closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

È iniziata la scuola: precarietà ordinaria, nuove insicurezze

Inchiesta. Terzo anno pandemico: carenze negli organici, aule sovraffollate, istituti senza dirigenti. 4 milioni di studenti in classe. Green pass: 900 mila verifiche Le proteste contro le «contraddizioni strutturali» dell’istruzione. Uds: "Siamo tornati in una scuola aziendalizzata. Non siamo formati a un pensiero critico ma a sterili nozioni, con processi frontali e punitivi"

Roma, la protesta dell'Uds al ministero dell'Istruzione

Roma, la protesta dell'Uds al ministero dell'Istruzione

Carenze negli organici, aule sovraffollate, precarietà, scuole prive di dirigenti. È in questa scuola che ieri sono tornati a studiare in presenza 3.865.365 alunni in Abruzzo, Basilicata, Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Umbria, Veneto, Valle d’Aosta e Provincia di Trento. Lo stesso faranno il 14 settembre quelli della Sardegna, il 15 in Campania, Liguria, Marche, Molise e Toscana, il 16 in Friuli Venezia Giulia e Sicilia, il 20 Calabria e Puglia. Le immissioni in ruolo dei docenti quest'anno corrispondo al 53% dei posti disponibili con il restante 47% delle cattedre affidate a precari a cui si aggiungono altri 90 mila posti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.