closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Renzi teme di non poter tagliare l’Irpef

Governo. Da Angela Merkel segnale inquietante sulla flessibilità. Anche se non ancora definitivo

Matteo Renzi e Piercarlo Padoan

Matteo Renzi e Piercarlo Padoan

Alla prova dei fatti il segnale è pessimo. La stagione degli abbracci post-Brexit è durata pochi giorni. Quando dalle dichiarazioni altisonanti ma di solito vuote si è passati alla concretezza delle cifre e delle norme rigide, tra Italia e Germania, tra il giovane premier italiano Matteo Renzi e la sua alta protettrice tedesca Angela Merkel, sono riemerse le solite eterne tensioni. Si parla di banche, di bail-in, di una possibile deroga di sei mesi per intervenire con denaro pubblico sugli istituti di credito in sofferenza e garantire così quel che Renzi continua a promettere dalla notte del referendum britannico: «Siamo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.