closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

E Romario mette sotto inchiesta la Cbf

Brasile. Nazionale nella bufera dopo le rivelazioni sulle convocazioni dei calciatori decise dagli sponsor. Il senato apre una commissione di inchiesta su tutti i contratti legati ai Mondiali 2014 e alla Confederations Cup 2013

L'ex calciatore, oggi senatore, Romario

L'ex calciatore, oggi senatore, Romario

La gestione della Seleçao brasiliana finisce sotto inchiesta (vedi il manifesto di ieri). Il Senato di Brasilia, su richiesta dell’ex calciatore Romario (senatore eletto con il Psb-Rj) ha istituito una commissione parlamentare (Cpi) sulla possibile corruzione attorno agli sponsor della nazionale di calcio. Anche la polizia federale ha aperto le indagini. Il presidente della Cbf (dopo che il suo predecessore Marin è finito nell’inchiesta dell’Fbi sulla Fifa) Marco Polo Del Nero ha lasciato Zurigo di corsa per tornare in patria (il delegato della Cbf ha comunque votato Blatter). La Cpi indagherà su tutti i contratti legati ai mondiali di Brasile...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.