closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Economist: «Se esplode la crisi delle banche Renzi rischia al referendum»

Economist. «Dopo la Brexit, la nuova crisi europea è quella delle banche italiane». La tesi politica, già esposta sul Financial Times, è stata ripresa nell'ultimo numero del settimanale britannico: lo spettro è la vittoria del «No» e i Cinque Stelle

La copertina dell'ultimo numero dell'Economist

La copertina dell'ultimo numero dell'Economist

L’Eurozona si sta giocando la pelle sulla crisi bancaria italiana e il referendum costituzionale di ottobre (o novembre). Questa è la lettura politica ribadita nell’ultimo numero del settimanale britannico The Economist. Dietro la trattativa sui crediti deteriorati in vista degli «stress test» sui bilanci bancari che la Bce terminerà il 29 luglio c’è il referendum costituzionale sul quale Renzi ha messo in gioco il suo posto. Il collegamento tra i primi due problemi e la consultazione popolare è arbitraria, squisitamente politica. La tesi per cui il «No» al referendum - espressione di una volontà democratica - destabilizzerebbe l'intero continente dopo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.