closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

E Mattarella legge al Quirinale i nomi delle donne assassinate

La cerimonia istituzionale. Il Presidente della Repubblica ha commentato anche i dati delle 440mila lavoratrici in meno rispetto al 2020. Ieri anche Draghi interviene alla conferenza sulla «parità di genere» promossa da Elena Bonetti.

Sergio Mattarella, 8 marzo 2021 (foto LaPresse)

Sergio Mattarella, 8 marzo 2021 (foto LaPresse)

Ieri mattina al Palazzo del Quirinale - in streaming e diretta tv per le restrizioni sanitarie - si è svolta la cerimonia relativa alla Giornata internazionale della donna. Un otto marzo ancora segnato dalla pandemia, ha esordito il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha avuto ricadute consistenti soprattutto sulle categorie più deboli ed esposte e anche sulle donne. Il primo elemento sollevato dal capo dello Stato è il dato allarmante dei femminicidi, per cui le vittime nel 2020 sono state settantatré e in questi primi due mesi del 2021 dodici. DEFINENDO il fenomeno della violenza maschile «impressionante», Mattarella ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi