closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Editoriale

Editoria, la settimana chiusa di Crimi

Vito Crimi

Vito Crimi

Settimana aperta della Pubblica amministrazione anche al Dipartimento Editoria presso la presidenza del consiglio guidato da Vito Crimi.

Aperta sì ma non per tutti.

A parte l’Ansa, nei cinque giorni di dibattito e confronto con cittadini e addetti ai lavori, tra le «18mila testate presenti nel nostro paese» (Crimi dixit) lo staff del sottosegretario pentastellato ha trovato modo di invitare  – vedi il programma – soltanto 2 (due) imprese specifiche: Google (sul diritto d’autore) e Fanpage (sul prodotto editoriale).

Accanto alle due società più «simpatiche» al MoVimento 5 Stelle, solo i rappresentanti imprenditoriali di Fieg (quotidiani), Uspi (periodici) e Fedoweb (editori digitali).

Porte chiuse, anzi sbarrate, a qualsiasi rappresentante dell’editoria cooperativa e non profit che pure è sostanzialmente l’unica di cui il Dipartimento di Crimi si occupa per legge (almeno fino al 2021).

Grande assente anche la Fnsi, che qualche idea sul prodotto giornalistico avrebbe potuto offrirla.

Crimi ha già deciso i «buoni» e i «cattivi» in vista degli stati generali dell’editoria convocati (pare) per il prossimo 25 marzo?

Crea il tuo account
Crea il tuo account

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.