closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 29.03.2014

La minoranza Pd chiede un cambio di rotta sul decreto lavoro, ma Renzi tira dritto. La direzione del partito è una pura formalità: asfalta l’opposizione e approva. Ok anche alla riforma del senato. Sugli F-35 è scontro, ma la ministra Pinotti tranquillizza i militari («state sereni»). E il capogruppo Speranza taglia corto: i caccia non sono inutili

Politica

Pinotti prende il volo

Carlo Lania

Il governo fa marcia indietro e rassicura l’Aeronautica: «Nessun taglio sugli f35», promette Roberta Pinotti. Grillo: «Obama è venuto per venderci i caccia e il suo gas»

Scanu: “Sono convinto che il Pd non tornerà indietro sugli F35”

Luca Fazio

Gian Piero Scanu, parlamentare del Pd e coordinatore della Commissione Difesa alla Camera, è sicuro di vincere la sua battaglia contro l'acquisto degli aerei americani. Nonostante il parere contrario di qualche esponente del suo partito, e anche se proprio ieri il ministro della Difesa Roberta Pinotti ha voluto rassicurare i militari

Politica

Senato di governo, Renzi rischia

Andrea Fabozzi

Sarà il governo, e non il parlamento, a firmare la riscrittura della Costituzione. Lo fece il centrosinistra con il Titolo V, poi il Cavaliere con la devolution. È sempre finita male. I malumori della minoranza Pd non esplodono ancora

Commenti

La Storia non insegna. Per i No-Tav, carcere duro

Alessandro Dal Lago

Nel 1962 quei giovani anarchici, milanesi e socialisti, furono arrestati (per il rapimento del viceconsole spagnolo) e poi liberati. Oggi la giustizia è feroce contro i "terroristi" che usano le molotv contro il cantiere di Chiomonte

Rubriche

Troika: 4 anni di troppo

Matteo Bortolon

25 marzo 2010, nasceva la convergenza tra Commissione europea, Fondo monetario internazionale e Banca centrale europea; il tema era la Grecia

TURCHIA AL VOTO

Primo test elettorale per Erdogan

Fazila Mat

Le elezioni amministrative di domani sono la prova generale in attesa delle politiche del 2015, un «referendum» per l’esecutivo conservatore. L’Akp, il partito alla guida del paese da 11 anni, tenta di restare in sella nei comuni. Oltre gli scandali, la censura, lo spirito di Gezi park. Occhi puntati su Istanbul, chi vince qui sbaraglia

Editoriale

Le sconfitte di Obama

Rita di Leo

Guantanamo, l’impotenza nei confronti del governo di Israele, il silenzio sui paesi est europei che stanno tornando agli anni trenta. Tante parole sulla Russia e nemmeno una sull’Ungheria di Orban. Forse le delusioni in politica estera superano quelle in politica interna

Cultura

Sul ring con mio figlio

Arianna Di Genova

«Smamma» di Valentina Diana. Dopo «Gli sdraiati» di Serra, un altro esilarante capitolo della battaglia tra la generazione dei genitori e quella degli adolescenti

La natura inventata del genere sessuale

Sara Garbagnoli, Vincenza Perilli, Valeria Ribeiro Corossacz

La scomparsa dell’antropologa femminista Nicole-Claude Mathieu. I rapporti delle donne con il potere maschile letti come espressione di una «comunità dell’oppressione»

Il paesaggio dissoluto

Paolo Berdini

«Costituzione incompiuta», il libro di Settis, Leone, Maddalena, Montanari per Einaudi. Un'indagine a tappeto sulle norme giuridiche e i loro inciampi nel campo dei beni culturali e ambientali

Don Giovanni secondo Delbono

Gianni Manzella

L'attore/regista dopo l’esperienza con «Cavalleria rusticana», dirige ora il capolavoro mozartiano, senza cedere mai alla tentazione di modernizzare l’opera

Madame Phung, professione drag queen

Cristina Piccino

Al Cinéma du Reel una delle opere prime più applaudite diretta da Ngutem Thin Than. La difficoltà di essere gay in Vietnam. Nel programma una retrospettiva sulla Rivoluzione portoghese,

Così Maria Antonietta perse la la testa….

Michele Ciavarella

Guida pettegola al Settecento Francese (Sellerio) è un saggio in cui la studiosa del XVIII secolo, Francesca Sgorbati Bosi, dedica alla Moda un intero capitolo dove si racconta un secolo fondamentale per la cultura moderna attraverso il gossip

Rubriche

Il bambino preferito

Sarantis Thanopulos

Il figlio prediletto può essere un paravento che nasconde, con la complicità di un sapere di superficie, la contaminazione della vita dalla morte

Alias

Mister Mundial è in fuorigioco

Solange Cavalcante

José Maria Marin, guida suprema del calcio e del Mondiale brasiliano, da deputato aiutò i militari a eliminare il giornalista «Vlado» Herzog. Per questo chi davvero ama «o futebol»| esige che venga «espulso»

Calciatori di tutto il mondo unitevi. “E non stringete quella mano”

Solange Cavalcante

L'appello di Ivo, figlio di Vladimir Herzog, il giornalista assassinato dal regime militare brasiliano: "Mi auguro che anche la Federazione italiana chieda chiarimenti". Una campagna per chiedere la rimozione di José Maria Marin, boss del calcio brasiliano e dei prossimi Mondiali. "Non capisco l’etica della Fifa. Mentre sospende il difensore croato Josip Simunic per aver fatto il saluto fascista, mantiene un atteggiamento omertoso nei confronti della persona che istigò e appoggiò i killer di mio padre"

Un inedito per ricordare Basaglia

Silvana Silvestri

Sarà presentato il 5 aprile il documentario "Eccoli" realizzato da materiali sui laboratori di musicoterapia girati negli anni 60 nell'ospedale psichiatrico di Gorizia

Il fuoco sacro di Wladyslaw Hasior

Giuseppe Sedia

Hasior, considerato a lungo solo un autore di regime, si riscatta dall'oblio con una grande mostra a Cracovia, visitabile fino al 27 aprile

Mostro sacro dell’Odéon e infermiera

Giancarlo Mancini

Voleva farsi suora, ma la famiglia appartenente alla borghesia parigina si oppose e divenne così la più grande interprete del secolo scorso, una avventurosa storia raccontata nelle sue memorie

La memoria etiope di Zaira

Maria Grosso

La piccola migrante africana sbarcata in Italia percepisce la sua presenza nel mondo attraverso la scrittura. Un romanzo di Enza Buono: "La nostra ultima estate"