closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

E tutta la città cantava Maradó, Maradó

Storie/Il mito di Diego tra pop, rap e reggae. Una schiera di artisti, in Italia e all’estero, ha cantato il Pibe nei pezzi. Con lo stesso calciatore che si definiva il Keith Richards del calcio. Occhio all’incontro con gli Oasis in un locale di Buenos Aires e a quello con i Queen nel 1981. «Un vero rocker» (Liam Gallagher)

Maradona con i Queen

Maradona con i Queen

«Pelé si è definito il Beethoven del calcio. Che noia. Io sono il Keith Richards, il Ron Wood, il Bono del calcio messi insieme. Su un campo di calcio non si è mai ascoltato Beethoven». Maradona non è mai stato attento con le parole. Anzi, si è sempre sentito libero di dire quello che gli pareva, anche attaccando i poteri più alti, forti (e corrotti) del calcio. È rimasto il ragazzo del barrio, incurante delle buone maniere e di ogni compromesso, figlio di un calcio che non c'è più, ormai incapsulato nella retorica dell'atleta perfetto e immacolato, come un figurante...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.