closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 01.04.2016

Un’inchiesta della Procura di Potenza sulle attività petrolifere nella regione travolge il governo. Si dimette la ministra Guidi, che al telefono con il compagno, indagato per l’impianto Total Tempa Rossa, garantiva: «L’emendamento passerà»

Politica

La ministra Guidi scivola sul petrolio

Andrea Colombo

Si dimette la titolare delle attività produttive. Con una telefonata aveva informato in anticipo il compagno Gianluca Gemelli, indagato a Potenza, dell’emendamento che avrebbe sbloccato l’impianto Total Tempa Rossa, nel quale l'imprenditore aveva robusti interessi. Nell'intercettazione citata anche Boschi: «Maria Elena è d’accordo»

Traffici e norme aggirate, gli arresti in Basilicata

Serena Giannico

L’inchiesta della Dda su un centro Eni e uno Total in costruzione. Le indagini riguardano il contestato progetto «Tempa Rossa» in provincia di Matera e lo smaltimento di rifiuti dell’impanto di Viggiano

E ce lo contrabbandano per interesse nazionale

Maurizio Acerbo*

Renzi chieda scusa ai «comitatini». E la smetta di contrabbandare come utilità pubblica decisioni a vantaggio privato. L’inchiesta, comunque vada, è la bocciatura di una politica energetica subappaltata a Confindustria

Commenti

Il petrolio, le armi e la globalizzazione delle tangenti

Vincenzo Comito

A livello internazionale il settore petrolifero, quello delle costruzioni (dighe, ponti, strade) e quello militare, sono notoriamente investiti almeno da molti decenni da vasti fenomeni corruttivi e appare certamente molto difficile vincere dei lavori in certi paesi senza passare da qualche intermediario, in genere al riparo in qualche paradiso fiscale europeo

L'inchiesta

Inchiesta sull’attico che scotta

Luca Kocci

Indagati due ex manager del Bambin Gesù per la vicenda della casa di Bertone. Giuseppe Profiti, ex presidente del Cda dell’ospedale pediatrico, e Massimo Spina, ex tesoriere, accusati di peculato, appropriazione e uso illecito di denaro

FRANCIA

I giovani francesi contro il Jobs Act di Hollande

Anna Maria Merlo

Cortei in tutte le città, università e licei in agitazione. Sindacati divisi, ma tantissimi lavoratori scendono in piazza. No al licenziamento facile e al superamento delle 35 ore. Il presidente, già in crisi dopo il ritiro della riforma costituzionale sulla cittadinanza, cerca di mediare. Per alcuni è la riedizione della rivolta contro il Cpe

Padoan ha ragione, però non cambia strada

Luigi Pandolfi

Per il ministro italiano le considerazioni europee sul Pil sono «deformate» da considerazioni statistiche. È vero: le nuove regole europee hanno aspetti ideologici completamente arbitrari se non mistici. Il danno per il nostro paese rischia di essere enorme. E tuttavia nulla si muove

Reportage

Accordo o no, il business migranti non si ferma

Emanuele Confortin

Malgrado l’intesa Ue-Ankara il flusso dalla costa turca alle isole greche torna a crescere. E gli affari sulla pelle dei profughi si moltiplicano. Parla uno dei trafficanti di Izmir: «Siamo come una grande azienda. Con barche più grandi e prezzi più alti ora faremo rotta anche sull’Italia. Ma tutto è nelle mani di Bruxelles»

Europa

Gente di Idomeni

Federica Iezzi

Tra i 14 mila rifugiati intrappolati nel fango alle porte d’Europa. E tra chi li sorveglia, che non è meno prigioniero di loro

Bombe a grappolo sulle macerie dello Yemen

Chiara Cruciati

Il 98% dei morti per gli ordigni illegali usati dal Golfo sono civili. Intanto l'Onu ottiene l'apertura del negoziato: cessate il fuoco, ma dal 10 aprile. E gli scontri continuano incessanti

Chiusura vicina per as Safir «la voce di chi non ha voce»

Michele Giorgio

Talal Salman, direttore del prestigioso quotidiano della sinistra libanese e araba, è tornato sulla decisione di cessare le pubblicazioni. Ma la chiusura potrebbe avvenire tra qualche settimana. La crisi generale della carta stampata, l'aumento dei costi, il passo indietro di finanziatori locali e arabi e il calo netto dei lettori, hanno messo in ginocchio il giornale che legò il suo nome alla causa palestinese. Soffre però tutta la stampa libanese

Cultura

La mappa dell’Io nella terra di nessuno

Massimo Raffaeli

A Book Pride a Milano, viene presentata la raccolta di sei poemetti dello scrittore palestinese, databili tra il 2000 e il 2008, in una prima traduzione italiana per la casa editrice Mesogea

Una metafisica del cervello «fai da te»

Roberto Ciccarelli

«Neuroviventi» di Marco Pacioni per Mimesis. Le «neuroscienze» come tecnologia del controllo sociale. Oggi presentazione alla fiera milanese «Bookpride»

Visioni

La razza maledetta di Jesse Owens

Antonello Catacchio

Nelle sale «Race - Il colore della vittoria» di Stephen Hopkins, intorno all’impresa sportiva dell’atleta afro americano alle Olimpiadi di Berlino nel 1936, nella Germania nazista

La resistenza del post-Fukushima

Matteo Boscarol

Tra i movimenti di protesta - spesso non violenti - del popolo giapponese, il Seald, nato subito dopo la tragedia nella centrale atomica

L'Ultima

Il pianeta che scotta

Andrea Vento *

Gli ultimi dati Nasa confermano l'inquietante dinamica del surriscaldamento terrestre in atto, gettano ombre sull'intesa siglata alla Cop 21 di Parigi e illustrano quanto urgente sia una transizione ecologica dell'economia