closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

È un reato penale: riduzione in schiavitù

È interessante l’ostentata sorpresa ,unita a scarsa informazione, di gran parte della classe politica per la morte di due immigrati e di una cittadina italiana, avvenuta questa estate nelle campagne del Meridione, e principalmente per la presenza di altri cittadini italiani tra questi lavoratori, da considerare vittime del reato, previsto dall’articolo 600 codice penale, di riduzione in servitù. Essa dimostra la scarsa conoscenza, da parte anche dell’area progressista, di quella cronaca giudiziaria che dovrebbe essere strumento e stimolo per meglio organizzare le lotte in difesa della salute e della dignità dei lavoratori. Ai miei tempi, le sentenze dei «pretori di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.