closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«Ecco la nostra lotta per sindacalizzare i lavoratori Amazon»

Intervista. Stuart Appelbaum, segretario della Union in Alabama che prova a dare rappresentanza ai dipendenti attraverso un referendum

Una lavoratrice nel magazzino di Amazon a Goodyear, in Arizona

Una lavoratrice nel magazzino di Amazon a Goodyear, in Arizona

«Oggi è un giorno importante per il sindacato Amazon anche in Italia». Esordisce così Stuart Appelbaum, segretario nazionale della Retail, Wholesale and Department Store Union, il sindacato che da mesi si batte per ottenere il permesso a organizzare il lavoro nell’hub di Bessemer, Alabama, dove lavorano quasi seimila persone. Non è un compito facile: il referendum deve ottenere il 50% e Amazon ha cercato diverse strade per farlo fallire. Ad esempio si è cercato di costringere il voto negli stabilimenti, per facilitare l’intimidazione o si sono fatte circolare date false sulla finestra in cui era possibile votare: «Dicevano, dovete esprimere...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.