli

A giugno c’è stato il record storico dei contratti a termine: 3 milioni 105 mila; l’aumento della disoccupazione al 10,9% e di quella giovanile (32,6%); il calo di uno dei tassi di occupazione più bassi d’Europa (58,7%) e il calo dell’inattività al minimo storico. La variazione mensile registrata dall’Istat ha recepito una tendenza ormai strutturale del mercato del lavoro italiano e indica che la crescita occupazionale è basata lavoro precario, a termine, in somministrazione o a chiamata. è il segno del fallimento del Jobs Act, nella sua parte sul contratto a «tutele crescenti», ma anche il suo trionfo: il «decreto Poletti» ha «liberalizzato» i contratti a termine. Questo è il risultato. E oggi la politica dibatte se le norme del «decreto dignità» basteranno a invertire la tendenza

Il caso Benalla all’Assemblée. Ma il bersaglio è Macron

Anna Maria Merlo

Non passano le due mozioni di sfiducia, della destra e della sinistra. Il vero obiettivo è l'Eliseo, accusato di autoritarismo. Il problema del voto comune di France Insoumise (con Pcf) ed estrema destra (il Ps ha votato solo la mozione della sinistra). Le inchieste continuano

Intervista a Ahed Tamimi

Ahed Tamimi: l’occupazione ci prende anche la giovinezza

Michele Giorgio

Parla la 17enne di Nabi Saleh divenuta un simbolo della resistenza palestinese per gli schiaffi dati a due soldati lo scorso dicembre. ‎«Gli israeliani mi accusano di essere una ragazza violenta ma la vera violenza è quella che compie l'occupazione che ci ruba la terra, ci imprigiona e ci nega la libertà»‎

Cultura

Il sistema operativo che domina il pianeta

Benedetto Vecchi

Un sentiero di lettura sulla repubblica globale degli imprenditori culturali. «La grande convergenza» di Richard Baldwin . Una analisi della globalizzazione 3.0 per il Mulino. La comunità dei sapienti conquista l’economia. «La cultura della crescita» per lo storico Joel Mokyr

Bjork nell’Eden senza mele e serpenti

Paola De Angelis

L’artista islandese si è ispirata alla sua infanzia per la complessa scenografia del nuovo tour. Un ciclo di vita, morte e rinascita con i brani di «Utopia», sullo sfondo delle Terme di Caracalla

L’addio di Mina griffato Santana

Stefano Crippa

Quarant'anni fa gli ultimi concerti della Tigre di Cremona sotto il tendone di Bussoladomani, con il combo guidato da Pino Presti

Il momento della verità per Khan al-Ahmar

Hagai El-Ad*

Oggi la Corte Suprema israeliana si esprimerà sul ricorso della comunità palestinese minacciata di demolizione. Perché un simile scenario non si realizzi, è necessaria la mobilitazione globale, scrive il direttore di B'Tselem Hagai El-Ad

L'Ultima

I paradisi fiscali degli assiri

Vincenzo Comito

Prima tappa del viaggio nella globalizzazione, dalla Mesopotamia a Goldman Sachs. Migliaia di anni fa nella «mezzaluna fertile» nasce il commercio come lo conosciamo oggi: regole, dazi, contratti scritti, tasse. Ma anche i derivati e le prime «bolle» speculative

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.